Cerca

Ciarrapico shock. "Fini traditore. Ha ordinato le kippah?"

Il Senatore del Pdl infiamma l'Aula. Berlusconi: "Ha sbagliato, io mi sento israeliano"

Ciarrapico shock. "Fini traditore. Ha ordinato le kippah?"
Se alla Camera era stato Antonio Di Pietro a infuocare gli animi con delle accuse al vetriolo nella sua dichiarazione di voto, quest'oggi al Senato è stato Giuseppe Ciarrapico (Pdl) a scatenare una violenta boutade politica con degli affondo pesantissimi su Gianfranco Fini e la lealtà dei suoi uomini.

Ciarrapico, nel suo intervento, ha definito i parlamentari di Fli "rinnegati" e "traditori".
"Fini ha fatto sapere che presto fonderà un nuovo partito. Spero che abbia già ordinato le kippah (il copricapo maschile usato dagli ebrei osservanti all’interno delle sinagoghe) perché è di questo che si tratta: chi ha tradito una volta, tradisce sempre. Può darsi pure che Fini svolga una missione ma è una missione tutta sua personale. Se la tenga. Quando andremo a votare vedremo quanti voti prenderà il transfuga Fini".
E ancora.
"Il presidente del Consiglio li ha beneficiati facendoli eleggere in parlamento e loro lo hanno tradito: il mio amico Giuseppe Tatarella si starà rivoltando nella tomba".

Affermazioni pesantissime, che non a caso hanno scatenato una bufera a Palazzo Madama, con prese di distanza bipartizan dalle dichiarazioni di Ciarrapico.
Il finiano Luca Barbareschi ha parlato di "parole imbecilli". Lehner ha chiesto "l’espulsione dal parlamento" del Senatore del Pdl. Angela Finocchiaro (Pd) ha invocato una presa di distanza da parte del Premier Berlusconi.
"Anche questa una battuta infelice? Chiediamo al presidente del Consiglio di dissociarsi ufficialmente di fronte a una battuta che, per attaccare un politico, sfrutta con così poca decenza temi vergognosi che sono stati in passato alla base di terribili tragedie".
E dal Pdl non sono tardate le bordate al collega. Gasparri, Quagliariello, La Russa e Cicchitto hanno stigmatizzato le dichiarazioni di Ciarrapico, definendole offensive e chiedendo le scuse immediate.

Ciarrapico si difende -
Il Senatore del Pdl, però, non ci sta a far la figura dell'antisemita, anzi, accusa media e avversari politici di strumentalizzare le sue dichiarazioni mal interpretate.
"La Edizioni Ciarrapico srl è onorata di poter diffondere in omaggio da domani i titoli dalla stessa pubblicati a favore della storia d’Israele e della causa ebraica. A dimostrazione che nelle mie parole di oggi, fraintese o addirittura strumentalizzate, non vi era alcuna intenzione antisemita".

La replica di Berlusconi - 
"Non voglio che una parola di troppo sfuggita a un nostro senatore possa ingenerare equivoci. In tutta la mia vita sono sempre stato amico di Israele", ha precisato il premier durante la replica al Senato.   "Da ragazzo- aggiunge- ho avuto amici ebrei che mi hanno raccontato la sofferenza delle loro famiglie, ho abitato a Milano vicino a una scuola israelita. La visita al campo di Auschwitz mi ha offerto un sentimento di soidarietà incancellabile. Da allora - conclude il premier - mi sento anche io Israeliano". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • prt

    12 Luglio 2011 - 16:04

    Ci sono modi di dire che si riferiscono agli ebrei e io quando sento dire queste espressioni penso che sia mancanza di rispetto verso di loro. Se c'e' rispetto e amore nei loro confronti si capisce che non e' affatto simpatico citarli per definire qualche estremo esempio di diversita' dai noialtri che non lo siamo . Ma che cultura e' parlare cosi??!, anch'io credo che quel Ciarrapico non sia un antisemita, ma la sua maniera di esprimersi nasce da una cultura sbagliata che non e' abituata a parlare con rispetto del popolo ebraico. Io sono sempre stata piena d' amore per gli ebrei e mi arrabbio quando la gente usa dei modi di dire riferendosi a loro eppoi mi dice :- no ma io non ce l' ho con loro pero' loro hanno questo difetto tipico o quest'altro...ect..... Se tutti parlassimo usando modi di dire in cui si criticano altre religioni, nazionalita', convinzioni politiche, ecc....Credo che il parlare diventerebbe un continuo litigio !

    Report

    Rispondi

  • orietta.prevignano

    06 Ottobre 2010 - 12:12

    credevo di non aver ascoltato bene le parole di Ciarrapico, di essermi persa qualche insulto inaccettabile nei confronti degli ebrei , delle deportazioni ecc... ed ero preoccupata perchè non avrei condiviso pur piacendomi Ciarrapico. Invece il grande insulto sarebbe aver ironicamente attribuito a Fini come prossima mossa di indossare la kippah , copricapo ebreo! Come avere detto Fini adesso indosserà la Mitria (copricapo dei vescovi) si sarebbero scandalizzati così tanto? Che falsità , che pretestuosità. Sono dei meschini farisei !

    Report

    Rispondi

  • extradom

    06 Ottobre 2010 - 08:08

    Ma questo fenomeno di Ciarrapico chi lo ha portato in Senato????

    Report

    Rispondi

  • igna08

    05 Ottobre 2010 - 16:04

    Nel leggere le dichiarazioni dei politici di sinistra, mi è venuto il voltastomaco. Ma non si vergognano ? Quando fino a ieri hanno condannato Israele in tutte le maniere , ora si ergono a difensori , ma con quale coraggio |

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog