Cerca

Annozero, il Pdl presenta un esposto all'Agcom

Nel documento si contesta l'assenza di contraddittorio durante la prima puntata del programma. Intanto Masi invia una lettera di richiamo a Santoro

Annozero, il Pdl presenta un esposto all'Agcom
A distanza di una settimana dalla prima puntata di Annozero non si placano le polemiche contro l'esordio di Michele Santoro. Nel mirino non solo l'intevento d'aperutura del giornalista contro il dg Rai Mauro Masi, ma anche l'assenza di contarddittorio durante tutto il programma.  A protestare è il Pdl , che ha presentato oggi un esposto all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni. Nel testo firmato dai tre coordinatori di partito, Ignazio La Russa, Denis Verdini e Sandro Bondi, si contestano gli inviti "asimmetrici" e l'assenza di rappresentanti del Pdl nello studio di Raidue, che giovedì scorso ha ospitato il capogruppo Fli alla Camera Italo Bocchino, il leader dell'Idv Antonio Di Pietro e il viceministro delle Infrastrutture Roberto Castelli (Lega Nord).

La replica Idv
- Il capogruppo dell’Italia dei Valori in commissione di Vigilanza, Pancho Pardi, ironizza:  "Siamo certi che si sia trattato di un errore. Sembra di capire che i tre coordinatori del Pdl si lamentino per una certa asimmetria nella prima puntata del programma in cui c'erano, guarda caso, un esponente dell’opposizione, Antonio Di Pietro, e due della maggioranza, il viceministro Castelli e il finiano Bocchino che ieri ha votato la fiducia a Berlusconi. Pensavamo di aver letto male perché in verità solo al Tg1 di Minzolini abbiamo assistito a editoriali senza contraddittorio. Allora provo a dare un’altra lettura: presi da un rigurgito di democrazia e in applicazione della par condicio i tre coordinatori del Pdl si sono lamentati per l'asimmetria della prima puntata perché avrebbero voluto anche un altro esponente dell’opposizione. Se così fosse - conclude - li ringrazio per l’insolita sensibilità istituzionale".

Intanto il giornalista campano ha riferito di aver ricevuto una lettera di richiamo dal direttore generale Masi. Anche di questo si occuperà nella puntata di questa sera. Santoro ha 5 giorni a disposizione per replicare in maniera formale ai rilievi che gli vengono mossi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bruno osti

    05 Ottobre 2010 - 11:11

    non mi sembra che si siano mai stati presentati documenti, atti, fatti che abbiano contestato quelli esposti da Annozero; commenti a confutare quanto presentato dalla trasmissione. Nè in trasmissione, nè fuori trasmissione, nè richieste di replica e precisazioni. E non dica che non c'è contraddittorio, che non lasciano parlare. C'è sempre un esponente del PDL e un giornalista di DX e parlano come gli altri presenti; e poi non credo che sia possibile tappare la bocca ad uno come La Russa. Se poi permette, sarà possibile, in democrazia, qualcuno che faccia le pulci al potere? o no? Trasmissione alternativa? ne abbiamo già parlato e anche lei ha riconosciuto l'incapacità della DX di trovare elementi capaci di mantenere in vita una trasmissione dibattito. Ora c'è il tentativo Paragone: ma per carità!

    Report

    Rispondi

  • gicchio38

    02 Ottobre 2010 - 16:04

    E QUALCUNO PENSA CHE A sant'oro GLIENE FREGA UN BEATISSIMO MAZZO??? ORAMAI HA CAPITO CON CHE PAPPAMOLLI HA A CHE FARE CON LA RAI. SAI QUANTO SE NE FOTTE CHE IL PDL HA FATTO UN RECLAMO E CHE IL BENEAMATO MAZZA NON GLI POTRA' FARE UNA SOLA MAZZA??????????????? LASCIATELO PERDERE. VOI DEL PDL DISERTATE QUELLA TRASMISSIONE E COSI' FACCIANO I GIORNALISTI. LASCIATE PARLARE QUEL TESTA DI CERNIA CON IL SUO LIBRETTO IN MANO E LO SGUARDO SERAFICO RIVOLTO A sant'oro CHE A FINE TRASMISSIONE GLI SBORSERA ALMENO 1,000 EURO PER COMPENSARLO DI TUTTO IL FANGO CHE HA FATTO USCIRE DA QUELLA BELLISSIMA BOCCA DI.............................

    Report

    Rispondi

  • spadaccino100

    02 Ottobre 2010 - 16:04

    Questi oppositori Santoriana e il (Baffetto) infuriato più di prima, anche con la violenzsenza, con la prepotenza come sempre, senza scrupoli,come tanti anni fa pur di raggiungere il suo obbiettivo. Però non vuole capire che noi non li vogliamo ((PIÙ)) Stop a questi atti terrroristici siamo arrivati al 2010, Stop a queste dimostrazione dei sindacati Cgil, cisl, e, Uil. Che sono proprio loro i colpevoli di tutto ciò. Loro erano quattro morti di fame e adesso sono i più potenti D`Italia ,approfittandosi della classe operaia, e degli imprenditori. hanno fregato a tutti. Hanno messo in ginocchio l´Italia. ((GRAZIE AL GIORNALE CHE FINALMENTE CI HA TOLTO IL BAVAGLIO CHE CI AVEVANO MESSO PER OLTRE SESSANT´ANNI POSSIAMO ANCHE NOI IL NOSTRO PARERE SUI NOSRI POLITICI))

    Report

    Rispondi

  • piccioncino

    02 Ottobre 2010 - 10:10

    Caro MAD, le sue confuse contraddizioni appaiono in modo eclatante anche ad un pollo. Lei dichiara (falsamente) di non essere elettore di sinistra, in quanto è sicuramente Gianfreghista (notoriamente spostatosi a sinistra....di Di Pietro). Povero illuso!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog