Cerca

Fini: "Il Governo può cadere sulla giustizia"

Il presidente della Camera tiene sulla corda Berlusconi. Ma Napolitano appoggia il Cavaliere sul processo breve

Fini: "Il Governo può cadere sulla giustizia"

Gianfranco Fini annuncia che sulla giustizia il Governo può cadere. E' successo oggi a Roma, dove il prensidente della Camera si è incontrato con alcuni corrispondenti stranieri. "Se Berlusconi andrà avanti a imposizioni, se parlo di legalità e mi ignorano la sopravvivenza del governo non e' scontata - continua il presidente - sono aperto ad approvare una legge 'ad personam' che sospenda i processi al premier, non retroattiva e che non pregiudichi altri cittadini". Prima dichiara però che gli italiani hanno bisogno di molte cose "tranne che di elezioni anticipate, ma occorre tenersi pronti nel caso la situazione precipitasse". Successivamente ribatte il concetto di "assoluta lealtà al governo", con qualche ma, come solito fare Fini,  "si attenga al programma, rispetti l'unità nazionale e quella norma secondo la quale la legge è uguale per tutti". Infine poi assicura che Berlusconi "non cadrà sul federalismo perché alla fine aiuterà a rinforzare la coesione nazionale".

Bonaiuti accelera - Ma la riforma della Giustizia è ritenuta fondamentale da tutto il Pdl, come certifica il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Paolo Bonaiuti.
"Come ha spiegato il Presidente Berlusconi, in base al programma di 5 punti, uno per Consiglio dei Ministri, nel CdM della prossima settimana si affronterà la riforma globale della giustizia, una riforma che parte da un dato di fatto mostruoso: ci sono oltre 9 milioni di cause pendenti tra civili e penali. Se non cerchiamo di risolvere questo problema ci saranno ripercussioni, per esempio anche sulla competitività delle nostre aziende, penalizzate nei confronti di quelle straniere. Mentre le imprese straniere vedono risolversi una causa nel giro di un anno, un anno e mezzo, le nostre infatti devono aspettare sei, otto, anche dieci anni. Per cambiare questa situazione però occorre anche che il mondo della giustizia accetti uno scrollone di novità, aprendosi al dialogo".

Nel pomeriggio lo stesso Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha sposato la causa del Governo, parlando della necessità di mettere mano alle attuali regole che disciplinano la giustizia italiana.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giramondo15

    15 Ottobre 2010 - 01:01

    ,In Germania, dal 1992 i cittadini dell’Unione, cioè i cittadini di un altro Stato membro, Europea, possono eleggere i propri rappresentanti e farsi eleggere nelle amministrazioni comunali e al Parlamento (Europeo.) (((Sig, Bruno osti ,ma no alle politiche, Perché i tedeschi non sono dei magnacci))) ----tu dici(Da altra fonte: "In Germania è in vigore dal 2005 la nuova legge sull'immigrazione.." Diritto di voto hanno solo gli immigrati che si trovano da almeno otto anni in Germania e che sono in possesso di regolare permesso di soggiorno e di lavoro)---((("Sig. Bruno osti col tuo postato, del 14/10/2010/. Te lo devo dire ad alta voce, che cazzo ne sai tu e i tuoi camerati Bersani, Bindi, il Casini, Veltroni, Aldo Cazzullo, tutti quelli che la pensano come te. Da oltre 40 anni ho vissuto in Germania , e l´anno scorso mi sono candidato al consiglio comunale, e non mi hanno mai fatto votare per le politiche. Nessuna cittadinanze per gli immigrati.Ti prego non dite più cazzate . Abbiamo tanti problemi con i posti di lavoro, e voi create ancora di più. Gli immigrati al voto( No) come in Germania.

    Report

    Rispondi

  • spadaccino100

    14 Ottobre 2010 - 22:10

    (((Sig. Bruno osti con questo tuo postato del 14/10/2010/ore, 08,58 Forse non ti sei accorto che da due anni governa Berlusconi, mica Bersani. Chiedila a Berlusconi la benzina e le lampadine nei tunnel dell'autostrada.))) Sig. Bruno osti questi problemi ci sono da oltre mezzo secolo, questi sangue suga. Hanno alimentato una mafia già sconfitta. Perchè se nostri ex governanti avrebbero correttamente governato oggi non ci fosse, la camorra, la ndrangheta, i casalesi,la sacra corona, e Santoro che guadagna662 mila euri, come cazzo possiamo andare avanti? Si sono ingrassati come i porci. Questo che tu scrivi sono stronzate mi sembra che tu sei uno sfruttatore dei centri sociali,come Ubik, Toscanorosso,

    Report

    Rispondi

  • ziociro0

    14 Ottobre 2010 - 19:07

    ma quando finisce questo stillicidio oggi fini ieri bocchino domani brigugliuo e chi altro ancora basta non se ne può più la si faccia finita spero solo che berlusconi chiuda l'anno chiudendo anche la legislatura poi facciano tutte le ammucchiate che vogliono si andrà a votare e si vedrà chi dovrà governare tanto è il popolo che voterà almeno cosi ci contiamo. (vedrete che il processo breve si applicherà subito sul processo milz in sei mesi faranno primo secondo e cassazione giusto il tempo per presentare le motivazioni di ricorsi perchè per i depositi di sentenza ci saranno il giorno dopo la sentenza già depositati)

    Report

    Rispondi

  • baldas67

    14 Ottobre 2010 - 16:04

    Ha scoperto l'acqua calda.....il governo potrebbe cadere ecc ecc,non è che potrebbe cadere ma sicuramente lo farai cadere visto che questo è il tuo obbiettivo ossia liberarti al più presto di Silvio e correre con Montezemolo,Casini,Rutelli e compagnia bella,abbi finalmente le palle di mettere in atto il tuo progetto e togliti definitivamente dalle scatole,noi delle tue balle non ne possiamo veramente più.......

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog