Cerca

Bersani minacciato di morte

Lettera recapitata alla sede Ansa di Bari. Ennesimo episodio di un ottobre pesantissimo

Bersani minacciato di morte
Un altro becero episodio di intolleranza e d'intimidazione avvelena questo ottobre già funestato dagli scontri sindacali, dagli scioperi, dalle lettere minatorie e dagli attentati.
Quest'oggi, infatti, una lettera contenente di minacce di morte rivolte al segretario del Pd Pier Luigi Bersani è stata recapitata alla sede di Bari dell'Ansa.

Anche se fosse il gesto di qualche stupido burlone, il clima in Italia sta diventando irrespirabile, come denuncia la presidente dei democratici al Senato Anna Finocchiaro.
"Quello contro Bersani è l’ennesimo atto di una serie di violente intimidazioni che da troppi giorni si stanno susseguendo nei confronti di politici di maggioranza e opposizione, sindacalisti e amministratori locali. E' necessario che questa ignobile catena venga spezzata perchè intende macchiare in modo preoccupante non soltanto il convivere civile, ma soprattutto il confronto democratico e la libertà d’opinione ed espressione".

Solidarietà espressa anche dal gruppo dell'Idv per mezzo del portavoce Leoluca Orlando.
"Esprimo a nome mio e dell’Italia dei Valori piena solidarietà a Bersani per le gravi minacce di cui è stato vittima. Un atto incivile, da condannare fermamente. Ci auguriamo che le autorità competenti facciano al più presto luce su questa vicenda".
Nella sua nota, la Sel di NIchi Vendola esprime "l'affettuosa solidarietà di Nichi Vendola e di tutta Sinistra Ecologia Libertà al segretario del Partito Democratico oggetto di un atto odioso. Nel nostro Paese da un pò di tempo a questa parte si vive un’aria irrespirabile, non è cosa buona. Bisogna dire basta".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Janses68

    23 Settembre 2014 - 11:11

    Bersani e' solo un frutto marcio assieme a Bindi e Dalema della vecchia guardia della sinistra .... Matteo doveva rottamarli , ma ognuno di loro assieme ai loro seguaci valgono tanti voti, e quindi ha dovuto tenerseli. Non si tratta col nemico , doveva farli fuori subito o Metteteli in un ospizio. Soprattutto quella fancazzista della Bindi

    Report

    Rispondi

  • dino.michela

    23 Settembre 2014 - 09:09

    È già morto, lo smacchiatore è rimasto senza trielina

    Report

    Rispondi

  • spadaccino100

    17 Ottobre 2010 - 09:09

    Le minacce, a Bersani,? Per me solo alibi. Se proprio, il suo partito,Pc. Adesso PD. la DC. Adesso UDC . Se sono proprio loro i protettori e alimentatori dei mafiosi. Questi signori hanno cambiato non solo il nome, ma anche la misica l´anno peggiorata, e più sballata e fuori ritmo! Questi leoni in gabbia vogliono spezzare le sbarre d´acciaio. Grazie PDL. Grazie Libero che ci date questa opportunità ,e ci avete tolto il (BAVAGLIO) Alla Rai vogliamo, giornalisti modesti, onesti, professionisti, educati, neutrali,e no provocatori, arroganti, minacciosi,e con un salario, moderato ai costi quotidiani!

    Report

    Rispondi

  • Luigi Luciano Notarbartolo

    16 Ottobre 2010 - 15:03

    Veltroni, Rutelli, Fassino, non è che stiano soffrendo di un complesso d'inferiorità non essendo ancora stati minacciati?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog