Cerca

Frattini, colloquio con Petraeus

Si discuterà del passaggio di consegne alle forze afghane. Diplomatico americano: "Mai parlato di ritiro entro 2011"

Frattini, colloquio con Petraeus

Si torna a parlare di Afghanistan e del nostro impegno militare. Dopo che sabato scorso La Russa ha promesso 1000 nuovi militari al generale David Petraeus, oggi toccherà al ministro degli Esteri Frattini parlare con il comandante Isaf. Avverrà a Roma, a Villa Mafama durante la conferenza degli inviati speciali per l'Afghanistan e il Pakistan. Presenti anche il ministro degli Esteri di Kabul, Zalmai Rassoul, e il diplomatico americano, Richard Holbrooke.
Tema del giorno: il passaggio della sicurezza e del controllo del territorio dalle forze internazionali alle milizie afghane.

Ritiro sì, ritiro no? - All'indomani della morte dei quattro alpini, si è spesso sentita la frase "via dall'Afghanistan entro il 2011". Ora, invece, si parla di aumentare il contingente. Ieri sera al programma di Lucia Annunziata, l'inviato Richard Holdbrooke ha detto che "la presenza dei contingenti stranieri sarà necessaria fino al 2014". Secondo il dimplomatico, c'è stato un equivoco sulle date. "Il presidente Obama aveva annunciato che entro luglio 2011 vi sarà l'inizio di una riduzione molto graduale delle forza americane ma sulla base delle condizioni del territorio". Holdbrooke ha sottolineato che questo "non sarà l'inizio di un ritiro ma solo una possibile riduzione delle forze di combattimento" e che "anche dopo il 2014 dovrà esserci un impegno continuo per lo sviluppo economico e sociale dell'Afghanistan".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • spadaccino100

    18 Ottobre 2010 - 16:04

    Le minacce, a Bersani,? Per me solo alibi. Se proprio, loro e i loro partiti,Pc. Adesso PD. la DC. Adesso UDC . Sono proprio i ricattatori,e i alimentatori dei mafiosi. Questi signori hanno cambiato non solo il nome, ma anche la musica l´anno peggiorata, e sballata, più violenta, peggio di prima, fuori ritmo. Perchè non possono più, proteggere, i mafiosi! Che giorno per giorno, uno alla volta vengono arrestati! Questi leoni in gabbia, vogliono spezzare le sbarre d´acciaio, anche con le calunnie, e con le minacce! Non facciamoci intimidire. Perchè già li abbiamo in gabbiati!!! Grazie PDL. Grazie Libero che ci date questa opportunità ,e ci avete tolto il (BAVAGLIO). Alla Rai vogliamo, giornalisti modesti, onesti, professionisti, educati, neutrali, no, provocatori,no, arroganti,no, minacciosi,no violenza, e con un salario, moderato ai costi quotidiani!

    Report

    Rispondi

  • robe

    18 Ottobre 2010 - 12:12

    Non ci sarebbero i soldi per la riforma universitaria, decine di migliaia di persone vanno in piazza per protestare su stipendi e ancora di piu' su tasse e noi aumentiamo il nostro contingente in Afghanistan del 30%? Qualcuno e ' in grado di giustificare questa decisione?

    Report

    Rispondi

  • gigi il negher

    18 Ottobre 2010 - 11:11

    Colloquio colloquio no, diciamo che ha ascoltato, ascoltato non capito.

    Report

    Rispondi

  • petergreci

    18 Ottobre 2010 - 11:11

    Mar caraibico e pesce fresco

    Report

    Rispondi

blog