Cerca

Aggredito Capezzone: pugno in volto da uno sconosciuto

Il portavoce del Pdl colpito a Roma, a pochi metri dalla sede di via dell'Umiltà

Aggredito Capezzone: pugno in volto da uno sconosciuto
Daniele Capezzone, portavoce nazionale del Popolo della LIbertà, è stato aggredito a pochi metri dalla sede del partito di Via dell'Umiltà, a Roma. Secondo quanto si apprende, Capezzone sarebbe stato colpito con un pugno al volto da uno sconosciuto, che poi è scappato. A riferire la prima testimonianza è Gregorio Fontana, deputato del Pdl accorso pochi istanti dopo l'aggressione per soccorrere Capezzone. Insieme a Fontana è intervenuto anche Denis Verdini.
Sul posto sono intervenuti prontamente anche gli agenti di polizia: Capezzone è stato trasferito in ambulanza presso l'ospedale più vicino. Raggiunto telefonicamente, il portavoce del partito spiega: "Ora non posso parlare, sto facendo degli accertamenti medici".

"Esprimiamo una totale solidarietà a Daniele Capezzone aggredito in via Umiltà e rileviamo - denuncia il capogruppo Pdl Fabrizio Cicchitto - che l'atmosfera peggiora sempre di più a causa dell’esistenza di uno squadrismo di sinistra che accentua col passare del tempo la sua arroganza e la sua aggressività. Il noto network dell’odio sta producendo effetti nefasti sempre più visibili". Col passare delle ore, solidarietà e vicinanza sono state espresse a Capezzone da tutte le forze politiche.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • coerenza38

    31 Ottobre 2010 - 18:06

    Avrei voluto essere io,perché ha carpite la mia buona fede ed essendo un socialista,quando si candito con la lista la rosa nel pugno.gli ho dato i mio voto,poi sapete come è finito,è stato comprato da Berlusconi.

    Report

    Rispondi

  • ebreoerrante

    31 Ottobre 2010 - 13:01

    Leggo ch e alcuni commenti sono rivolti in negativo sui programmi tipo Annozer,ballarò eccc. Io invece dico meno male che esistono questi programmi altrimenti ci avrebbero ghettizzati con minzolini e vespa. W la diversità culturale.

    Report

    Rispondi

  • giramondo15

    29 Ottobre 2010 - 00:12

    Nell´interessi degli Italiani. Come potete, pagare tanti centinaia migliaia di euri ad un Santoro, ed altri con questi programmi aggressivi, arroganti, provocatori, minacciosi, e quei aspettatori in sede tutti preparati organizzati, a dire delle stronzate, e vigliaccate,intrusi della Rai NON VOGLIAMO PIÙ ORGANIZZATORI AUTORIZZATI AD ISTRUIRE A LE TESTE CALDE COM E TARTAGLIA CARLOMAGNO E IL ZORRO; E QUESTA SERA AD ANNOZERO INDIRETTA; ABBIAMO ASCOLTATO IN DIRETTA ALLA RAI.QUESTO PROGRAMMA PREORGANIZZATO DA SANTORO A SUO MODO PER AUMENTARE LA TENZIONE! MA COSA ASPETTATE A CHIUDERE QUESTI SCHIFO DI PROGRAMMI BALORDO? VOGLIAMO ALLA RAI PROGRAMMI CULTURALI; E NO GLI INTRUSI POLITICI. (LA RAI È NOSTRA)

    Report

    Rispondi

  • Arechi77

    28 Ottobre 2010 - 17:05

    Seguendo il suo ingenuissimo ragionamento,il mondo sarebbe diviso in questo modo: brava gente e comunisti! Il cervello ormai in pappa della maggior parte di voi Berluscones non riesce più a distinguere le brave persone da quelle cattive,l'importante è seguire sempre le C che vi propinano i media del vostro Idolo. p.s. Sveglia!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog