Cerca

Vendola: "Alleanze? Fini no, Casini sì"

Il Governatore pugliese a Matrix: "Berlusconi è pornografico. Nel mio governo Strada e Don Ciotti. Molti gay in Parlamento"

Vendola: "Alleanze? Fini no, Casini sì"
Nichi Vendola protagonista della prossima puntata di "Matrix". Il Governatore pugliese, nonchè prossimo candidato alle Primarie del Partito democratico nazionale, ne ha per tutti: sembra quasi leader in pectore del partito nazionale. "C'è il giustizialismo per le persone marginali, per i poveri, mentre c'è il garantismo per la classe dirigente. Da 15 anni l’Italia discute di come consentire la difesa dal processo di un pezzo di classe dirigente. Eppure - insiste Nichi - dovremmo essere tutti uguali davanti alla legge".

Capitolo alleanze - L'ipotesi di un Pd vicino ai finiani è fantascienza? Sì, no, forse, dice: "Fini non è uscito dal centrodestra per transitare nel centrosinistra - avverte il Governatore - E’ uscito per fondare un’altra destra, più libertaria, più gaullista, più europea. Guardo con attenzione e con rispetto a Fini, ma da qui non si può immaginare di reclutare Gianfranco Fini nel centrosinistra, lui che fino a ieri ha rivendicato la filiazione da Almirante. Sarebbe ingiusto per lui e per noi", dice generosamente.
Su Pier Ferdinando Casini, invece, sembra più possibilista: "Non ho nessun pregiudizio a discutere con Casini, anzi l'ho sfidato - dice Vendola - a confrontarci con i suoi soggetti sociali di riferimento: il popolo del 'Family day' e il popolo delle partite Iva, cuore pulsante del centrodestra molto caro a Casini. Questi soggetti oggi si interrogano e sentono il berlusconismo come qualcosa da cui liberarsi".

Capitolo: prossimo Premier? - Se dovesse spuntarla alle Primarie, e se poi dovesse vincere alle elezioni, Vendola avrebbe le idee chiare su chi contattare per costituire il governo: "Bisogna smetterla di considerare che i politici nascono nella fabbrica della politica. Io ho indicato Lorella Zanardo, che ha scritto un libro bellissimo sul corpo delle donne, Carlin Petrini, Gino Strada, che ha un’idea di politica estera senza carri armati, e Don Luigi Ciotti, protagonista con Libera della lotta al narcotraffico. E' insopportabile - prosegue Nichi - la politica che cucina la propria minestra dentro al palazzo. Le alleanze vengono dopo, prima bisogna dire di quale cultura riformatrice l’Italia ha bisogno. Io - conclude Vendola - posso benissimo allearmi con il centro, non ci devono essere pregiudizi tra sinistra e centro, ma voglio prima parlare di che idea della vita ha bisogno il paese. Partire dalle alleanze è politicistico".

Capitolo Berlusconi - Non potevano mancare delle parole sull'attuale Presidente del Consiglio: "Io il Berlusconi rosso? E’ il reddito che fa la differenza. Però la più grande differenza tra me e Berlusconi - insiste il Presidente di Terlizzi - è dal punto di vista del linguaggio. Berlusconi ha sdoganato un linguaggio vagamente pornografico, ha un linguaggio venatorio sulle donne. Questa continua performance maschilista di un linguaggio pubblico in erezione, è uno degli elementi di massimo degrado della vita pubblica".

Capitolo gossip - In conclusione Vendola si concede un po' di gossip: "I gay in Parlamento sono tantissimi, ma non si dichiarano perchè sono ipocriti, sono dei sepolcri imbiancati, tra l’altro sono anche ricattabili. Mi dispiace per chi vive in clandestinità la propria condizione. Uno che fa il parlamentare dovrebbe avere il coraggio di dirlo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tonipier

    04 Novembre 2010 - 08:08

    La intolleranza dei gay scuote, turba le istituzioni e si esprime con inusitato disprezzo verso la società degli uomini corretti che non possono, senza rinnegare se stessi, nemmeno tollerare la pretesa di legittimazione della diversità di tarati. E' la intolleranza quasi ossessiva della diversità nei confronti della normalità.

    Report

    Rispondi

  • spadaccino100

    02 Novembre 2010 - 16:04

    paolino46 |col tuo postato del, 27/10/2010 alle 16.07 . Caro compagno paolino, tu hai la coda di paglia che subito prende fuoco, perché la verità fa male. Sappi bene che io ne ho avuto tanta di educazione da i miei genitori onesti lavoratori, che te né posso insegnare a te ,e tuttA LA tua, razza che sono certamente come te, e tutti i tuoi compagni sfruttatori, che con la vostra politica, siete riusciti a fregare, la classe operaia, e la classe, imprenditrice. Che specialmente nel sud, avete messo in ginocchio, l´una e l´altra: Per tutto ciò la colpa è maggiormente dei tuoi compagni,PC. e (DC.) Anch´io sono del Sud, e sono fiero di esserlo, con il mio sudore sono riuscito ,e vado avanti a testa alta. Quel che tu, e i tuoi compagni non siete stati capace con il vostro sudore, e voi non sapete cos´è l´onestàe ne l´educazione. Avete vissuto sulle spalle degl´Italiani, ma siete sempre, compagni? Abituati a governare. E volete con l´arroganza, con la violenza, senza il consenso dei cittadini. VERGOGNATEVI! spadaccino

    Report

    Rispondi

  • Acquastanca

    02 Novembre 2010 - 15:03

    Con lei almeno si va sul sicuro, basta guardarla in faccia e si sa cosa c'è sotto, davanti e dietro. So che è una donna, so cosa aspettarmi da una donna nel bene e nel male, e mi regolo di conseguenza. Con lei so dove andrei a mettere i piedi, e le mani, senza incontrare sorprese che mi lascerebbero alquanto sconcertato. Preferisco mille volte stringere la mano a Cicciolina piuttosto che a Vendola.

    Report

    Rispondi

  • vfangelo

    01 Novembre 2010 - 22:10

    Che bella affermazione quella di Vendola, molti gay in parlamento, ci risiamo, la sinistra non fu votata, sia per gli extracomunitari, e sia per i matrimoni tra gay,spero che questo gay di vendola non venga votato dagli italiani che hanno un pò di pudore, e spero anche, che famiglia cristiana abbia sentito vendola, e non abbia occhi e orecchi solo per Berlusconi, che poi, in pubblico non si è reso mai scandaloso, ( e penso anche nel privato) come il popolo dei gay, che fa le sfilate con comportamenti, ed abbiti che fanno scandalo, a vedere uomini e uomini, che si baciano in bocca, e con la pretesa di adottare anche bambini, la SX dovrebbe vergognarsi di avere quel popolo, con i bambini che guardano sbigottiti quegli accoppiamenti di persone dello stesso sesso scambiarsi effusioni amorose in strada, e voi di famiglia cristiana, se non intervenite su quello che vedono i vostri occhi, perchè scrivere sulle cose astratte, e magari senza fondamento?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog