Cerca

Marcegaglia attacca: "Politici pensano alle proprie beghe"

Il Capo di Confindustria chiede "assunzione di responsabilità" e poi lamenta una crescita debole

Marcegaglia attacca: "Politici pensano alle proprie beghe"
Ancora una volta Emma Marcegaglia scende in campo chiedendo la fine delle liti politiche. La Presidente di Confindustria, intervenendo a un convegno di Fondimpresa, ha affermato: "La politica ormai da mesi sembra concentrata sulle proprie liti e beghe piuttosto che sui problemi reali del Paese, dei cittadini e delle imprese". Le parti sociali, secondo la leader degli industriali, stanno facendo il proprio lavoro con una grossa "assunzione di responsabilità" su temi di interesse generale. Ma non è sufficiente, perché la stessa cosa dovrebbero fare i politici: quest'atteggiamento delle parti sociali "può essere un esempio serio anche per la politica: lasciate da parte i conflitti, le singole logiche e i personalismi; unitevi e lavorate per il bene del paese e dei cittadini, dei lavoratori e delle imprese".

La Marcegaglia ha quindi affermato che al quadro economico generale, caratterizzato da una "crescita instabile", si aggiunge "l'instabilità politica". Questa situazione, ha proseguito la Presidente, "perdurerà per certi mesi", anche se "nessuno di noi è in grado di fare previsioni". Quindi ha spiegato che quelli che stiamo vivendo "sono momenti difficilissimi" perchè nella crisi "c'è un problema italiano":  nostro Paese è entrato nella fase di recessione "già in crisi e ora ne esce con un tasso di crescita inferiore".

Il numero uno di viale dell’Astronomia ha poi spiegato che le parti, nel decidere posizioni comuni su sette temi (quelli individuati al tavolo che si è svolto all’Abi, ndr), devono imporsi "obiettivi temporali limitati" perchè "c'è bisogno di interventi veloci che impegnano noi stessi e definiscono le richieste da avanzare al governo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • antoniop4103

    20 Novembre 2010 - 11:11

    dopo potrà insegnare agli altri cosa devono fare. Ma l'apprendistato con gli Agnelli ed i suoi seguaci l'hanno rovinata

    Report

    Rispondi

  • eureka.mi

    19 Novembre 2010 - 19:07

    In quanto a beghe anche la signora Marcegaglia non è da meno (oltre alle varie inchieste con le sue aziende) e l'ultimo risultato è il sequestro fatto al Giornale per chiacchere da cortile del suo portavoce. Mi chiedo ancora come mai non anche lui con sia stato sequestrato pc e cellulare.

    Report

    Rispondi

  • degrel0

    19 Novembre 2010 - 18:06

    ...imitare Montezemolo?cerchi di sviluppare la sua azienda e di ridurre il deficit del Sole24ore!

    Report

    Rispondi

  • ercole.bravi

    19 Novembre 2010 - 14:02

    Mike Bongiorno ai suoi tempi fu il protagonista di uno spot, anzi carosello pubblicitario, con il quale pubblicizzava una grappa.....sempre più in alto! L'agone politico (ed industriale) dall'alto dei pulpiti, singoli o di partito, pontifica e minaccia tragedie e tremebonde disgrazie, in una gara nel cazzeggio linguistico o terroristico, sempre più in alto. Non ultima in questa gara all'aggancio alla vetta, la serenissima ed impastatissima ( a livello di nefandezze industriali...leggasi azienda nelle vicinanze di Lodi, rischio licenziamento, o le varie imprese pro-nucleare e affini, che vedono la nostra signora invischiata) emma marcegaglia. Una donna che a livello di potere se la gioca tranquillamente con molti uomini altrettanto rinomati, ma che a livello politico, come tutti i suoi predecessori, manifesta la tipica forma di "prostituzione" mentale che caratterizza il rappresentante degli industriali (ma quali e quanti sono?) italiani. La spina dorsale bifida del paese italia

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog