Cerca

Camera, stop ai lavori fino alla fiducia

Ok di Pdl e Fli. Le opposizioni insorgono: "Slitta tutto il calendario"

Camera, stop ai lavori fino alla fiducia
Da lunedì 6 alle ore 16 di lunedì 13. In questo periodo la Camera dei Deputati resterà chiusa, i lavori riprenderanno con il voto di sfiducia al governo. Lo ha deciso la conferenza dei capigruppo di Montecitorio, che ha approvato una proposta del Popolo della Libertà.

Anche Futuro e Libertà ha votato, questa volta, ha votato "sì". Le opposizioni, con Partito democratico e Unione di Centro, sono sul piede di guerra perché, dicono, così facendo "slitta tutto ciò che era in calendario, compresa la mozione di sfiducia al ministro Sandro Bondi". Le porte di Montecitorio, dunque, rimarranno chiuse per una settimana, a meno che non venga richiesta una terza lettura per le eventuali modifiche che il Senato potrebbe proporre.

 "In pendenza di una mozione di sfiducia non è opportuno che in Aula si affrontino questioni delicate", ha dichiatato Fabrizio Cicchitto, capogruppo del Pdl.

Dura la protesta dell'opposizione, che con Dario Franceschini (Pd) ha sostenuto che la chiusura della Camera "ha ragioni politiche". Per Gian Luca Galletti, dell'Udc, "la verità è che il Pdl è preoccupato di affrontare l'Aurla: lavorare la prossima settimana sarebbe stato un messaggio positivo per il Paese".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cerbiatta

    01 Dicembre 2010 - 19:07

    Mi sembra più che giusto, povere anime...meglio non stressarsi tanto prima delle feste! Natale è alle porte, se vanno a lavorare alla Camera lo shopping pre natalizio chi lo fa? Andranno in ferie o in aspettativa per motivi di famiglia, senza stipendio? Non sapevano i nostri eletti che governare è una questione delicata? Semplicemente vergognoso e vergognosa la giustificazione!

    Report

    Rispondi

  • blu521

    01 Dicembre 2010 - 19:07

    Come si può vedere la sua proposta è di non fare

    Report

    Rispondi

  • cerbiatta

    01 Dicembre 2010 - 19:07

    Mi sembra più che giusto, povere anime...meglio non stressarsi tanto prima delle feste! Natale è alle porte, se vanno a lavorare alla Camera lo shopping pre natalizio chi lo fa? Andranno in ferie o in aspettativa per motivi di famiglia, senza stipendio? Non sapevano i nostri eletti che governare è una questione delicata? Semplicemente vergognoso e vergognosa la giustificazione!

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    01 Dicembre 2010 - 18:06

    non ultima la proposta di Tabacci di pagare i ricercatori delle università con i soldi dei finanziamenti ai partiti e che ha visto il PD scappare a gambe levate! Certo! leviamo i soldi ai partiti, così Berlusconi potrà farsi una campagna elettorale da solo, maggioranza ed opposizione, visto lo strafondo di milioni che questa costa.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog