Cerca

Università, al Senato solo dopo la fiducia

Dopo il 14 la definitiva approvazione della riforma Gelmini. Minoranza contro Gasparri. Il ministro: "Ddl sarà legge entro anno"

Università, al Senato solo dopo la fiducia
Il definitivo voto in Senato sulla riforma dell'Università slitta dopo la fiducia del 14 dicembre. Il disegno di legge di riforma sarà calendarizzato per l’aula dopo il voto di fiducia. Lo ha deciso la Conferenza dei capigruppo di Palazzo Madama che si è appena conclusa dopo una discussione durata oltre un’ora nella quale i gruppi di minoranza si sono fermamente opposti alla proposta del presidente dei senatori del Pdl, Maurizio Gasparri, di approvare la riforma entro la prossima settimana e cioè prima del voto di fiducia del 14 dicembre.

La calendarizzazione - Sarà una conferenza dei capigruppo di Palazzo Madama, convocata proprio per il 14 dicembre, a decidere la calendarizzazione in aula del ddl di riforma dell’università. Lo riferiscono al termine della conferenza dei capigruppo la presidente dei senatori del Pd, Anna Finocchiaro e il capogruppo del Pdl Maurizio Gasparri.   E’ la proposta di mediazione che, spiega Gasparri, è stata fatta "in conferenza dei capigruppo dal presidente Schifani". Quindi, aggiunge, "il 14 decideremo sulla calendarizzazione del provvedimento".

Gelmini fiduciosa -
"L'opposizione, per motivi di pura propaganda politica, mette a rischio provvedimenti urgenti e indispensabili per l’università italiana. Senza l’approvazione rapida del ddl non si potranno bandire posti da ricercatore, non potranno essere garantiti gli scatti di stipendio, non saranno banditi nuovi concorsi", questo il commento a caldo di Mariastella Gelmini alle notizie uscite dalla Conferenza dei capigruppo. Il ministro ha poi continuato: "Sono comunque fiduciosa: il 14 dicembre il governo Berlusconi incasserà la fiducia del Parlamento e il ddl diventerà legge entro l’anno. Il governo Berlusconi potrà dunque proseguire la sua opera riformatrice nell’interesse del Paese"

Lo scenario - Ammesso e non concesso che il 14 dicembre il governo Berlusconi non incassi la fiducia, il cammino della riforma si farebbe più complesso ma non impossibile. La volontà del Cavaliere, nel caso prevalgano i "no, è quella di andare alle urne, e lo dice da tempo (con lui, Umberto Bossi). Se però in Parlamento si trovasse un accordo per il governo tecnico, considerato l'ok alla riforma Gelmini di Fli e Udc, il testo dovrebbe comunque essere approvato.

Il ministro in mattinata - "Oggi ci dovrebbe essere la calendarizzazione per la riforma in Senato. Sapremo dunque quando potrà essere approvata. È necessario farlo in tempi rapidi altrimenti si bloccheranno tutti i concorsi per ricercatori e docenti in atto". Lo aveva affermato il ministro dell'Istruzione, Mariastella Gelmini, intervenendo a Radio Anch'io. Secondo il ministro "anche se i lavori alla Camera dovessero fermarsi, non ci sono problemi per il Senato. Tecnicamente i tempi ci sono".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giramondo15

    03 Dicembre 2010 - 23:11

    Col tuo Postato TOSCANOROSSO | 02/12/2010 alle 13.01 IO SCOMMETTO CHE HA PIÙ VALORE LA MIA QUINTA ELEMENTARE, VERA; CHE LA TUA LAURA, O DIPLOMA CON RACCOMANDATA , DAI TUOI COMPAGNI!

    Report

    Rispondi

  • robe

    03 Dicembre 2010 - 10:10

    la riforma va nel limbo. D'altra parte non è stato stanziato ancora nemmeno un euro per attuarla, quindi nel limbo già ci stava per conto suo. E bravo il "governo del fare" (promesse)!

    Report

    Rispondi

  • giramondo15

    02 Dicembre 2010 - 23:11

    FINI, TU STAI AIUTANDO; GLI STUDENTI; CHE NON SONO STUDENTI, MA BENSI, TERRORISTI ALLO STESSO MODO; DI D`ALEMA. QUANDO LANCIAVA BOMMBE MOLTOV; SUI PADRI DI FAMIGLIA IN DIVISA! E NOI SIAMO STATI OBBLIGATI A SOPRAVVIVERE SOTTO IL DOMINIO, DEL DC. E PCI. ARROGANTE, DOMINANTI PREPOTENTI, E NOI BBIAMO, SUBITO QUESTE MALEDETTI PREPOTENTI! E ADESSO ACHE TU FINI TRADITORE!! NON VOLETE ACCETTARE LA VERA DEMOCRAZIA!!!!!!!!!! FINALMENTE; POSSONO STUDIARE, ANCHE; QUELLI SDUDIOSI E CAPACI!!!,E NO SEMPRE I SOLITI COMPA0GNI, RACCOMANDATI!! MI MERAVIGLIO, PERCHÈ LE CAPRE, E I CAPRAI, ((BARBATO)) ((E IL BELLA VENTOLA)) CHE SALGONO SUI TETTI, TANTO PER LUI È NORMALE! E PER IL BELLA VENTOLA?? INVECE DI SCACCIARE I SORCI NEL POLICLINICO DI BARI!!!

    Report

    Rispondi

  • yaaa

    02 Dicembre 2010 - 16:04

    aldilà del fatto che la riforma piaccia o meno stiamo discutendo di una cosa al momento INATTUABILE per mancanza di copertura finanziaria e perchè il governo , come si dice dalle mie parti, "regge l'anima coi denti" ... calendalizzarla al senato per prima del 14 dic. sarebbe solo servito ad approvare una cosa destinata ad essere abortita, col solo scopo propagandistico, affinchè cioè mr B. alla prossima campagna elettorale possa continuare a menarla ancora col "governo del fare" ... ma "fare" per voi significa far passare sulla carta riforme che di fatto non vedranno mai la luce ? ... calendarizzarla al senato per dopo il 14 ci ha almeno risparmiato l'ennesima buffonata

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog