Cerca

Il terzo polo muore a Milano: Albertini, no a Fini

L'ex sindaco non si candiderà per Fli, Api e Udc alle comunali 2011: "Condivido le loro motivazioni, ma non ci sono le condizioni"

Il terzo polo muore a Milano: Albertini, no a Fini
Dopo la Camera, Fini e i futuristi incassano un brutto colpo anche a Milano. Gabriele Albertini ha rinunciato a candidarsi a sindaco di Milano per il terzo polo. L'ex primo cittadino di Milano ed europarlamentare del Pdl era stato scelto da Fini, Francesco Rutelli e Pierferdinando Casini come candidato da contrapporre a Letizia Moratti (Pdl) e Giuliano Pisapia (Pd) per le prossime elezioni comunali.
Sul suo sito, Albertini ha pubblicato la lettera inviata lo scorso 6 dicembre ai leader di Fli, Api e Udc: "Allo stato, non esistono tutte quelle condizioni, che, fin dall'inizio di questo nostro dialogo e ripetutamente, vi ho rappresentato come necessarie ed indispensabili perché mi senta e possa svolgere un ruolo utile e veramente efficace". In realtà, Albertini ribadisce l'apprezzamento per "le motivazioni del dibattito politico" che vede protagonisti gli aspiranti terzopolisti: "valori etici, nella vita e nella politica, il rispetto delle istituzioni, il culto della legalità, il riconoscimento del merito e la valorizzazione della professionalità". Ma fa un passo indietro, evitando di esporsi in prima persona.

LE REAZIONI - La politica milanese (e nazionale) ha subito reagito. "Sono soddisfatto e contento della rinuncia di Albertini - festeggia il governatore della Lombardia Roberto Formigoni -, sono sempre stato scettico a riguardo".
Anche il presidente della Provincia di Milano e coordinatore lombardo del Pdl, Guido Podestà, si dice soddisfatto: "Sarei rimasto sorpreso e amareggiato se avesse fatto il contrariO". Sicuro del no a Fini di Albertini anche il leader degli ex An a Milano, il ministro della Difesa Ignazio La Russa: "Gabriele è intelligente e non autolesionista".
Letizia Moratti, "erede" a Palazzo Marino di Albertini, non commenta, mentre Roberto Caputo, vicecapogruppo Pd alla Provincia, esulta: "E' la sconfitta di un'ipotesi politica, o meglio di una suggestione politica".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Romano_1939

    27 Dicembre 2010 - 18:06

    mi domando:ma come fa a morire a Milano il terzo polo se ancora non è nato ? Albertini lumgimirante politico, ha capito che di voti ne avrebbe presi ben pochi quando si fosse presentato con la sigla terzo polo alla carica di sindaco a Milano.- Poi, dopo quello che ha combinato Fini e quello che sta uscendo fuori, e quello che eventualmente uscirà,chi avrebbe votato Albertini ? Noi tutti sappiamo che quando si cade in disgrazia ,(come fini che se le ha cercate lui stesso le disgrazie ),nessuno più lo vede.- Per concludere penso che il buon Fini dalle stelle ora si ritrova alle stalle.- Dimenticavo: ero di AN.-

    Report

    Rispondi

blog