Cerca

Fassino-Unipol: archiviazione per Berlusconi

Procura di Milano: Silvio non colpevole di ricettazione e rivelazione segreto d'ufficio. Processo per Paolo

Fassino-Unipol: archiviazione per Berlusconi
La Procura di Milano ha chiesto l'archiviazione per Silvio Berlusconi nel processo Fassino-Unipol. Il premier era indagato per ricettazione e concorso in rivelazione di segreto d'ufficio, insieme al fratello Paolo e ad altre persone nell'inchiesta sul "passaggio di mano" dell'intercettazione telefonica tra l'allora segretario del Ds e Giovanni Consorte, ai tempi presidente Unipol. I due, nel luglio 2005, si scambiarono opinioni sul tentativo di scalata a Bnl da parte di Unipol, e l'intercettazione venne pubblicata dal Giornale nel dicembre successivo.
Dell'iscrizione nel registro degli indagati del presidente del Consiglio si è appreso solo oggi,  con la richiesta di archiviazione he il pm Maurizio Romanelli ha inoltrato al gip: non sono emersi elementi sufficienti per chiedere il processo.

Per Paolo Berlusconi, invece, la Procura di Milano ha chiesto il processo. Insieme a lui, anche l'ex titolare della Rcs, Roberto Raffaellli e l'imprenditore Fabrizio Favata, tutti per la vicenda del passaggio di mano dell'intercettazione telefonica.
Secondo le indagini, Paolo Berlusconi e Fabrizio Favata la vigilia del Natale del 2005 si erano recati ad Arcore per fare ascoltare al Cavaliere l'audio dell' intercettazione tra Fassino e Consorte. Celebre la frase del Ds: "Allora abbiamo una banca".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ciannosecco

    19 Dicembre 2010 - 20:08

    Purtroppo a causa dell'equivoco non ci capiamo.Lei parla di teoria , io di pratica sul campo.In ogni caso , a causa del principio del libero convincimento , nessun giudice paga per i propri errori.Anche se non sembra, sto difendendo i magistrati,quelli capaci naturalmente.

    Report

    Rispondi

  • numetutelare

    19 Dicembre 2010 - 15:03

    Me ne guarderei bene dal confondere gli studenti con certi frutti maturati nel centri sociali o elementi chiamati apposta che confondono il dissentire con il distruggere. La velocità della magistratura ha marce variabili e la cosa dura da decenni, forse perché esiste una magistratura ben indirizzata, polit6icizzata e. forse, fiancheggiante parte della politica. Quello che si fa fatica a digerire é che molti "intrellettuali e giornalisti" siano così poco indipendenti e così facilmente schierabili... Uno per tutti quel Travaglio che esiste solo perché Berlusconi é al governo! L'ho detto altrove, esiste un filmato impressionante di Himmler che parla delle gesta di Hitler ed ha lo stesso piglio e la stesso falsetto. Ho la passione dei filmati storico politici e se Mussolini era stentoreo ed imbonitore, noto che tutti i personaggi un po' biechi hanno le stesse caratteristiche, parlano con serenità e fingono un'innocenza professionale invidiabile... e molti se la "bevono".

    Report

    Rispondi

  • pietrafocaia

    18 Dicembre 2010 - 19:07

    mi permetta di osservare che ancora una volta Lei cade nell'ovvio. Che la Magistratura interpreti la legge è un fatto che ognuno conosce. Basta ricordare il condannato o il soccombente percorre fiducioso gli altri gradi di giudizio con la speranza di vedersi riformare la sentenza che li pregiudica. Alla base di tutto sta proprio le differenti posizione che i giudici dell'appello e di legittimità possano assumere in merito al loro particolare caso. Come si vede, si parla di soggettività non di cervelloticità del giudice nella applicazione dell'unico strumento a sua disposizione. ossia la Legge. Va ricordato che: I GIUDICI SONO SOGGETTI SOLTANTO ALLA LEGGE co.2, art. 101 Cost.. La legge, appunto, che a sua volta deve essere fondata su principi di stretta legalità, di determinatezza e di tassatività nonchè di irretroattività, Il resto è fumosa retorica: Quanto alla qualifiche, io starei attento a definire dispregiativamente giovinatri tutti coloro che, sia pure inesperti portano il nuovo.

    Report

    Rispondi

  • grath2005

    18 Dicembre 2010 - 19:07

    Non ho mai visto i magistrati così veloci nel trovare chi aveva fornito le intercettazioni. Visto come si sono svegliati? Sono anni che fanno finta di non vedere le intercettazioni che passano a Repubblica e non si sognano neppure di aprire un fascicolo, neppure di facciata. Sono certo che dopo questa prestazione da record toneranno in letargo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog