Cerca

Bossi: a gennaio maggioranza ampia o voto

Dopo l'attacco a Fini, il Senatur dà l'ultimatum a Berlusconi: così non basta, senza nuovi alleati si va alle urne

Bossi: a gennaio maggioranza ampia o voto
Dopo Fini, Umberto Bossi mette nel mirino il governo. Il leader della Lega, che ha chiesto di discutere in Aula il ruolo del presidente della Camera (lo scopo non è chiedere le dimissioni, ma indurre il numero uno di Fli a rassegnarle), ieri ha avvertito anche Silvio Berlusconi: se entro gennaio (indicativamente l'11, data cruciale perché quel giorno è prevista la votazione su fini e la decisione della Consulta sul legittimo impedimento) la maggioranza non sarà più ampia e consolidata a Montecitorio, il Carroccio spingerà per andare ad elezioni anticipate
Il premier, che si è detto "sorpreso" della presa di posizione leghista contro Fini, sarebbe poco intenzionato ad andare alle urne. Lo ha detto mercoledì sera allo stesso Bossi, in un incontro faccia a faccia. Il Senatur, dal canto suo, non ha alcuna intenzione di farsi logorare da Fli e Udc. Il rapporto fra i due, fanno sapere ambienti vicini, resta solido, anche perché Berlusconi avrebbe promesso che da Udc e Fli si aspetterebbe sostegno sui singoli provvedimenti, non un ingresso in pianta stabile nella squadra di governo.
L'idea del Cavaliere è mantenere buoni rapporti sia col Carroccio, in vista di un ritorno davanti agli elettori, sia con eventuali possibili puntelli in Parlamento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tigrin della sassetta

    23 Dicembre 2010 - 16:04

    che peter il terrunciello cerca disperatamente di rassicurarsi raccontando prima di tutto a se stesso che Senatùr e celticizzanti assortiti (di ciò crede lui che si tratti) contano meno di zero? Se fosse vero perché a suo tempo avremmo assistito ai minuetti a base di “costole della sinistra”? Perché i kompagnonzi (magari lui no perché è troppo ottuso) sarebbero atterriti dall’ipotesi del voto? Agitare continuamente la saga dei sui fondi Fas serve invece a distoglier l’attenzione da vagoni di lordure, come per esempio l’uso degli stessi da parte di Niki per tentar di mimetizzare gli enormi buchi della sanità pugliastra. Quanto al denaro, stigmatizzarlo come “stercum diaboli” è classico di chi … non ne ha a sufficienza per giocare agiatamente al compagno progressista ma deve accontentarsi di farlo con le pezze al culo. Terrore allo stato puro, ecco cos’è, nonché coscienza di far parte dei parassiti eliminabili col Mom. Parla di “menti annebbiate” esattamente come parla di politica, economia, diritto: col c***. Anima cattiva

    Report

    Rispondi

  • Roberto P.

    23 Dicembre 2010 - 12:12

    Finalmente la Lega ha intrapreso un'iniziativa, fortemente sentita e condivisa dagli elettori del centro destra, con l'obbiettivo di costringere Fini a mollare la poltrona usurpata! E' vergognoso, infame e scandaloso che quello squallido personaggio non abbia fino ad ora provato un minimo di imbarazzo nel perpetrare quello che per me è un vero e proprio attentato alla Democrazia e alla Costituzione. Fini è indegno di ricoprire quel ruolo, e la sua strafottenza ed arroganza nel proclamare la sua intenzione di tenerselo sono intollerabili. Immagino che i comunisti, ormai allo sbando e ridotti a qualsiasi meschineria, cercheranno di difendere Fini a spada tratta, solo per bastian contrario e per fare un dispetto a Berlusconi, ma sono convinto che la Legge offra gli strumenti per liberarsi di quel patetico politicante fallitoe vigliacco; ha già fatto abbastanza danni al centrodestra e a tutto il paese, deve andarsene, possibilmente con i suoi lacché da mezza tacca Bocchino e Granata.

    Report

    Rispondi

  • gasparotto

    23 Dicembre 2010 - 11:11

    Dopo la defailance della Prestigiacomo, comincio a pensare seriamente che sia doveroso da parte di Berlusconi tornare alle urne e che Napolitano debba assecondare tale scelta,senza ghirigori bizantini da tardo impero. Le elezioni sono necessarie per fare piazza pulita nelle fila di forza Italia,levare le belline,levare gente poco affidabile e portare avanti persone serie e di sicura moralità e rettitudine. Un sogno? Se a votare andranno gente seria,forse si potrebbe avverare. Andare avanti di questo passo è come stare a stiracchiare la pelle dello scroto e continuare a vivacchiare alla giornata.Un giorno si adombra uno,un giorno un altro. Troppi galli a cantare in un pollaio troppo piccolo per tanta truppa,per tanti partiti e partitini, ognuno con le sue idee diverse dall'altro,ognuno con le sue ambizioni anche se lillipuziano(ad es.Rutelli 0,8%),un bailamme istituzionale frutto di una castituzione ormai da soffitta. Così si va a finire male,peggio della Grecia o dell'Argentina.

    Report

    Rispondi

  • giannistecca

    23 Dicembre 2010 - 11:11

    Non mi riesce proprio di capire la "maggioranza ampia" che intende Bossi nello sprone lanciato a Berlusconi. La Lega non vuole l'alleanza con Casini, ha elimi nato qualsiasi possibilità con Fini, e Berlusconi su questo è d'accordo poiché ha affermato che per lui Fini non esiste più. E allora con chi si farebbe questa ampia maggioranza? Oltre al PD e all'IDV non mi sembra ci siano altre forze capaci di garantire una maggioranza ampia al Governo. E allora? Delle due l'una: o Bossi ha sparato la maggioranza ampia per far vedere che è disposto a soprassedere alle elezioni anticipate o sta "ciurlando nel manico" tanto per perdere un po' di tempo e lasciare passare le feste. Credo che la Lega voglia solo le elezioni anticipate. E, a meno che Berlusconi non lo obblighi ad una alleanza con Casini al posto di Fini, vedrete che in primavera andremo a votare. E che Dio la mandi buona all'Italia.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog