Cerca

Bossi vuole le elezioni: "Siamo in palude romana"

Il Senatùr parla a Bergamo. "I numeri scarseggiano, ma siamo ancora vivi. Non forzare su federalismo"

Bossi vuole le elezioni: "Siamo in palude romana"
No, Umberto Bossi ci crede poco. Il Senatùr rimane pessimista sulle sorti del governo, e per spiegarlo tira in ballo la "palude romana", dove secondo il leader leghista, oggi, l'esecutivo è costretto a muoversi".

PALUDE ROMANA - Bossi ha parlato martedì sera al "Berghem Frecc", e nel comizio ha aggiunto: "Mancano un po' i numeri, e speriamo che Berlusconi li abbia trovati: siamo nella palude romana", ha ribadito, "e non è facile venirne fuori". Tornando ancora sui numeri, Bossi ha spiegato di aver sentito il Cavaliere in tv parlare "di grandi riforme e numeri in eccesso: non è proprio così", ha chiosato il Senatùr,perché i numeri scarseggiano". "Ma siamo ancora vivi", ha continuato, "e stiamo combattendo. Alla fine chi la dura la vince".

FEDERALISMO - Bossi è poi passato al tema forse più caro, spiegando che sul federalismo non bisogna avere troppa fretta: "Se andassimo oggi a forzare in certe commissioni il federalismo verrebbe bocciato. Dobbiamo far passare il tempo perché ci sia un tacito assenso in modo da consentire l'ultimo passaggio in Consiglio dei Ministr"i.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • blues188

    30 Dicembre 2010 - 17:05

    "Cieco assoluto" a spasso per la città denunciato falso invalido da 38 anni E' stato filmato mentre andava a fare la spesa, controllava la posta, attraversava la strada. Per l'Inps era invalido al 100%, un 'cieco assoluto' e da quasi 40 anni, dal 1972, l'istituto gli versava un'indennità di accompagnamento di circa 4 mila euro l'anno, per 150 mila euro totali. Sul falso invalido, che vive in provincia di Lecce, hanno indagato per qualche mese con pedinamenti e videoriprese le Fiamme gialle di Gallipoli, dopo aver ricevuto una 'soffiata' di un cittadino della zona. Con lui è stato denunciato (per concorso in truffa ai danni di ente pubblico e falsità ideologica) anche un medico specialista in convenzione con l'Inps che nel settembre del 2009 gli aveva confermato l'invalidità totale di 'cieco assoluto'. Viva l'Italia di robe!!! Lui difende questo andazzo.

    Report

    Rispondi

  • nick1990

    30 Dicembre 2010 - 16:04

    Nel pdl e lega ce ne sono condannati e indagati, è siamo governati da questa gente. Vai fuori a lavorare s'è hai delle condanne non ti assumano PURTROPPO.

    Report

    Rispondi

  • ilgiustiziere

    30 Dicembre 2010 - 07:07

    ignoranza, poca cultura? L'unico termine da me usato l'ho ripreso da suo: Acume. Io non sono schierato polticamente, ma di certo non SONO PIU' BERLUSCONIANO. Il difetto di voi ultras lovete preso dal vostro Presidente: piagnone, rimangiaparole, egocentrico,vanesio, affetto da omnipotenza e miglia di altri aggettivi "Squalificativi".

    Report

    Rispondi

  • dubhe2003

    29 Dicembre 2010 - 22:10

    ...tempo da perdere;mancano due decreti attuativi,pertanto federalismo subito!Dopo quanto sentito stamane,seguendo la trasmissione"Agorà" di Rai3,(non una rete padana),in Sicilia hanno fatto assunzioni nel pubblico impiego per oltre 3500 persone,avendone già migliaia in più,rispetto altre regioni similari del Nord.Pure in Umbria,ve ne sono a migliaia a tempo indeterminato,sempre nel pubblico impiego;ora si sa il motivo per il quale votano Sx da 60 anni e non vogliono il federalismo!?Dovremo forse mantenere a vita queste cicale satolle,che incrementano il debito pubblico e chiedono a noi di coprire i loro buchi?Molliamoli che è ora!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog