Cerca

Cav: "Comunisti in cachemire e pm per farmi fuori"

Berlusconi: "I rossi usano magistrati: sono ostacolo da eliminare. Italiani non si riconoscono più in questa sinistra"

Cav: "Comunisti in cachemire e pm per farmi fuori"
"I comunisti ci sono, esistono eccome. Non è un cachemire che può cambiare il cervello e il cuore della gente". Così il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, in un intervento telefonico che andrà in onda questa sera su Canale 5, in cui ha sottolineato come gli aficionados alla falce e al martello, proprio come i pubblici ministeri, mirino "a farmi fuori".

"FANNO FINTA DI AVER ABITATO SU MARTE" - Incalzato dal presentatore di Kalispera, Alfonso Signorini, che gli mostrava una foto di D'Alema vestito di tutto cachemire a Saint Moritz, il Cavaliere ha aggiunto: ""I nostri post-comunisti fanno finta di avere abitato su Marte e dicono anche di non essere mai stati comunisti, ma non hanno mai fatto i conti con il loro passato e con gli orrori di una ideologia spaventosa, ricordiamolo sempre, la più disumana e criminale della storia dell’uomo che ha prodotto solo miseria, disperazione e più di 100 milioni di morti"

"SONO GLI STESSI DI PRIMA" -
"I comunisti italiani hanno sperato che bastasse cambiare il nome del partito per cancellare il passato", ha continuato a pungere Silvio. "Hanno cambiato il nome più volte ma il trucco non ha funzionato. Sono rimasti gli stessi di prima, con gli stessi pregiudizi e lo stesso modo di fare politica. E' vero, si sono imborghesiti, indossano capi firmati, scarpe fatte su misura, pasteggiano a caviale e champagne".

"FREQUENTANO SALOTTI CHIC" - Ancora sollecitato dal presentatore, che elencava esponenti di sinistra fotografati in località turistiche alla moda, il Cavliere ha aggiunto: "Una volta andavano nelle case del popolo, adesso frequentano i salotti più chic, ma non hanno perso il vecchio vizio di mistificare la realtà e di demonizzare l’avversario e calunniarlo cercando di farlo fuori, come fanno con me. Utilizzando per questo i magistrati a loro vicini, perché mi considerano un ostacolo da eliminare assolutamente per arrivare al potere. Purtroppo, non sono cambiati e temo che non cambieranno mai. Gli italiani", questa la conclusione, "non si riconoscono in questa sinistra".

SILVIO E LE DONNE: "MAI A SINISTRA" -
  Tra i flirt del presidente del Consiglio non ci sarebbero mai state donne di sinistra. Lo ha giurato proprio il Cavaliere, aggiungendo la battuta in coda alla telefonata con Signorini. Alla domanda "ha mai avuto una tresca con una donna di sinistra", il premier ha tagliato corto: "Mai". Quando il conduttore gli ha fatto notare che però la sua ex moglie, Veronica Lario, è diventata un'icona della sinistra, ha risposto con un laconico "mi astengo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • piccioncino

    07 Gennaio 2011 - 18:06

    I vari compagnucci..come Robe.. (forse, talvolta anche con qualche misera ragione..molto parziale) cercano di girarci intorno, tentando di sminuire, ridicolizzare, fuorviare..di ribaltare qualche frittata..Ma, purtroppo, la triste, misera realtà mentale ..è sempre quella..(anche se mimetizzata e..talvolta ammantata di falso perbenismo pseudo democratico )...Il DNA comunistoide (fatto di arroganza, logica di potere tribale, cieca faziosità settaria, emargimazione degli altri, demonizzazioni, clientele ecc..) è sempre lo stesso di 60 anni fa..Nessuno ha mai detto che mangiavano.. i bambini (anche se storicamente la carastia Ucraina, Cinese ecc ha portato anche a ciò), ma è sempre stata descritta nuda verità.. delle loro violente sopraffazioni della miseria nera, dei loro misfatti vergognosi..Questo purtroppo è il vero cancro dell'Italia..difficilissimo da estirpare..

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    07 Gennaio 2011 - 17:05

    Chi di resistere,resistere,resistere, ferisce , di resistere,resistere,resistere, perisce.

    Report

    Rispondi

  • robe

    07 Gennaio 2011 - 17:05

    Non appropriamoci a favore di Berlusconi di una frase pronunciata dal giudice Borrelli proprio contro quelli come il Cavaliere!

    Report

    Rispondi

  • piccioncino

    07 Gennaio 2011 - 14:02

    Ora abbiamo questa/o ironico/a magliaro/a.. bidello/ di notte..appartenente alla forbita cultura borbonica....che fuoreggia con la classica, subdola invenzione cialtronesca.. da periferia dell'impero decadente...popolata dai soliti furbetti comunistoidi mascherati.. Vorrebbe fare il ganzino..a sbafo...raccontando frottole a tuttotondo..per i gonzi..(..senza sapere che questa è ormai ..una categoria in totale esaurimento..)..E' la solita tecnica leninista.. beffarda (un po' stupidotta) che i compagnucci adottano da sempre, per nascondere il loro vuoto ideale/fattuale, le loro contorsioni melliflue, la loro arroganza intellettuale..priva di substrato/riscontro...sostanziale...Ma, ci faccia il piacere....!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog