Cerca

"Sì al referendum sul legittimo impedimento"

La Consulta accoglie la richiesta dell'Idv: al voto solo nel caso in cui la Corte Costituzionale lo approvi. Ok anche su acqua e nucleare

"Sì al referendum sul legittimo impedimento"
La Corte Costituzionale ha accolto la richiesta dell'Italia dei Valori di organizzare un referendum sul legittimo impedimento, nel caso in cui questo dovesse essere considerato costituzionale dalla stessa Consulta (la decisione è attesa nella giornata di giovedì). Il quesito referendario, promosso dal partito guidato da Antonio Di Pietro, sarebbe il seguente: "Volete voi che sia abrogata la legge del 7 aprile 2010, n. 51, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 81 dell’8 aprile 2010, recante Disposizioni in materia di impedimento a comparire in udienza?". La consultazione popolare potrebbe essere calendarizzata, con tutta probabilità, nella prossima primavera. Sul legittimo impedimento si era espresso, nel primo pomeriggio di mercoledì, anche il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.

L'ATTACCO DI DI PIETRO - Il numero uno dell'Idv aveva affermato: "Abbiamo raccolto le firme sul legittimo impedimento perchè, a prescindere dalla valutazione se questa legge che Berlusconi si è fatto fare per la terza volta per non farsi processare sia legittima o meno, la riteniamo comunque immorale, ingiusta, iniqua, perchè lui si autoproclama diverso dagli altri. Per questa ragione abbiamo chiesto l'autorizzazione che i cittadini con un referendum possano dire che la legge possa essere uguale per tutti in un Paese civile".

ALTRE DECISIONI DELLA CONSULTA - Oltre alla decisione sul legittimo impedimento, la Corte Costituzionale si è espressa su altri possibili quesiti referendari. Sono dunque stati dichiarati ammissibili due referendum sull'acqua (il primo, sulle "modalità di affidamento e gestione dei servizi pubblici locali di rilevanza economica"; il secondo, sulla "determinazione della tariffa del servizio idrico integrato in base all’adeguata remunerazione del capitale investito") e un referendum sul nucleare (circa le "nuove centrali per la produzione di energia nucleare"). Due i no della Consulta: non ammissibili i quesiti sul "servizio idrico integrato: forme di gestione e procedure di affidamento in materia di risorse idriche" e sulle "norme limitatrici della gestione pubblica del servizio idrico".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bocciatore

    10 Febbraio 2011 - 18:06

    Dipietro vuole un referendum perchè i cittadini siano tutti uguali di fronte alla legge.Si tutti uguali meno lui e i suoi amici magistrati.

    Report

    Rispondi

  • Cattif.49

    13 Gennaio 2011 - 17:05

    Non esiste miglior modo per sprecare soldi pubblici:o non si raggiunge il quorum o l'esito viene vanificato con qualche leggina ad hoc;in una democrazia vera si dovrebbero privilegiare leggi di iniziativa popolare sostenute da un congruo numero di firme.I referendum abrogativi facciamoli pagare ai proponenti e ai votanti.

    Report

    Rispondi

  • robe

    13 Gennaio 2011 - 16:04

    Se c'è stato un referendum inoppugnabile è stato quello sul nucleare. Che il nucleare fosse nel programma del PDL, come tante altre cose mai realizzat e mai realizzabili o addirittura smentite (vedi provincie), non vuol dire nulla. In effetti si avrebbero delle difficoltà nel procedere sul nucleare senza un referendum di approvazione e, se questa non ci fosse, non se ne potrebbe fare nulla. Che io sappia i referendum non hanno una scadenza come le medicine

    Report

    Rispondi

  • ro.di.mento

    13 Gennaio 2011 - 16:04

    è meglio che lei continui a .....rotolare! ma si rende conto di quanti soldi si spendono per mettere su una ... sceneggiata molisana? e poi questo è un altro chiaro segno di come ....ragionano ....i magistrati! partono in tromba per poi finire nella m....! da qui l'applicazione della prescrizione che si pensa poi di addebitare ai ......... colpevoli senza prove nè processo! LORO SI CHE CI FANNO RIDICOLIZZARE NEL MONDO!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog