Cerca

Ruby al fianco di Silvio: "Non mi ha mai toccato"

La marocchina da Signorini: "Stuprata a 9 anni, da allora solo bugie. Mai chiesto soldi al premier". La Began: "Bunga bunga sono io"

Ruby al fianco di Silvio: "Non mi ha mai toccato"
Sono Sabina Began e Ruby Rubacuori a difendere Silvio Berlusconi.  Sono le donne al centro dello "scandalo" a spazzare via una parte del fango che è stato lanciato a vagonate negli ultimi giorni contro il Cavaliere.  Per prima l'attrice Sabina, la cosiddetta"Ape Regina", che ha chiesto e ottenuto di intervenire a "SkyTg24 Pomeriggio", condotto da Paola Saluzzi. Voleva riferire di fatti "che non mi fanno dormire la notte. Per me è molto difficile parlare di questo, ma ho deciso che era il momento. Sono io la colpevole di tutte le feste, il Presidente le fa ma le fa per me". Poi ha preso parola Ruby: "Non ho mai fatto la prostituta, né ho mai preso soldi. A nove anni mi hanno violentato e da quel momento ho raccontato solo menzogne".

RUBY A "KALISPERA" - Appare per la prima volta a Kalispera, la trasmissione della seconda serata di Canale 5 condotta da Alfonso Signorini. Ruby Rubacuori racconta al direttore di Chi e Tv Sorrisi e Canzoni lati poco noti della sua infanzia e adolescenza: "Sono stata violentata da due zii quando avevo 9 anni. E' accaduto quando vivevo ancora in Marocco. Da allora mi sono inventata un'esistenza parallela per sfuggire al mio dolore", ha aggiunto la "ragazza dello scandalo", che dopo l'episodio si è trasferita insieme alla madre dal Marocco in Italia. "La mia paura - dice - da allora è sempre stata quella di avvicinarmi alla gente e per questo raccontavo una vita parallela, dicevo di avere 18 anni, di essere studentessa, di essere egiziana e che i miei genitori erano via". A 12 ha cambiato religione, aggiunge, e  "mio padre mi punì con una padella di olio bollente addosso. Ne porto ancora i segni in testa e su una spalla". "Non ho mai rivelato a nessuno questo episodio fino ad un mese fa, quando l'ho detto al mio fidanzato che è la persona che mi ha dimostrato più affetto in maniera sincera".
"Ho detto di avere 24 anni e di essere egiziana, perchè mi vergognavo di raccontare che sono marocchina - specifica ancora la ragazza - Il fatto che fossi la nipote di Mubarak, però non l'ho mai detto, è un'invenzione dei giornali'. Questa voce era venuta fuori quella sera in Questura"
.

"NON HO MAI FATTO LA PROSTITUTA" - Ruby, poi, assicura di non essere mai stata una prostituta: "Non l'ho mai fatto. Ho provato a fare questo lavoro ma non ci sono riuscita. Come dice mia madre 'puttane si nasce, non si diventa'. Quando sono rimasta in reggiseno e mutande e lui stava per mettermi le mani addosso, io ho cominciato a urlare", racconta.

"SILVIO MI HA REGALATO 7MILA EURO E UNA COLLANA" - "Sono io la prima a dire che lui non mi ha mai toccata con un dito. Lo stimo come persona perchè nella mia vita non ho mai trovato una persona che mi abbia aiutato come lui". Ruby racconta che la prima volta che andò ad Arcore era il 14 febbraio 2010: dopo averla ascoltata "meglio di tutti gli psicologi delle comunità in cui sono stata", il Premier le regalò 7mila euro in una busta chiusa e da lei aperta solo una volta lasciata Villa San Martino. "Mi ha detto che ero intelligente e dovevo studiare", dice. In un'altra occasione, poi, "mi regalò anche una collana".

NESSUN RICATTO - Ruby quindi smentisce di aver mai chiesto cinque milioni di euro a Berlusconi: "Assolutamente no, mi potrei vantare di cose esagerate ma non di una cosa del genere". La marocchina, poi, promette: "
"Presto mi sposerò con il mio fidanzato Luca Risso".

SABINA: "ORGANIZZAVO IO LE FESTE" - In precedenza, sugli schermi di SkyTg24, era stata Sabina Began a scendere in campo in difesa del premier: "Io farei qualsiasi cosa per lui, lo amo. E' una persona davvero bella", ha spiegato, "è solo, è sempre un Presidente del Consiglio. Non ci sono prove, non c'è nulla perché di lui si dica che è un mostro". La Began, attrice in alcuni film e fiction tv, aggiunge che lei organizzava le feste al centro dell'inchiesta "per divertimento", e alla domanda della Saluzzi "c'erano le orge?", lei risponde quasi infuriata: "E' una cosa inventata, è assurdo, io non mi posso vedere in queste cose". Poi ha continuato nella sua difesa del Premier: "
Berlusconi non è mai mai andato con Ruby, mai ha fatto sesso con lei, io lo posso giurare. Non ha neppure fatto mai sesso con Noemi Letizia".

"IL BUNGA BUNGA SONO IO" - E' giunta, poi, una parzialissima definizione di "bunga bunga": "E' un codice tra me e il Presidente - dice la Began - Il bunga bunga sono io, è un mio soprannome", nato in occasione di uno scherzo tra lei e Berlusconi. Ma quindi si può considerare la nuova compagna del Cavaliere? "Dipende da cosa intende lei per compagna, io sono vicina al Presidente e il mio amore per lui è vero". La Began, quindi, ha assicurato che non intende entrare in politica perché "non mi interessa, non mi piace".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • jarlaxle

    21 Gennaio 2011 - 16:04

    qui da ridere c'è proprio poco o niente! Qui c'è solo da piangere per il nostro paese, la nostra nazione, ridotta allo zimbello del creato! Siamo uno dei paesi più ricchi al mondo, ma continuamente derubato dalla propria classe politica. Io per questo piango.

    Report

    Rispondi

  • pi.bo42

    21 Gennaio 2011 - 12:12

    Se questa agenda esiste veramente, stia pur sicuro che non lesinerò critiche ai politici di sinistra che vi si trovassero elencati e non li difenderò pedestramente ed ottusamente come tanti Berluscones stanno facendo per il loro ....idolo traballante! Se sa già qualcosa, e parlo seriamente, ci informi. Grazie. Saluti.

    Report

    Rispondi

  • frankie stein

    21 Gennaio 2011 - 10:10

    Mi ritrovo nelle sue impressioni, gentile pi.bo42 , e mi tocca evidenziare un paio di perle narrative dedicatemi iersera da questo si' volatile ', ma un po' basso, che non riuscivo a comprendere ma che mi impegnavo ' a decifrare. Prima dichiarazione: l''impallidimento del mio pseudonimo'(sic). Seconda dichiarazione : le'mie afrodisiache idiozie'(sic). Non ho chiesto lumi a riguardo perche' le braccia , cascate sui fianchi, mi impedivano di riconquistare la tastiera. Ho pensato a mia cognata,berlusconiana acritica e pervicace, quando, anni fa, paonazza,confusa e farfugliante dopo le mie inconfutabili osservazioni sul lecchinismo di Emilio Fede,sbatte' per sbaglio la testa contro lo spigolo di un mobile. 'Spigolosa, solida verita'' pensai...

    Report

    Rispondi

  • dark_link

    21 Gennaio 2011 - 00:12

    .. è che 'sto teatrino è andato in onda su una tv con un servo del cavaliere. strano eh? Ma ci rendiamo conto dove siamo finiti? aprite gli occhi, vi prego. risorgiamo. Belpietro e gli altri servi sapranno come riciclarsi in qualche modo... ;-) magari aprono un bel giornale di recensioni automobilistiche. Povera Italia.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog