Cerca

Chiamparino: "Bossi, molla Silvio per il federalismo"

Il ricatto del sindaco Pd: "La Lega lo vuole? Faccia un governo con noi e Terzo Polo". Calderoli apre ai Comuni: voto rinviato

Chiamparino: "Bossi, molla Silvio per il federalismo"
Il Consiglio dei Ministri ha rinivato di una settimana il voto sul decreto attuativo sul Federalismo fiscale in commissione bicamerale, spostando il termine al 2 febbraio. Il tempo necessario per mettere a punto il testo e andare incontro alle richieste dei Comuni e dell'opposizione, anche se Fli e Pd chiedevano addirittura 6 mesi di proroga a tutto il pacchetto. "C'è la volontà del governo di voler spaccare anche il capello - spiega il ministro della Semplificazione normativa Roberto Calderoli -. Questa ulteriore settimana deve essere sfruttata per tutte le modifiche ed emendamenti necessari, non come semplcie proroga. Da parte del governo c'è volontà di dialogo".

FACCIA TOSTA - Intanto il sindaco di Torino Sergio Chiamparino, presidente dell'Anci, in un'intervista a La Stampa 'ricatta' la Lega: "Molli Berlusconi se vuole portare a casa il federalismo”.  L'esponente del centrosinistra rilancia un 'governo di scopo' Pd-Lega-Terzo Polo, finalizzato alla devolution, per non accontentarsi, parola del sindaco, di "uno straccetto propragandistico" che il Carroccio otterrebbe dal Cavaliere. "Senza un forte governo centrale del Parlamento - avverte Chiamparino -, che regoli le infinite contraddizioni tra Comuni  e Regioni, il federalismo non esisterà mai". Il 'veltroniano' chiama a raccolta anche Udc e finiani: "Il federalismo deve essere essere la ricostruzione istituzionale di un livello più avanzato dell'Unità d'Italia, il contrario di una spedizione punitiva verso il Mezzogiorno".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • maff

    24 Gennaio 2011 - 07:07

    E ' Chiamparino che deve mollare il pd, se vuole rimanere a galla.......

    Report

    Rispondi

  • VincenzoAliasIlContadino

    23 Gennaio 2011 - 12:12

    I soliti imbecilli e bravi che, quanto fanno i criminali sono extraparlamentari, dopo il danno li fanno sparire in Francia o in Brasile col loro “ canto libero ”, imboscati nelle cooperative o sentire sciocchezze nel fare proseliti nelle Università, così la beffa sentirli chiamarli “ Onorevoli ”, altri, non di Sinistra solo criminali di tutto e di più: monumenti, Vie e Piazze ai mostri criminali amati komopagnuzzi dell’Urss: ovvio, anche alla Rai-tv, un monumento “ Telekabul ” con salti della quaglia, dentro e fuori del Parlamento come gli ultimi, i peggiori campioni che, dopo aver sprecato denaro Pubblico per fargli eleggere all’Ue, sono rientrati in produzione, senza aver lasciato impronta del loro passaggio: voi avete visto Leggi o proposte che portano il loro nome? Inutile, nel mondo mai visto una loro ascesa al Potere non accompagnata alla violenza e mai visto elezioni, ma solo sommosse morti e dolori, più o meno, come in Grecia, Tunisia e forse anche in Albania e in seguito in Italia? Così vediamo la Stefy Craxi, impegnata nel Governo ed un’ipocrita Bobo che accettato d’essere Braccio Destro del più ignorante disarcionatore in Democrazia, evidente, che ,per un gustoso contadino piatto di lentecchia, ha svenduto i valori del grande Statista e decisionista che era suo padre Bettino ecco del fallimento del Governo Berlusconi, visto che Fini$C, in altre parole, gli eletti Fli-c e Floc, gli rema contro anche se, anche se la mano che li ha nutriti era del premier. Io mi pendo di aver vegliato su un Voltagabbana che per anni e rischiato la mia vita per Bobo alias Bruto. http://www.splinder.com/myblog/edit/view/659606 http://vincenzoaliasilcontadino.blogspot.com/2011/01/la-storia-non-la-scrivano-i-comunisti.html http://vincenzoaliasilcontadino.ilcannocchiale.it http://vincenzoaliasilcontadino.wordpress.com/2011/01/23/la-storia-non-la-scrivano-i-comunisti-ma-i-democratici-e-il-presidente-socialista-bettino-craxi-%e2%80%9c-il-decisionista-%e2%80%9c-lo-era-davvero/

    Report

    Rispondi

  • Mak

    23 Gennaio 2011 - 11:11

    A lei do volentieri del lei perché si è sempre comportato in maniera corretta, ma da lei non me la aspetto uno mossa del genere. Bossi è un Signore, si è comportato da tale con Berlusconi come aveva fatto Fini prima di farsi burattinare da una giovane fanciulla. Signor Chiamparino non usi anche lei i mezzi biechi dei sui compagni di partito lei si è comportato come una persona seria ed indipendente, se avere ancora un partito, chiarivano le idee e proponetele, tutte le esegue di Bersani sono atte a insultare Berluscni, non è un giornalista, non è un sindacalista, è un leader politico....

    Report

    Rispondi

  • dinumby

    22 Gennaio 2011 - 18:06

    E' inutile questa è l'unica verità che emerge.Fino a quando la sinistra decide che quella cosa si deve fare,quella cosa si fara'.Questa è la realta' delle cose.A Berlusconi gli rinfacciano che in questi anni non abbia fatto nulla,la riforma costituzionale l'aveva approvata il Parlamento?Ricordiamoci come è andata,è stata bocciata a seguito del referendum che ha visto impegnati tutta l'intellighenzia della sinistra che con la sua abilità ha impappinato il popolo che ha votato contro quello che andava incontro alle sue richieste.Riforma giustizia targata Castelli,approvata e poi rigettata nella nuova legislatura quella del governo Prodi.Una delle poche cose,degli ultimi anni,che effettivamente ha segnato una svolta nelle nostre istituzioni è la modifica del titolo V della Costituzione,e guarda caso chi è stato a modificarlo è il governo di centrosinistra,allora nessuno si è stracciato le vesti per aver osato toccare la Costituzione.E sappiamo bene i danni che tale modifica ha procurato.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog