Cerca

Bossi: "Chi non vota il federalismo non farà accordi con noi"

Il leader della Lega contro i 'ricatti' di Pd e Terzo polo: "Riforma passerà, chi vuole far arrabbiare il Nord? Su Fini: "Si deve dimettere"

Bossi: "Chi non vota il federalismo non farà accordi con noi"
Il Pd 'ricatta', il Terzo polo minaccia e la Lega reagisce. Il federalismo fiscale è a rischio ma a blindarlo ci pensa Umberto Bossi in persona, che risponde a Casini e avverte: "Solo chi lo vota potrà fare accordi con noi". Come dire: la maggioranza è aperta solo a chi dimostra nei fatti una linea comune. Il federalismo fiscale è elemento chiave per il programma di governo e anche per questo il Senatur ribadisce una posizione già annunciata più volte: "Se non passa si vota, però vedremo se davvero non passerà. Perché si vorrebbe far arrabbiare il Nord?". Nessuna sponda ad eventuali inciuci, perché sulla riforma "non è me che deve convincere - spiega il leader della Lega - ma è la nostra base". La strada, intanto, pare spianata: "Abbiamo accettato tutto quello che l'Anci (l'associazione dei Comuni italiani, ndr) ci ha chiesto".

MANOVRE IN PARLAMENTO - Non c'è solo il f ederalismo a tenere banco in Parlamento. Oggi alle 17 è atteso il voto della mozione di sfiducia al ministro della Cultura Sandro Bondi, e Bossi anche a questo proposito accusa l'atteggiamento dell'opposizione: "Ragionano così: 'lasciamo andare tutto in malora, tanto poi spilliamo i quattrini al Nord'".
Dito puntato anche contro il presidente della Camera Gianfranco Fini: "Mi pare che debba dimettersi", taglia corto Bossi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • libero

    29 Gennaio 2011 - 09:09

    mi dispiace per le tue illusioni,ma il federalismo che si pensava era tutt'altra cosa da questo che viene a galla,che sara' una maggiore prressione fiscale,come ha detto Chiamparino e non solo,dopo gli ultimi accordi con Calderoli.Non ci sono piu' clausole categoriche e gli addetti non sanno neppure quali siano i costi standard sui quali calcolare la distribuzione delle entrate.Anche questa riforma si trasformera' in una bufala ulteriormente costosa per i cittadini, da una Lega che da antistato, ha abbracciato il neostatalismo.bene inserendosi nel sistema partitocratico di sempre raggirando i suoi sostenitori molto disattenti agli avvenimenti o ancora influenzati da cio' che resta della spinta inerziale della prima ora...... Questa e' solo una constatazione dei fatti che in effetti non e' solo mia.

    Report

    Rispondi

  • gigigio

    27 Gennaio 2011 - 16:04

    Avanti tutta che forse questa volta c'è più di un illusione o di un sentore di riuscita in quello che io e sempre di più italiani pensano l' unico modo per far responsabilitare la classe politica su tutti i fronti e livelli senza distinzione da nord a sud !! Bossi è come Brunetta hanno inventato l' acqua calda , ma quanto ci vuole per scaldarla !!

    Report

    Rispondi

  • blu521

    27 Gennaio 2011 - 08:08

    Caro Bossi meglio fare accordi con culo flaccido,quello che tr..ba la fidanzata del trota

    Report

    Rispondi

  • valter29

    27 Gennaio 2011 - 08:08

    Certo, avevo visto giusto! Chi mi ha letto nei miei numerosi interventi avrà notato che ho sempre sostenuto che il vero problema è il federalismo. 20 anni fa la Lega era sola a propugnare il federalismo , oggi son tutti federalisti....falsi. Casini ha gettato la maschera anche se già da tempo si capiva che era contro la riforma federale. Tutte le volte succede qualcosa per cui al momento di arrivare alla riforma tutto va a monte. I segni c'erano anche questa volta: Fini che si smarca dopo essere stato votato per un programma che aveva com punto fondamentale il federalismo, Lombardo che passa al centrosinistra dopo essere stato eletto col centrodestra, la magistratura che fa scoppiare il caso Ruby alla vigilia delle votazioni federali in parlamento, la sinistra che ricatta (che schifo!), ecc. cosa volete di più ? Avanti Lega staniamo in parlamento i falsi federalisti che vogliono il mantenimento dello Stato assistenzialista e il sistema dgli sprechi così ci sguazzano dentro.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog