Cerca

Montecarlo, Fini è nervoso e litiga con Tulliani. Il cognato smentisce

Martedì Gianfranco ha detto ai suoi: "Gli faccio un mazzo tanto". Giancarlo: "Nessuna discussione furiosa"

Montecarlo, Fini è nervoso e litiga con Tulliani. Il cognato smentisce
Martedì, il terremoto in casa Tulliani. Oggi la resa dei conti in Senato, dove il ministro degli Esteri Franco Frattini ha riferito sulla autenticità delle carte proventienti da Santa Lucia sul caso Montecarlo: per Gianfranco Fini sono state ore da dimenticare.
Una lite violenta, quella tra il presidente della Camera e il cognato Giancarlo,
a Roma, nel comprensorio di Val Cannuta nel quartiere Boccea nella serata di martedì: i vicini riferiscono di urla e oggetti finiti in frantumi. Una discussione animata che si è interrotta bruscamente, con Tulliani che ha lasciato casa e un Fini piuttosto scosso.
E a poco serve la smentita ufficiale dei legali di Giancarlo Tulliani: "E' falsa e destituita di ogni fondamento la notizia riportata in data odierna da alcuni organi di stampa e relativa alla presunta lite tra il signor Gian Carlo Tulliani ed il Presidente della Camera Onorevole Gianfranco Fini in merito alla nota vicenda dell'appartamento monegasco".
Rimane evidente il nervosismo del leader Fli, che a settembre si era spinto ad ipotizzare le sue dimissioni dallo scranno più alto di Montecitorio nel caso in cui fossero arrivate le prove sulla effettiva proprietà di Tulliani.  Anche per questo la rabbia di Fini era alta, tanto che ai suoi, prima di lasciare Montecitorio martedì, avrebbe confidato: "Adesso vado a casa e gli faccio un mazzo così". Destinatario, naturalmente, Tulliani, che a Gianfranco ha sempre assicurato di non avere nulla a che fare con le società titolari dell’immobile monegasco. Chi ha avuto occasione di parlare con il presidente nelle ultime 72 ore rivelava che "la tensione è alle stelle". Tra i parlamentari di Fli, alcuni erano convinti che "di questo passo va a finire che Fini sarà davvero costretto a dimettersi. Del resto è stato lui a imboccare, sulla vicenda, una strada senza uscita". Scegliendo di legare la propria sorte a quella di Tulliani sulla proprietà dell'appartamento nel Principato. La misura è ormai colma: ieri, il presidente futurista ha dovuto incassare anche un'altra delusione, la mancata sfiducia al ministro Bondi e la sconfitta del neonato Terzo polo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gicchio38

    16 Luglio 2011 - 10:10

    Martedì, il terremoto in casa Tulliani. Oggi la resa dei conti in Senato, dove il ministro degli Esteri Franco Frattini ha riferito sulla autenticità delle carte proventienti da Santa Lucia sul caso Montecarlo: per Gianfranco Fini sono state ore da dimenticare. Una lite violenta, quella tra il presidente della Camera e il cognato Giancarlo, a Roma, nel comprensorio di Val Cannuta nel quartiere Boccea nella serata di martedì: i vicini riferiscono di urla e oggetti finiti in frantumi. Una discussione animata che si è interrotta bruscamente, con Tulliani che ha lasciato casa e un Fini piuttosto scosso. MA NO CHE VUOI CHE SIANO DELLE PAROLACCE E DEI COCCI ROTTI. ORAMAI IL PICCOLO DUCE DEVE RASSEGNARSI. QUELLA E' LA MINESTRA CHE SI RITROVA DAVANTI E QUELLA DEVE MANGIARE O VUOLE O ON VUOLE; ALTRIMENTI INTERVIENE LA COMPAGNA E GLI CHIUDE I RUBINETTI SE GIA' NON LO HA FATTO. ELLA E' SPECIALIZZATA IN QUESTE SITUAZIONI. NE SA TANTO IL COMPAGNO PRECEDENTE AL PICCOLO DUCE. AMEN E COSI' SIA.

    Report

    Rispondi

  • biemme

    01 Febbraio 2011 - 19:07

    Perfino la sceneggiata si è inventato! Vuol far credere che era all'oscuro di tutto, il povero ingenuo. Cerca ancora di far credere che è il cognato, da navigato uomo d'affari che crea e disfa società nei paradisi fiscali, l'autore di tutto quello sporco pasticcio. E' una cosa indecente e vergognosa anche per chi lo protegge.

    Report

    Rispondi

  • capitanuncino

    01 Febbraio 2011 - 08:08

    Adesso la Betty da un grosso calcio in c***lo a Finiscariota?

    Report

    Rispondi

  • ABC1935

    28 Gennaio 2011 - 14:02

    LA LITE TRA FINI E IL COGNATO ,AMMESSO CHE CI SIA STATA , SERVIREBBE SOLTANTO AD AVALLARE L'IPOTESI CHE VEDREBBE FINI VITTIMA DI UN RAGGIRO ! ! SEMPRE MEGLIO DELL'ALTERNATIVA !!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog