Cerca

Sbarchi, Maroni: "Un problema di tutta Europa"

Immigrazione, il ministro: "Seve accordo con Tunisia, come con Libia. La Ue non stia ferma"

Sbarchi, Maroni: "Un problema di tutta Europa"
Gli sbarchi in corso dalla Tunisia non sono gestibili attraverso "respingimenti". Lo ha ribadito il ministro dell'Interno Roberto Maroni, arrivato questa mattina a Catania dopo un sopralluogo al nuovo 'villaggio della solidarietà' di Sigonella, che potrà ospitare fino a 1.800 dei 5.337 migranti tunisini sbarcati negli ultimi giorni a Lampedusa. "I cosidetti respingimenti - ha detto Maroni - sono possibili solo con la collaborazione con le autorità del paese da cui provengono gli immigrati. Questo - ha continuato - ha funzionato con la Libia, ma non sta funzionando con la Tunisia".

PROBLEMA EUROPEO - Il problema, in ogni caso, non è solo italiano. "L'Europa non può rimanere indifferente - è l'appello del ministro -, prenda una posizione forte e decisa sul piano politico. Non è una questione soltanto di ordine pubblico e non riguarda solo i ministri dell'Interno ma i capi di Stato". Anche perché, ricorda Maroni, "il terremoto istituzionale che si è verificato in Egitto potrebbe provocare ingenti flussi di immigrazione".

DIALOGO ALL'ESTERO - Maroni ha comunque assicurato che il governo sta agendo sul fronte internazionale. Mentre infatti il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha chiesto "una riunione immediata del Consiglio europeo per dare all’Ue una strategia sull'immigrazione", Il ministro degli Esteri, Franco Frattini, ha parlato con il capo del governo tunisino "per collaborare con le autorità tunisine per arginare alla fonte il fenomeno delle partenze".

"NESSSUNA POLEMICA CON MALMSTORM" - L'inquilino del Viminale è tornato sulle polemiche scoppiate fra Italia e Ue delle ultime ore : "Le mie critiche non erano rivolte al commissario Malmstrom, che è stato l’unico che si è fatto sentire e si è mosso. Mi dispiace per la polemica, ma la mia critica non era rivolta a lei, ma alla Commissione Ue nel suo insieme che, finora, non ha detto una parola forte".


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Enry74

    02 Aprile 2011 - 22:10

    l'Italia, che vuol fare da lasciapassare a tutto e tutti.

    Report

    Rispondi

  • francopit

    29 Marzo 2011 - 15:03

    Più che all'UE il problema Tunisia mi sembra appartenga di diritto alla Francia.

    Report

    Rispondi

  • pmsystem

    29 Marzo 2011 - 09:09

    Io non capisco veramente cosa stiamo facendo. Siamo invasi. E' povera gente, disperati, daccordo...ma si tratta sempre di invasione! E mentre siamo invasi, il resto della "Finta" Europa ci molla, Sarkozzo gioca a fare Napolenoe e la Merkel fa quello che vuole. Tutti fanno i loro porci comodi! MA non è ora che cominciamo anche noi?!?! Ma perchè non organizziamo pullman per trasferire tutti i profughi ai nostri confini ? Non si è detto che la maggior parte vuole andare in Francia e Germania ? E aiutiamoli ad andare! Cominciamo ad AGIRE invece di SUBIRE sempre! Vedrete che allora qualcuno dei nostri "Amici" europei si accorgerà di noi! Invece di lasciarli fuggire dai centri di assistenza (facendo figure di M. verso tutte le TV del mondo. Non so se avete visto le immagini di salto senza asta delle reti) portiamoli al confine! Aiutiamoli veramente! Via verso la grande Europa "Unita" (???) !!! Ciao a tutti Paolo

    Report

    Rispondi

  • giuseppe45

    21 Marzo 2011 - 15:03

    Caro Maroni per favore organizza con l'esercito la protezione dell'Italia queste persone devono andarsene, non sono profughi, sono solo approfittatori... guarda caso tutti maschi... per invaderci. Lampedusa sarà sopraffata dagli stranieri e i suoi abitanti depredati di tutto... già lo sono, depredati del turismo... e presto delle loro case. Ho saputo che li minacciano e vogliono soldi e cibo, controllate se hanno coltelli... Per favore informatevi in loco cosa sta succedendo... 150 anni unità d'Italia, se continua così perderemo le isole Lampedusa e Sicilia... Forse ci vuole un Garibaldi odierno. Grazie Lega....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog