Cerca

Appalti G8, chiesto rinvio a giudizio per Verdini e Fusi

L'Aquila, prosegue indagine sul ruolo del Consorzio fiorentino negli affari post terremoto e per il summit alla Maddalena

Appalti G8, chiesto rinvio a giudizio per Verdini e Fusi
Il Procuratore distrettuale antimafia dell'Aquila Alfredo Rossini ha firmato le due richieste di rinvio a giudizio per il coordinatore del Popolo della libertà Denis Verdini e l'imprenditore Riccardo Fusi, presidente dimissionario della Btp. Istanza di archiviazione firmata per il costruttore aquilano Ettore Barattelli, presidente del Consorzio Federico II, costituito dopo il terremoto. Le indagini hanno cercato di dimostrare che Verdini, attraverso le sue amicizie politiche, avesse favorito il Consorzio nell'aggiudicazione degli appalti. I riscontri hanno poi dimostrato che il Consorzio non ha mai preso affidamenti diretti dalla Protezione civile nazionale, che ha gestito il G8 dell'Aquila e la fase dell'emergenza terremoto.

Dei tre indagati, Barattelli è l'unico ad aver reso una deposizione spontanea e ad aver accettato l'interrogatorio dei pubblici ministeri, ai quali ha anche fornito un'ampia documentazione. Verdini e Fusi, invece, non si sono mai presentati all'Aquila. I due erano molto amici ai tempi in cui l'attuale coordinatore del Pdl era presidente del Credito Cooperativo fiorentino. La suddetta inchiesta è partita dalle intercettazioni telefoniche acquisite durante l'indagine della Procura di Firenze sugli appalti per i Grandi Eventi e per il G8 alla Maddalena.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • GMTubini

    17 Febbraio 2011 - 08:08

    Quanto avrebbe intascato la BTP per l'appalto del G8 alla Maddalena? Si rende conto di aver preso una topica colossale? Le conviene informarsi meglio, altrimenti gli operai coi picconi se li trova sotto casa Sua! Salute!

    Report

    Rispondi

  • bisnonna!

    16 Febbraio 2011 - 21:09

    Eccola presa in fallo. Il processo Lei l'ha già fatto, oppure non se n'è accorto? Per quanto riguarda la Maddalena ( non conosco gli esiti del processo se processo c'è già stato ) , ma le garantisco che il lavoro è stupendo. Non è come le varie cattedrali nel deserto. Ora, non mi ridica che scuso chi ha agito malamente, perchè ancora una volta sarebbe lontano dalla verità.

    Report

    Rispondi

  • robe

    16 Febbraio 2011 - 19:07

    La capisco poco, anzi per niente. Con i milioni di Euro che questi signori si sono intascati indebitamente ( e, per visione diretta, le cito La Maddalena, dove andrebbe applicata la fucilazione alla schiena...) lo sa quanti operai e per quanto tempo si potrebbero pagare? Spero che questi operai prendano picconi e badili e vadano sotto casa del loro ex capo.

    Report

    Rispondi

  • GMTubini

    16 Febbraio 2011 - 15:03

    Mentre voi digrignate i denti sappiate che, mentre questi, con calma serafica, accertano la verità processuale, ci sono cinquecento, dicasi c i n q u e c e n t o, operai della Baldassini Tognozzi Pontello che stanno a casa senza stipendio. Contenti?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog