Cerca

L'ammucchiata di Nichi: comunisti e futuristi insieme. Premier? La Bindi

Vendola in un'intervista a 'la Repubblica' divaga sulle alleanze, chiude alla Lega e incorona la presidente Pd

L'ammucchiata di Nichi: comunisti e futuristi insieme. Premier? La Bindi
La confusione nelle opposizioni raggiunge livelli da record. Da una parte Futuro e Libertà e i contrasti diventati insanabili nel momento stesso della fondazione del partito. Dall'altra il Partito Democratico, in perpetua crisi di identità. Da tempo, il leader di Sinistra, Ecologia e Libertà, Nichi Vendola, ha fatto capire di voler tentare la scalata al feudo di Pier Luigi Bersani. Oggi è tornato a parlare dei suoi piani in un'intervista rilasciata al quotidiano La Repubblica. "Occorre che le forze d’opposizione convergano nelle forme di una provvisoria coalizione elettorale per ricostruire un quadro di regole, di diritti e di doveri, e di certezze democratiche" dando vita a una "fase transitoria  che riformi il sistema elettorale e detti regole sul tema scabroso del conflitto d’interessi, e che garantisca il pluralismo e l’indipendenzadel sistema informativo".

VENDOLA DICE 'NO' ALLA LEGA - "Per ridare all’Italia l’ossigeno che il berlusconismo le ha tolto - continua Nichi - urge rimuovere le macerie della seconda Repubblica. Ma se è genuino questo allarme bisogna evitare le inopinate aperture di credito a quei leghisti che sono un elemento centrale del degrado civile del Paese". Vendola, insomma, prende il ruolo di Bersani, e dopo l'apertura del segretario Pd ci pensa lui a chiudere la porta al Carroccio. "Facciamo allora un coalizione di emergenza democratica", ha proseguito Nichi, "reclutiamo le migliore competenze giuridiche e occupiamoci delle cose fondamentali: legge elettorale, una buona norma sul conflitto d´interessi e sul sistema informativo. Poi, ognuno per la sua strada".

"BINDI CANDIDATO PREMIER" - Ma prima che ognuno vada per la sua strada, Vendola indica anche il nome del candidato premier: "Rosy Bindi. Una donna che rappresenta la reazione a uno dei punti più dolenti del  regresso culturale, ricopre un ruolo istituzionale-chiave come quello   di vicepresidente della Camera, ha il profilo giusto per guidare una rapida transizione verso la normalità". Secondo Nichi, dunque, nella crociata contro Silvio Berlusconi e fino ad ottenere la sua "caduta", la "coalzione democratica" deve stare unita, da Sel a Futuro e Libertà. Sotto l'egida di Rosy Bindi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • capitanuncino

    24 Febbraio 2011 - 07:07

    Speriamo che le innovative e splendide idee Ventoliane arrivino alla loro materializzazione.Un'accozzaglia di comunisti,ex fascisti,estrema sinistra,democristiani di tutte le correnti,dalemiani,contorni mortadelleschi a iosa....e qualche spruzzata di frichettoni stile anni 80.con a capo la Rosita Nazionale.Che bello.Sarebbe veramente meraviglioso,semplicemente meraviglioso vedere sparire per sempre la sinistra.Grazie Ventola.Ti venissero in mente altre idee.....

    Report

    Rispondi

  • boss1

    boss1

    17 Febbraio 2011 - 09:09

    maga magò premier con la benedizione di mortazza,aveva detto bene "lui" siamo alle comiche finali.

    Report

    Rispondi

  • pasquino69

    17 Febbraio 2011 - 08:08

    sai che ammucchiata, come hai fatto a pensare una cosa così meravigliosa, un'ammucchiata, ma chi ti vuoi fare senza che si accorga chi e' stato? Sai nel mucchio...d'alema?bersanosky"?Sceletrino? se c'e' vauro c'e' una storia sui suoi passati, cercali.

    Report

    Rispondi

  • Dieguz99

    17 Febbraio 2011 - 08:08

    Di solito non rispondo ai maleducati, ma in questo caso faccio un’eccezione. In primo luogo, se, come risposta ad una mia opinione, mi invita a leggere i “miei giornaletti” significa che non ha argomenti e, probabilmente è lei che si “nutre” di giornaletti e di Rete 4. - Veniamo all'argomento: se ci pensa bene, la candidatura della Bindi non è assurda. Vendola sa benissimo che gli italiani, finti bigotti, non lo eleggerebbero mai. La sinistra è sempre andata al governo con un premier cattolico (Prodi). Rosy Bindi è cattolica , in più è donna, e, senza dubbio, non è arrivata ad occupare il suo posto grazie alla bellezza e alle prestazioni sessuali. - Divertitevi, intanto...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog