Cerca

Wiki sull'Italia: l'acqua calda della diplomazia

Cablo tra Roma e Usa: il premier fa "gaffe" ma è "alleato affidabile". La bomba? "Magistratura casta inefficiente"

Wiki sull'Italia: l'acqua calda della diplomazia
Un Berlusconi imbarazzante per le gaffe e gli atteggiamenti, "un po' clown" ma "alleato fedele degli Stati Uniti: dobbiamo aiutarlo". I botti a scoppio ritardato dei cablo Wikileaks di Julian Assange spacciati per scoop da Repubblica e L'Espresso (che pubblicano i file 'segreti' a partire da oggi) si rivelano per quelli che sono: acqua calda della diplomazia.

I GIUDIZI SULL'ITALIA - Nulla di nuovo sotto il sole, particolare meno 'scabrosi' rispetto a quelli rivelati qualche mese fa: "Silvio Berlusconi danneggia l'Italia ma ci è utile e va aiutato: Obama deve salvarlo al G8 dell'Aquila", fa sapere l'ambasciatore americano a Roma Ronald Spogli al segretario di Stato a Washington, nel febbraio 2009. Spogli parla di "scelta sbagliata delle parole", con cui il Cavaliere avrebbe offeso "quasi ogni categoria di cittadino italiano e ogni leader politico europeo", e di una "volontà percepita di mettere gli interessi personali al di sopra di quelli dello Stato" che avrebbe "leso la reputazione del Paese in Europa". Giudizi non proprio delicati, riservati però a tutto il sistema-Italia, non solo al premier: "Le sue istituzioni non sono ancora sviluppate come dovrebbero essere in un moderno Paese europeo. La riluttanza o l'incapacità dei leader italiani a contrastare molti dei problemi che affliggono la società, come un sistema economico non competitivo, l'obsolescenza delle infrastrutture, il debito pubblico crescente, la corruzione endemica, hanno dato tra i partner l'impressione di una governance inefficiente e irresponsabile". Spogli va giù molto pesante anche su un soggetto molto caro a Repubblica e Espresso, la magistratura (i due colossi di carta, però, non danno molto risalto al fatto): "Casta inefficiente e autoreferenziale". Sarebbe curioso sapere cosa ne pensano oggi i diplomatici a stelle e strisce dopo l'esplosione del caso Ruby.

GLI OGM DI ALEMANNO - Non solo giudizi sprezzanti in camera caritatis, ma anche riconoscimenti importanti. Lo stesso governo Berlusconi (siamo a maggio 2008, appena dopo l'insediamento) "gode di grande popolarità" ed ha "un consenso senza precedenti". Colpa anche di un'opposizione "disorganizzata e divisa". E poi via a spifferate: "Gianfranco Fini ha detto che D'Alema ha messo Veltroni 'nel freezer' e studia una modo per eliminarlo dalla leadership del Pd nel prossimo anno". C'è anche sostanza, in questi cablo: per esempio, ci informano che nel 2003 gli Usa svolsero un'intensa attività di convincimento sul governo italiano e sul Vaticano per convincere il ministro dell'Agricoltura Gianni Alemanno a non varare un decreto legge contro gli Ogm. Il sottosegretario Gianni Letta assicurò l'ambasciatore Michael Sembler: "Il decreto legge non è nell'agenda del Consiglio dei ministri per quella settimana. Non è imminente", assicurando poi che Berlusconi si sarebbe opposto al decreto così come gli era stato descritto da Alemanno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • corigan

    21 Febbraio 2011 - 11:11

    forse lo chiamano cosi a causa del suo "sorriso" paretico

    Report

    Rispondi

  • pravda

    19 Febbraio 2011 - 20:08

    Ha ragione mammagigi,impara a scrivere e non far vedere alla gente che sei tanto intelligente.E ti dico che se B. se ne va come tu prevedi,tu farai un c****! Sarai piu` s****** di prima ,assieme a quelli del tuo partito!!

    Report

    Rispondi

  • Marco40

    19 Febbraio 2011 - 16:04

    le opinioni del giornale.D'altronde siamo il paese di:Arlecchino e Pulcinella.

    Report

    Rispondi

  • pravda

    19 Febbraio 2011 - 14:02

    Gli americani non possono permettersi di giudicare noi Italiani.Con le loro stronzate hanno rovinato il mondo!!Santa Barba(ra) Babbo Natale,Albero di Natale,ecc. ecc..Tutti vizi per spendere soldi!! Vi siete dimenticati che NOI avevamo le nostre belle Abitudini,oppure gli italiani si sono dimenticati? percio` che vadano aff...... anche loro! Noi siamo veramenti nativi della nostra nazione da secoli,ma loro no!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog