Cerca

La 'premier' Bindi contro Nichi: "Lo ho cazziato". Su Renzi: "Pensi ai fatti suoi"

Maldipancia Pd, Rosy bacchetta Vendola, "reo" di averla candidata come leader nella crociata anti-Silvio

La 'premier' Bindi contro Nichi: "Lo ho cazziato". Su Renzi: "Pensi ai fatti suoi"
Ad aumentare il maldipancia nel Partito Democratico ora ci pensa Nichi Vendola. La proposta del leader di Sinistra e Libertà ("Santa Alleanza contro Berlusconi con la Bindi candidata premier") non è stata digerita da Pier Luigi Bersani, convinto che Nichi stia agendo per destabilizzare il Pd stesso. E allora a redarguire Vendola ci pensa proprio Rosy Bindi: "L'ho cazziato un po'", racconta candidamente.

LA REPRIMENDA A NICHI - La presidente del Pd, insomma, bacchetta Nichi per averla candidata a premier. "Ringrazio Vendola che ha capito che deve fare un passo indietro", ha dichiarato la Bindi. Tuttavia, ha aggiunto aprendo la conferenza nazionale delle donne del partito, "questo passo così importante bisogna farlo gratuitamente, evitando di trasferire la questione in casa d'altri". Ma la reprimenda nei confronti di Nichi non è finita, e Rosy si autocita: "Quando si compiono passi così importanti non solo bisogna farli gratuitamente, ma anche evitando strumentalizzazioni soprattutto se le persone sono le donne", ha ammonito, "e soprattutto una donna che vorrebbe ripetere che non è mai a disposizione di strumentalizzazioni". Frasi fumose che comunque non lasciano spazio a dubbi: la proposta di Vendola è irricevibile.

"RENZI GUARDI NEL SUO GIARDINO" - Mentre esclude ogni ipotesi di candidarsi alla presidenza del Consiglio, Rosy dedica tuoni e fulmini anche al sindaco "rottamatore" di Firenze, Matteo Renzi. "Vorrei dire parole chiare e rassicuranti a Renzi, che pure vorrei che si dedicasse con più energia alla sua città". Un chiaro invito al "rottamatore", sempre più malsopportato dagli stessi democratici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Piranhaottavo

    12 Marzo 2014 - 08:08

    Chapeaux alla Rosy Bindi che ha fatto vedere che nel PD c'è qualcuno che ha ancora le palle ! L'unica che si è assunta veramente la Responsabilità Politica dichiarando a testa alta il suo voto contrario ! Proprio veramente Una Politica con le palle a differenza di chi fin'ora non le ha mai avute e mai ha assunto con coraggio la posizione netta delle proprie azioni Politiche davanti a tutti e ne

    Report

    Rispondi

  • meloni.bruno

    26 Agosto 2011 - 13:01

    La sua laurea è quella in scense politiche sopratutto di chiacchiere! Ogni volta che viene invitata in qualche trasmissione televisiva è sempre la prima a interrompere gli ospiti con il suo faccione rosso in un Italiano Toscanizzato creando una grandissima confusione, lasci fare politica a delle persone molto più educate e sopratutto preparate rispetto a lei come Renzi!

    Report

    Rispondi

  • gilucas

    07 Giugno 2011 - 22:10

    La maschiona ci aveva creduto anche lei per qualche giorno, di poter divenire la guida del suo partito. Bravo Vendola, gli hai tirato la volee a tutti, quei tronfi. Non vogliono intromissioni, gli arroganti. Certo che a casa di Vendola nessuno si permette di ficcarci il becco, se li mangia tutti. E' sempre solo, deve essere proprio indigesto, anzi, tossico. O forse non ha mai nessuno al fianco perchè quando parla sputacchia come il gatto Silvestro. Non è colpa sua se la linguona non gli sta tra i denti. L'orecchino serve da diversivo, guardi lì e non t'accorgi di là, ma lo sputo arriverà.

    Report

    Rispondi

  • vidya

    17 Marzo 2011 - 12:12

    che io mi metta a fare il tifo per un candidato dell'opposizione, eppure non mi sembra affatto strano. Come tutti sappiamo bene, un governo, qualsiasi governo, risulta tanto più effeciente quanto più è effeciente l'opposizione. Quindi è anche interesse nostro avere di fronte delle persone che sanno ragionare con la loro testa, che hanno cose da dire, proposte da fare, che non siano sempre e soltanto imbevute di odio e di rancore, interessate esclusivamente a trovare alleati capaci di prendere il capo del governo e farlo sprofondare nel più basso girone dell'inferno. Cari Bersani, Bindi, Franceschini, con la vostra ottusità garantite a Berlusconi altri cinquant'anni di governo, sempre che ce la faccia, ma questo non significa affatto che sia un bene per lui e nemmeno per il paese. L'ho gia detto in mille modi, ma evidentemente la mia voce è così fioca da non arrivare alle vostre auguste orecchie.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog