Cerca

Napolitano: "Processo Ruby sarà secondo giustizia"

Il presidente al 'Welt am Sonntag': "Premier ha ragioni e mezzi per difendersi. In Italia c'è guerriglia politica"

Napolitano: "Processo Ruby sarà secondo giustizia"
"Il processo Ruby si svolgerà secondo giustizia". E' un messaggio agli italiani ma soprattutto a Silvio Berlusconi quello lanciato dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Intervistato dal giornale tedesco 'Welt am sonntat0, Napolitano ha parlato di Unità d'Italia ma anche di stabilità del governo e questione-giustizia, incentrata naturalmente sui processi che riguardano il premier.
"Penso che abbia le sue ragioni e buoni mezzi giuridici per difendersi contro le accuse", ha dichiarato il presidente a proposito del processo Ruby, al via il 6 aprile. "Sia la nostra Costituzione sia le nostre leggi garantiscono che un procedimento come questo, in cui si sollevano gravi accuse che il presidente del Consiglio respinge, si svolgerà e concluderà secondo giustizia. Confido nel nostro Stato di diritto".
 
GUERRIGLIA POLITICA - Da Napolitano una dura accusa al clima politico italiano. Secondo il giornalista che lo ha intervistato,  "in Italia, come si usa dire in Germania, si manda in giro per il paese una nuova scrofa". "In effetti - ha risposto il presidente - non è piacevole. Troppo spesso si scelgono toni troppo clamorosi, troppo eccessivi, nel giudizio si manca di misura, molte analisi sono contraddistinte da un certo estremismo. Tutto questo contribuisce a inasprire la tensione politica. I partiti si scontrano, si dividono - tutto questo in un certo modo è normale in una democrazia. In Italia, tuttavia, ciò degenera in una vera e propria guerriglia politica". Infine, Napolitano ha smorzato le polemiche sull'eventualità di scioglimento delle camere: un governo regge "finché dispone della maggioranza in Parlamento e opera di conseguenza".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • robe

    22 Febbraio 2011 - 21:09

    Si metta il pannolone!

    Report

    Rispondi

  • rocambole

    22 Febbraio 2011 - 14:02

    Non conosco spettacolo più ridicolo che sentire i post-comunisti parlare di Patria, dei Valori della democrazia, della Libertà, dell'Economia di Mercato. Fa lo stesso effetto che sentire Cicciolina, Luxuria, la Bindi, la Finocchiaro, Vendola pontificare sulla verginità, la purezza, la castitá, la modestia, la vergognositá, la dignitá, la riservatezza, la Morale. Roba da scomp***iarsi dalle risate.

    Report

    Rispondi

  • titina

    21 Febbraio 2011 - 21:09

    Da oggi dovrebbe cambiare nickname ALOIS è più indicato , anima smemorata .

    Report

    Rispondi

  • tigrin della sassetta

    21 Febbraio 2011 - 20:08

    sapevo che qualsiasi cosa ti avessi scritto saresti ricorso al tuo abituale sistema per sostenere che nessuno sappia confutare i tuoi poderosi argomenti, cioè negare i contenuti di quanto ti viene indirizzato. Dimentichi però che chi legge i tuoi borbottii ha visto pure quello che ho scritto io ed ha (non parlo ovviamente dei tuoi correligionari del cui giudizio puoi ben immaginare quanto conto io tenga) la sua brava capacità di ragionare e trarne qualche conclusione. Quanto ai tuoi vaneggiamenti sul fatto che io abbia altre identità e soprattutto il tempo e l’attitudine per simili balocchi, un solo commento: alzheimer! Anima cattiva

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog