Cerca

Milleproroghe, chiesta fiducia alla Camera

Venerdì il voto sul maxiemendamento che sostituisce il decreto. Sabato la definitiva approvazione in Senato

Milleproroghe, chiesta fiducia alla Camera
Il governo ha posto la questione di fiducia alla Camera sul maxiemendamento interamento sostitutivo del decreto Milleproroghe che aveva ricevuto dei rilievi da parte del Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Il testo è all'esame della Camera. Già mercoledì sera, al termine di una giornata convulsa il governo aveva annunciato l'intenzione di porre la fiducia. Il voto di fiducia alla Camera avverrà martedì mattina.

l ministro per i Rapporti con il Parlamento, Elio Vito, a nome del governo, ha posto in aula alla Camera la questione di fiducia sul maxi emendamento al decreto Milleproroghe. Vito ha spiegato che la decisione si rende necessaria alla luce della scadenza ravvicinata del provvedimento (domenica), che deve comunque passare al vaglio dell’altro ramo del Parlamento.




Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • piccioncino

    25 Febbraio 2011 - 08:08

    Perchè non si ha il coraggio di dire apertamente..che alcuni grossi papaveri della sinistra..hanno favorito (attraverso la presentazione di appositi emendamenti) il mantenimento di vergognose tutele per le banche (varie delle quali ..sono..stranamente.. loro ..amiche e vicine)...ai danni dei clienti???

    Report

    Rispondi

  • sarame

    24 Febbraio 2011 - 18:06

    si ma sbrigatevi a farle tutte queste riforme. fiducia, fiducia e fiducia tanto se vi aspettate che vi daranno una mano scordatevelo.

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    24 Febbraio 2011 - 15:03

    Il 1000-Proroghe è ormai diventato una finanziaria camuffata, costretto a sopravvivere grazie all' n-simo ricorso alla fiducia: alla faccia di quanto detto due giorni fa dal presidente Napolitano. PdL e Lega sono la vergogna dell' Italia.

    Report

    Rispondi

blog