Cerca

Bucchino parla alla Camera: "Pronto a riferire ai magistrati"

I Responsabili al deputato Pd che ha denunciato la compravendita: "Aggressione senza precedenti"

Bucchino parla alla Camera: "Pronto a riferire ai magistrati"
Il giorno successivo all'esplosione del presunto scandalo, torna a parlare Gino Bucchino, il deputato del Pd che ha rivelato di aver ricevuto un offerta ("150mila euro e la certa rielezione") in cambio del passaggio dai democratici al gruppo dei Responsabili per sostenere la maggioranza. Bucchino ha replicato in Aula al deputato Luciano Sardelli: "In effetti siamo ai saldi di fine stagione. Se la magistratura lo riterrà utile, sono pronto a illustrare la vicenda anche ai magistrati".

DUBBI SULLA VERSIONE - La replica di Bucchino è arrivata dopo che Sardelli, nella mattinata di venerdì, è intervenuto alla Camera a nome del gruppo dei Responsabili durante le dichiarazioni di voto sulla fiducia al decreto Milleproroghe. Sardelli aveva messo in dubbio la versione di Bucchino, bollando la boutade come "vergognosa". Bucchino ha replicato piccato: "Vergognosa è l'immagine del degrado che viene data del Parlamento. E' inammissibile", ha aggiunto, "che il destino di 60 milioni di italiani debba essere determinato da 2 o 3 persone con il loro cambiamento politico".

SARDELLI CONTRO FINI - Sardelli si è poi difeso, ricordando che "nove dei ventotto rappresentati del gruppo dei Responsabili vengono dall'opposizioni, e alcuni di questi", ha sottolineato, "in questi mesi stanno scontando un'aggressione senza precedenti, verbale quando non fisica, per cui vengono scortati". Poi la stoccata al presidente della Camera, Gianfranco Fini: "Rispetto a questo (al fatto che vivano sotto scorta, ndr) non c'è nessuna tutela da parte della Presidenza della Camera che purtroppo, anzi, alcune volte con alcune dichiarazioni come quella sul passaggio dei parlamentari, alimenta dubbi sulla libertà e sulla consapevolezza di queste scelte".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Romano_1939

    27 Febbraio 2011 - 11:11

    Ma io dico:Tremaglia non aveva nulla a che pensare e cioè far votare per l,Italia gli ex connazionali.- Ma a costoro che non pagano le tasse in Italia, che cosa gle ne importa di chi governa quì.- La legge è sbagliata, e va annullata subito - prima della legge sulla giustizia. - cav si ricorda che casino accadde nelle ultime elezioni con i voti degli italiani all,estero ?.- Allora, via la legge e penso che tanti italiani la pensino come me.- Lettori di libero fatevi sentire - battete un colpo.- Grazie.-

    Report

    Rispondi

  • vvezzola

    27 Febbraio 2011 - 10:10

    Fin quando lo scrive qui... Faccia un esposto o una denuncia e vedrà che qualcosa succede.

    Report

    Rispondi

  • ziapupa

    26 Febbraio 2011 - 15:03

    e se dicessi anch'io che D'Alema mi ha offerto soldi per votare contro il Governo..........qualcuno aprirebbe una inchiesta?????? Laura

    Report

    Rispondi

  • villiam

    26 Febbraio 2011 - 12:12

    e ti pareva che non succedesse?ora un sacco di chiacchiere,una cosa ha ottenuto questo sconosciuto,un pò di notorietà,pagato da sinistra?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog