Cerca

"Il 'bunga bunga'? A sinistra piace". Parola del Cav

Berlusconi: "Caso Ruby, telefonata in Questura in buona fede". La Consulta "non ci lascia lavorare". Processo Mediaset, no legittimo impedimento

"Il 'bunga bunga'? A sinistra piace". Parola del Cav
"Vi assicuro che ero in buonafede. Quella telefonata l'ho fatta in buonafede". E' lo sfogo di Silvio Berlusconi sul caso Ruby: al termine del voto di fiducia sul 'Milleproroghe' il premier ha confidato ad alcune deputate come la telefonata alla Questura di Milano che ha dato il là all'inchiesta della Procura di Milano sia stata in totale buonafede. "Non ho commesso alcun reato - ha aggiunto il Cavaliere - e per questo non mi pento".
Nel frattempo è arrivata una conferma non ufficiale sul processo: i legali del premier, Niccolò Ghedini e Pietro Longo, non presenteranno istanza di legittimo impedimento per l'udienza di lunedì prossimo del processo sui diritti tv Mediaset, in cui Berlusconi è imputato per frode fiscale. In ogni caso lunedì il presidente del Consiglio non si presenterà davanti ai giudici.

TENSIONE CONTINUA - Di fatto, è l'ennesimo momento di tensione tra Cavaliere e giustizia. "E' una persecuzione giudiziaria - ha detto ad alcune deputate Pdl -, ho speso 340 milioni di euro in avvocati, calcolate che Mondadori ne vale 360...". E poi l'affondo sulla Corte Costituzionale: "La Consulta ci boccia sempre le leggi che facciamo, così è difficile lavorare". Sotto accusa l'atteggiamento pregiudiziamente ostile della Corte. "Non sono più disposto ad accettare che una legge approvata dal Parlamento venga abrogata da giudici che per la gran parte provengono da sinistra - avrebbe confidato Berlusconi -, non ce la faccio più, è inaccettabile".

BUNGA BUNGA - In seguito il Premier è intervenuto in una conferenza stampa per presentare la fondazione culturale intitolata a Franco Zeffirelli. E ne ha approfittato per scherzare con i giornalisti presenti: "Anche la sinistra è stata conquistata da questa mia visione della vita - ha detto - oggi sono entrato in Parlamento e anche la sinistra mi ha detto che voleva venire a fare il bunga bunga". Il premier e i giornalisti, però, sono stati prontamente "ripresi" dal sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta che ha chiesto solo "domande attinenti al tema". In seguito, rispondendo a un giornalista di SkyTg24 che gli voleva consegnare un plico contenente le regole di un dibattito tv a cui dovrebbero partecipare i leader di maggioranza e opposizione, ha accettato l'invito e ha affermato: "Dicono che sono un dittatore. E allora faccio come il generale Franco che quando riceveva cose di questo genere diceva 'graziè e poi 'al fuegò, cioè al fuoco...".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • bruno osti

    28 Febbraio 2011 - 11:11

    no, caro! La Minetti si porterà a casa 800.000 euro!!!! in cinque anni, pagati da NOI, per aver avuto una relazione "intima" col Capo.

    Report

    Rispondi

  • tigrin della sassetta

    27 Febbraio 2011 - 10:10

    che fesseria ricorrere al “paradosso del bugiardo” che è proprio la prima cosa in cui s’inciampa su Wikipedia: il dilemma si risolve affermando che Epimenide mentisse sulla sua nascita cretese. Se hai problemi di analisi astratta, pagati la consulenza di un matematico visto che per te LE teorie dei gruppi sono solo un suono in cui ti sei imbattuto su Wiki (se tu non ti limitassi ad una superficiale scorsa, sapresti chi la materia riguardi davvero) e, se invece sei interessato alle applicazioni alla statica, anche se dubito tu possa capire come mai si verifichi questo prodigio, fai bene a trovarti un ingegnere (però sarebbe preferibile un fisico) perché io faccio il mattonaro a scopo di lucro. Quanto alla carenza mnemonica, so benissimo che è caratteristica di tutti i pupi “spiritosoni” (tanto per aiutarti a ricordare) della tua Compagnia, ma poco importa perché non è la tua memoria a contare bensì quella dei lettori. Suvvia da bravo, ora riponiti nella cesta con le altre marionette. Anima cattiva

    Report

    Rispondi

  • nprenci

    27 Febbraio 2011 - 00:12

    Il pastore cerca sempre di convincere il gregge che l'interesse delle pecore ed il proprio siano gli stessi.

    Report

    Rispondi

  • GMTubini

    26 Febbraio 2011 - 21:09

    Lo riposto; pazienza! Dunque, dianzi dicevo che, visto che il militare io l'ho fatto nel '91, mi sento in dovere di tornare a darLe del Lei. Se pensa che ciò in me sia sintomatico di rispetto e devozione, non s'illuda: io do del Lei anche a mia suocera! ;-) Saluti da me e da mia moglie!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog