Cerca

150° Italia, Bossi gela Silvio: "Fischi? E' peggio per lui..."

Il Senatùr polemico con Berlusconi, che mercoledì lo aveva 'ripreso'. Pochi i leghisti alla festa di Roma? "Ma ci sono io..." / LE CELEBRAZIONI

150° Italia, Bossi gela Silvio: "Fischi? E' peggio per lui..."
E' gelo tra Silvio Berlusconi e Umberto Bossi. Nel giorno della festa per i 150 anni dell'Unità d'Italia più che le polemiche di Borghezio rischiano di fare rumore le frecciatine che nelle ultime ore si sono mandati di due grandi alleati. Ieri il premier aveva indirettamente ripreso la Lega parlando di un "17 marzo festa di tutti", chiaro riferimento alle contestazioni che il Carroccio ha messo in scena da qualche giorno a questa parte. Oggi a Roma per Berlusconi sono arrivati fischi e contestazioni. E il Senatùr si è preso una piccola rivincita: "Peggio per lui...", ha detto Bossi prima di entrare a Montecitorio, dove si sta celebrando una cerimonia ufficiale. Ai giornalisti che chiedevano al leader della Lega il perché di scelte contestate come l'abbandono da parte dei consiglieri regionali lombardi dell'aula nel momento dell'Inno di Mameli o l'assenza a Roma di esponenti di spicco della Lega, il ministro per le Riforme ha ribattutto secco: "Io ci sono...".

A Montecitorio sono rpesenti i ministri Roberto Maroni e Roberto Calderoli, il sottosegretario all'Interno Michelino Davico e Sebastiano Fogliato, componente della commissione Agricoltura di Montecitorio. In Aula, altro siparietto. Bossi non indossa le coccarde tricolori sfoggiate da tanti colleghi e a chi gli chiede perché, la battuta: "Le coccarde le porta Calderoli, io le uso solo a Natale". Infine in Transatlantico il Senatùr incrocia Maurizio Gasparri, capogruppo del Pdl al Senato, che lo saluta: "Umberto, anche tu qui? Come mai?". Durante l'esecuzione dell'Inno di Mameli, Bossi si è alzato in piedi come tutto il governo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Bobrock

    04 Luglio 2011 - 14:02

    Siete riamsto ai tempi di Mazzini, ormai è finita la cuccagna dei magna magna, devete andà a lurà....altro che viva l'Attalia ormai non ce ne sono più per nessuno. Via qui, via la, e dopo dove sono le proposte? Comunque campa cavallo che l'erba di Pontida cresce.

    Report

    Rispondi

  • lroccafo

    18 Marzo 2011 - 13:01

    il governo Pdl-Lega ha fallito spero solo che alle prossime elezioni spariscano altro che federalismo fiscale, la lega sta prendendo in giro i suoi elettori da 15 anni. Tornate a guadagnarvi il pane come fanno le persone oneste che lavorano con sudore, senza privilegi, senza doppi stipendi, senza fare del bene comune l’uso personale per i propri sporchi comodi. Fuori tutti dal Parlamento! Lo avete profanato fino all’inverosimile, e adesso ci vorranno magari mesi e mesi prima di cambiare l’aria infetta. A casa!, La festa è finita! VIVA L'ITALIA!!!!!!!!! E I VERI ITALIANI

    Report

    Rispondi

  • max pc

    18 Marzo 2011 - 11:11

    quando pero', in questi 150 anni, si e' trattato di evadere il fisco , costruire case abusive, esportare soldi all'estero , truffare l'inps, l'inail, la sanita', l'esercito, sfruttare il lavoro nero e minorile ecc. ecc. ecc., dilapitando le casse dello stato, IL BENE DELL'ITALIA UNITA non fregava a nessuno.... Quante facce di Bronzo ho visto ieri ...... Che tristezza !!!!

    Report

    Rispondi

  • kywest

    18 Marzo 2011 - 09:09

    Si, ma è impegnato per i prossimi 10000 anni con i comunisti, non prima di aver terminato con i cattocomunisti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog