Cerca

I verdi europei contro Vendola: "Sei stalinista"

Cohn-Bendit: "Sbaglia a scendere in piazza e gridare 'Né con Gheddafi né con le bombe'. E' rimasto agli anni '50 e all'ossessione anti-Usa"

I verdi europei contro Vendola: "Sei stalinista"
Vendola? "Uno stalinista fermo agli anni 50". La bocciatura di Nichi il pugliese non arriva da qualche reazionario, ma da Daniel Cohn-Bendit, nel 1968 leader del movimento francese e oggi rispettato presidente dei verdi europei. Dani il rosso, intervistato da Repubblica, parla di Libia e si scaglia contro il segretario di Sinistra Ecologia e Libertà, protagonista di un appello anti-raid su Tripoli. "Come fa a dire 'né con Gheddafi, né con le bombe'? Non faccio paragoni col triste slogan 'né con lo Stato, né con le Br', ma mi ricorda Francia e Gran Bretagna del '36, che lasciarono sola la Rapubblica spagnola contro Franco, Hitler e Mussolini". Ergo: Gheddafi come il dittatore spagnolo. "Vedo appelli anti-raid solo in Italia o in Grecia, dai neostalinisti. Finiscono per schierarsi con la Cina, Putin e Chavez. Sono prigionieri delle categoria anni '50". Il fantasma che si aggira sulla testa di Vendola e compagni, secondo Cohn-Bendit, è "l'ossessione assoluta e accecante della mitica lotta contro l'imperialismo americano". Quindi la piroetta finale dell'ex barricadero del '68 parigino, che lascia solo il compagno di danze Vendola: "Spesso chi protesta nel mondo del benessere, non si immagina cosa sia vivere sotto dittatori come Gheddafi. Ciò ha a che fare con ideologie marxiste-leniniste: il mondo diviso in cattivi e buoni, l'imperialismo cattivo e tutti i suoi nemici buoni".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • guidoboc

    24 Marzo 2011 - 21:09

    Non lo farei uscire dalla Puglia .

    Report

    Rispondi

  • ubik

    23 Marzo 2011 - 10:10

    la polverini è stalinista, appartamento in centro storico 130 euro al mese per 15 anni. Io la casa me la sono comperata.

    Report

    Rispondi

  • aifide

    22 Marzo 2011 - 23:11

    che se sono accorti pure all'estero. I nipotini di Stalin sono ancora qui e tentano ancora di riguadagnare un impossibile consenso. Saranno cancellati dalla cronaca e dalla storia alle prossime elezioni. Addio Nicky!

    Report

    Rispondi

  • tigrin della sassetta

    22 Marzo 2011 - 18:06

    perché sei così …tino? Il senatùr mica fa parte del mirabile consesso kompagnonzo: che c’entrano quindi le sue posizioni con quelle dell’intellettualità internazionale rosso.verde viola e quindi - non occorre dirlo - antropologicamente superiore? Dunque, hai come sempre emesso uno squittio tanto per produrre un qualche rumore ed affermare che esisti: c’è poco da fare, non tradisci mai la tua appartenenza alla celebre corrente di pensiero di cui sei orgoglioso caposcuola. Anima cattiva

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog