Cerca

Ruby, ok a voto sul conflitto di attribuzione

Giunta autorizzazioni dà parere favorevole a richiesta capigruppo. Berlusconi ha agito in funzione di Presidente del Consiglio

Ruby, ok a voto sul conflitto di attribuzione
La Giunta per le autorizzazioni a procedere della Camera, con 11 voti favorevoli e 10 contrari, ha dato parere favorevole alla richiesta dei capigruppo di Pdl, lega e Responsabili di sollevare il conflitto di attribuzione sul cosiddetto Caso Ruby. Giovedì ci sarà il parere della Giunta per il regolamento, presieduta da Gianfranco Fini, a cui seguirà la decisione dell'ufficio di presidenza, che dovrà decidere se sulla questione sarà necessario un voto della Camera, come ha richiesto il Pdl.

REATO DI NATURA MINISTERIALE - Nel parere la maggioranza ha scritto che la giunta "esprime che la Camera, a tutela delle sue prerogative costituzionali, debba elevare un conflitto di attribuzioni nei confronti dell'autorità giudiziaria di Milano, essendo stata da quest'ultima lesa nella sfera delle sue attribuzioni riconosciute dall'articolo 96 della Costituzione". La sostanza è che secondo la giunta è corretto quanto sostengono i capigruppo della maggioranza, ovvero che il reato di cui è accusato il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi (concussione, per la telefonata alla questura di Milano) sia di natura ministeriale.  Il premier, dunque, avrebbe agito nella sua funzione di presidente del Consiglio.

POTERI DELLO STATO - Ancora, il parere - rispetto al quale l'opposizione si è detta contraria - sottolinea come vengano "condivise integralmente le considerazioni" scritte nella lettera ricevuta dai capigruppo Cicchitto, Reguzzoni e Sardelli, e dal presidente della Camera, Gianfranco Fini. Il parere indica come venga condivisa la preoccupazione "espressa nella lettera dei richiedenti che una rinuncia da parte della Camera ad una ferma reazione di fronte a questa lesione delle sue prerogative possa introdurre, se trascurata e ripetuta, una modifica implicita della Costituzione quanto ai rapporti fra i poteri dello Stato". Quindi il parere sottolinea la necessità di una presa di posizione dell'assemblea della Camera "in quanto sede ultima delle decisioni della Camera, in particolare quando tali decisioni involgono rapporti con altri poteri dello stato, attraverso un'iniziativa coerente e conseguente rispetto alle precedenti deliberazioni da esse assunte nella seduta del 3 febbraio, sorrette da valutazioni poi del tutto ignorate dai giudici".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • curcal

    25 Marzo 2011 - 23:11

    Egregio Osti, in democrazia le decisioni vengono prese per maggioranza (50%+1) se non è prevista altra percentuale. E le decisioni valgono per tutti. Non siamo in Bulgaria. Egregio Blu521, se la Giunta per le autorizzazioni a procedere a dato parere favo revole ad una richiesta, è implicito che esista una legge, una norma,un regola mento che prevede un determinato iter che dev'essere seguito. Non c'è da rimane re stupìti, bastava leggere l'articolo correlato.

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    25 Marzo 2011 - 12:12

    Non ho mai visto un pidocchio così baldanzoso,sarà che ti nascondi dietro una tastiera che ti fà così coraggioso?Troll.

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    25 Marzo 2011 - 12:12

    Tu giudichi la giustificazione della telefonata ,una cosa ridicola,io invece giudico infantile credere che quella configurasse un concussione.La concussione senza concusso può succedere solo a Milano.Lo scopo è così chiaro che è impossibile non vederlo, è solo malafede.

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    25 Marzo 2011 - 12:12

    L'unico fatto reale è che la maggioranza vince,sempre.Per il ritardo è stata data la giustificazione in diretta, al Parlamento,erano ad una riunione di gruppo e sono rientrati per il voto.Prendine atto,governiamo noi, anche se ti capisco , ti hanno fatto sentire l'odore della torta sotto il naso e poi è scappata via.Mannaggia per un pelo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog