Cerca

Di Pietro: "Cav Coniglio". Fini trova la sua spalla e ride

Camera, dibattito Libia: il leader Idv insulta Berlusconi, il presidente dell'Aula lascia fare e lo ammonisce soltanto

Di Pietro: "Cav Coniglio". Fini trova la sua spalla e ride
Più che un dibattito in parlamento, uno show di cabaret. Montecitorio come "Zelig", o forse qualche palcoscenico di satira de sinistra. Protagonisti Antonio Di Pietro e Gianfranco Fini. Soggetto citato, evocato, insultato: Silvio Berlusconi. Il buon Tonino, leader Idv, definisce "Coniglio" il Cavaliere, il presidente della Camera se la ride, lo ammonisce (invece di espellerlo) e finisce così, a tarallucci e vino. Vale la pena di riproporre lo scambio di vedute, anzi lo sketch. Alla Camera si sta dibattendo sulla risoluzione del governo riguardo la missione italiana in Libia. Il premier Berlusconi non è presente, e quando prende la parola Di Pietro esce dall'Aula il minitro degli Esteri Franco Frattini. L'ex pm dà del coniglio al presidente del Consiglio. "Chi prende la parola - afferma Fini rivolgendosi a Di Pietro - ha il dovere di usare un linguaggio consono a quest'Aula, chi esce dall'Aula si assume la responsabilità di quel che fa, ma non sono due comportamenti paragonabili tra di loro. La prego per l'ennesima volta di usare un linguaggio rispettoso dei colleghi e dell'Aula in cui si trova". "Io ritengo - replica il leader dell'Idv - che affermare che un governo che non viene qui con il suo presidente del Consiglio e che il ministro degli Esteri se ne va mentre parla un rappresentante delle Istituzioni, è un comportamento da conigli e lo ribadisco". "Onorevole Di Pietro - ecco la memorabile gag - non è questa l'espressione che la presidenza le contesta". "Prendo atto - conclude l'ex pm - che la pensa come me su questo". Un connubio di pensiero e di tempi comici che, a giudicare dall'operato recente di Fini, rischia di essere tale anche nella sostanza. "Avvilisce assistere a siparietti come quelli avvenuti nell'Aula della Camera tra Antonio Di Pietro e Gianfranco Fini - insorge il Pdl per bocca del portavoce Daniele Capezzone -, tra offese al Governo e cadute di gusto totalmente fuori tono rispetto alla drammaticità della crisi internazionale. Tra una battuta e l'altra, tra un assist e una sceneggiata dipietrista, viene da chiedersi chi, in questo Parlamento, si candidi a fare il comico e chi la spalla...".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • willyroger

    11 Aprile 2012 - 07:07

    quello che si è verificato nella margherita e nalla lega non ha insegnato niente a tonino che sta in una situazione addirittura peggiore, ma nessuno ha il coraggio di scoprire la verità

    Report

    Rispondi

  • venaria

    27 Marzo 2011 - 18:06

    che brutta risata, ma ride bene chi ride quando fra' non molto dovra' alzarsi da quel trono che in modo indegno occupa. Si vergogni invece di ridere il traditore,In quanto al di Pietro nessun commento non ne vale la pena.

    Report

    Rispondi

  • VincenzoAliasIlContadino

    26 Marzo 2011 - 08:08

    Se all’Onu si sta come d'autunno sugli alberi le foglie, in Ue da Prodi provvedimenti lumache Casinisti! Ricordate quel film di Sordi: “Affinché ce guerra c'è speranza ” ci si può arricchirsi, mentre la Francia con Sarkocy della Carlà, si prenderanno il petrolio, a noi ci tocca i clandestini, forse anche alcuni terroristi? Gli ipocriti, cantastorie e pacifisti vanno in piazza con un sampietrino, l’Emengency, fa fiction con pancia piena e smatphone! Possibile credere a questi “ neutrali ” che, 58mln di cittadini possono essere guerrafondai? Che cosa dire della Sinistra, se ciarla l’ipocrite Di Liberto che importò terroristi dagli Usa? Eccoti, si ripete il ciarlare delle tre comari per chiedersi chi doveva montare l’asino, Maria incinta o il vecchio Giuseppe? Così i soliti ignoti, si scaldano le chiappe, case, cinema di protesta e come sempre alcuni faranno soldi fabbricando altre armi aspettando un dì, un missile nucleare. Intanto, pagano i Siciliani di Lampedusa. Insciallah!

    Report

    Rispondi

  • Francesco U.

    25 Marzo 2011 - 17:05

    Cosa sei, un abbonato a Farefuturo di Filippo Rossi? Anche quelli fanno delle previsioni che si rivelano esatte....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog