Cerca

Bocchino e la moglie, lacrime di falco "Ti ho tradito con Mara, scusami"

Italo a 'Che tempo che fa' conferma la scappatella con la Carfagna: "Fu un errore, Gabriella ha sofferto"

Bocchino e la moglie, lacrime di falco "Ti ho tradito con Mara, scusami"
Bocchino figliol, anzi marito prodigo. Intervistato da Fabio Fazio a Che tempo che fa, Italo ha fatto coming out ammettendo quello che tutti già sapevano: la sua scappatella con l'ex collega di partito Mara Carfagna. Un'avventura spiattellata alla stampa proprio dalla moglie del falco Fli, Gabriella Bontempo, in una ormai famosa intervista a Vanity Fair, qualche settimana fa.

"A prescindere dal merito di quell'intervista, che riguarda il privato di alcune persone, c'è da dire che nel momento in cui l'ho letta non ho potuto non tener conto che è stato un elemento di forte sofferenza per mia moglie - ha spiegato Bocchino davanti alle telecamere -. Quindi, se mia moglie soffre, io, come marito e come padre, ho il dovere di capire perché soffre e se ho sbagliato ho il dovere di chiedere scusa. Quindi colgo l'occasione per chiedere scusa per gli errori che ho commesso". In ginocchio dalla moglie, ma ancora combattivo dal punto di vista politico. L'obiettivo, naturalmente, è sempre Silvio Berlusconi: "Quando siamo andati  - ricorda a proposito della fuoriuscita dal Pdl del gruppo dei futuristi - ad uno scontro così coraggioso contro una macchina da guerra dal punto di vista dei mezzi a disposizione di Berlusconi sapevamo che sarebbe stato un periodo molto duro e che saremmo stati duramente attaccati. Ma sinceramente non mi aspettavo che si arrivasse addirittura a far leva sugli affetti per crearmi problemi".

In realtà, il pettegolezzo galoppava da tempi non sospetti. Da quando, cioè, Bocchino era ancora un fedelissimo del Cavaliere. Storica una foto scattata da Alessandra Mussolini col suo cellulare in Parlamento, con Italo seduto mollemente sul banco della bella collega. Un gesto, quel click, non apprezzato dalle parti in causa. Epico il confronto tra Mara e Alessandra, apostrofata con un vajassa di difficile (o forse no?) interpretazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • faustino.guaraldi

    29 Marzo 2011 - 14:02

    Cosa credi di aver fatto il conquistatore ? per me hai fatto il zavaglio "così si dice dalle mie parti " quando hai visto che la Carfagna non veniva nel FLI , come l'ultimo degli uomini l'hai messa in PIAZZA cercando di screditarla ,non crederò mai che si sia messa con un ceffo come te. Povero OMUNCOLO mettersi con te ci vuole un bel coraggio , una volta si diceva chi non è buono per il Re non è buono neanche per la REGINA capito ?

    Report

    Rispondi

  • Renatasonia

    29 Marzo 2011 - 00:12

    ipocrita opportunista ma e la moglie..............

    Report

    Rispondi

  • marcolelli3000

    28 Marzo 2011 - 23:11

    e' una donna irresistibile per chiunque: basta che lei sorrida e noi uomini capiamo quello che vogliamo capire. Donne cosi' devono essere attentissime a non essere fraintese , si vede da come parla e come si muove che c'e' costantemente la massima attenzione a non dare segnali che gli uomini potrebbero fraintendere. Che Bocchino ci abbia provato e' assolutamente certo: tutti con una donna cosi' ci provano, tutti. Quando la Carfagna entra in una stanza tuttle le altre donne scompaiono, le attenzioni sono tutte su di lei. Si vede, subito. Politica o non politica l'effetto non cambia.

    Report

    Rispondi

  • biagele

    28 Marzo 2011 - 21:09

    perfettamente d'accordo con te

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog