Cerca

Chiamparino, no agli immigrati: "Non sono fesso"

Il sindaco di Torino cambia idea: non accoglierà i clandestini di Lampedusa: "C'è il rischio di rivolte, accetto solo profughi"

Chiamparino, no agli immigrati: "Non sono fesso"
"No alle tendopoli": lo dicono in coro tutti i governatori italiani, a sottolineare come le Regioni sono sì disposte ad aiutare Lampedusa (e il governo) nella distribuzione dei migranti su tutto il territorio, ma solo dietro promesse chiare e garanzie che la permanenza sia temporanea. L'opposizione è trasversale e va da Renata Polverini, guida di centrodestra del Lazio, a Vasco Errani, leader della rossa Emilia Romagna e presidente della conferenza delle regioni. Ma a far scalpore è il dietrofront di Sergio Chiamparino, considerato da Berlusconi la mente 'ragionevole' del Pd: "Non mi piace passare per fesso"...

DIETROFRONT - A pochi giorni dal trasferimento di 1.500 immigrati (previsto per lunedì), il sindaco di Torino nega l'utilizzo dell'Arena Rock. "Chiediamo - spiega Chiamparino in un'intervista a Repubblica - che a Torino arrivino profughi e non clandestini da espellere. Fino a che non sarà fatta chiarezza la nostra disponibilità è sospesa". Secondo l'esponente democratico, una tendopoli da migliaia di persone rischia di creare problemi di ordine pubblico, fino a vere e proprie rivolte: "A Torino ne abbiamo già una, ospita meno di 200 persone e non è sempre facile mantenere l'ordine. E' un'idea folle quella di radunare 1.500-2.000 persone sotto le tende e annunciare loro che verranno presto espulse e rimandate a casa. La rivolta inizierebbe nel giro di cinque minuti e sarebbe incontrollabile". Poi l'affondo al ministro degli Interni: "Maroni non era in malafede, ma non ci sto a fare la parte di quello che accetta di accogliere persone in difficoltà per poi scoprire che si vuol fare un centro di espulsione a cielo aperto. La politica non si fa con le chiacchiere, e nemmeno con la demagogia".



Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Susan74

    05 Aprile 2011 - 17:05

    Sono davvero felice di sentire le sue parole! Qui non si tratta di essere di sinistra o di destra (ammesso che ad oggi abbia ancora un senso parlare in questi termini) si tratta di essere persone responsabili... Che Chiamparino lo faccia per un motivo o per l'altro a me va bene lo stesso. Sono di Torino e chi abita in questa città sa quanti immigrati abbiamo già, a me personalmente bastano e avanzano. Oltretutto stiamo parlando di clandestini senza documenti che chissà perchè hanno pernsato bene di non avere al loro arrivo in Italia! Fessi no grazie! Che facciano la loro parte altre regioni (se vogliono) che hanno un numero di immigrati ben inferiore a quelli che abbiamo noi.

    Report

    Rispondi

  • nlevis

    04 Aprile 2011 - 10:10

    Ma allora le Regioni tutte propongano un'alternativa fattibile velocissimamente. Il problema è grave ma non si risolve con uno scarica barile. O tutti d'accordo nell'accogliere o tutti d'accordo nell'espellerere, senza tanti distinguo. Non stiamo forse festeggiando il 150 d'Italia? Non è forse questo un problema nazionale? Mi pare piuttosto sia un problema partitocratico e ....chi se ne frega dei cittadini. Renzi in quest'occasione non si esprime?

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    03 Aprile 2011 - 11:11

    Il con taballe se le ritrova rovesciate addosso. Ben gli sta.

    Report

    Rispondi

  • Marco40

    03 Aprile 2011 - 10:10

    la stessa tecnica che adotta la Lega,Governo di Opposizione.Finalmente qualcuno incomincia ha capire l'importanza di fare Opposizione pur essendo al Governo.Io sono furbo,gli altri i fessi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog