Cerca

I 'Re monnezza' a giudizio: accusa di epidemia colposa

Dramma rifiuti. La procura partenopea rinvia a processo Rosa Russo Iervolino, Antonio Bassolino e 18 funzionari

I 'Re monnezza' a giudizio: accusa di epidemia colposa
Rinvio a giudizio con l’accusa di "epidemia colposa": è quanto è stato chiesto dalla Procura di Napoli per l’ex presidente della Regione Campania, Antonio Bassolino, per il sindaco di Napoli, Rosa Russo Iervolino e per l’ex prefetto di Napoli, Alessandro  Pansa. La richiesta di rinvio a giudizio è arrivata anche per altre 17 persone che assumono così lo status di imputati.

La richiesta è stata avanzata dal procuratore aggiunto Francesco Greco, coordinatore della Sezione reati contro la pubblica amministrazione. Per altri 16 indagati si profila invece una richiesta di archiviazione. La vicenda che vede imputati Bassolino, Iervolino e Pansa e gli altri 17 coimputati si   ricollega ad una delle tante emergenze rifiuti che hanno colpito negli ultimi anni la Campania. Secondo i pm della Procura di Napoli infatti la spazzatura che invase le strade in quello che viene ritenuto forse il periodo   emergenziale più duro che coinvolse Napoli e la regione, tra la fine del 2007 e gli inizi del 2008 provocò un aumento delle malattie gastroenteriche.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alex333al

    11 Aprile 2011 - 00:12

    si parla di monnezza e...............come per incanto spuntano ninì e mimì

    Report

    Rispondi

  • roda41

    09 Aprile 2011 - 21:09

    nella monnezza!

    Report

    Rispondi

  • tonipier

    09 Aprile 2011 - 17:05

    La disumanizzazione che caratterizza i suoi componenti legittima la qualificazione dispreggiativa del sotto proletariato come " popolaccio", e le sue manifestazioni di vita rivelano la negatività sociale di cui esso è portatore. L'astrofizzazione del suo substrato di eticità e la prevalenza dell'istinto lo rendono generalmente insensibile alle sollecitazioni del solidarismo sociale, lo predispongono all'egoismo più abbietto, alla lascivia, alla cupidogia sfrenata, alla turpitutine.

    Report

    Rispondi

  • valter29

    09 Aprile 2011 - 17:05

    Calma, prima di esultare per la decisione dei magistrati, arrivata con enorme ritardo, sarà bene vedere come andrà a finire il tutto. Non vorrei che alla fine lo Stato abbia a pagare i danni a quei due che con tutti isoldi stanziati da vari governi non hanno risolto il problema della spazzatura di Napoli, città bellissima che oggi costituisce vergogna per l'intera Italia.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog