Cerca

Fini-Tafazzi ha l'ossessione anti-Silvio e scorda di essere di destra

Alle comunali Fli farà favori al Pd di Bersani a Milano, Napoli e Torino. E alla Camera comanda Casini...

Fini-Tafazzi ha l'ossessione anti-Silvio e scorda di essere di destra
Tutto pur di non fare un favore a Berlusconi, anche regalare un assist d'oro a Bersani e al Pd. Gianfranco Fini continua nell'operazione smantella-destra e piazza Futuro e Libertà sempre più lontano dal Pdl, all'opposizione. In vista delle amministrative di maggio, infatti, Fli sosterrà candidati alternativi a Milano, Torino e Napoli, senza reali possibilità di vittoria, anzi. Sotto la Madonnina, per esempio, il danno rischia di essere notevole, come ha sottolineato il direttore di Libero Maurizio Belpietro nel suo editoriale in edicola giovedì 21 aprile: in quello che lo stesso Berlusconi ha definito un "test nazionale", Letizia Moratti se la gioca con il rivale Giuliano Pisapia, con Manfredi Palmeri spettatore scomodo. Il ballottaggio è alle porte, e non è detto che sorrida a Pdl e Lega vista la campagna futurista piuttosto "ostile" che potrebbe allontanare molti elettori di centrodestra (soprattutto i finiani) dal ritorno alle urne. Stessa storia a Napoli, mentre a Torino c'è addirittura una lista-patacca che punta sull'omonimia con il candidato Pdl. A Latina, invece, Fli punta sull'avanspettacolo con Antonio Pennacchi e i suoi "fasciocomunisti", che tutto vogliono tranne che stare con Silvio. Tutto questo mentre Fini perde progressivamente la leadership del Terzo polo a favore di Casini e dell'Udc, alleato ingombrante che ha convinto il presidente della Camera ad accelerare sul biotestamento anche contro la volontà di qualche futurista. E se alla fine Gianfranco restasse più solo di quanto non sia già ora?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • capitanuncino

    24 Aprile 2011 - 16:04

    Vedremo alle prossime amministrative.....L'unico favore che farebbe a tutti noi sarebbe quello di levarsi dalle P***le.

    Report

    Rispondi

  • ildelicato

    23 Aprile 2011 - 23:11

    A rigor di logica se uno ti vuole sterminare ...con i tutti mezzi possibili, senza rispettare alcuna convenzione o codice di guerra, addirittura marocchizzando donne e bambini, ....e un giorno navigando per mari incroci..la sua nave ammiraglia fortemente sbandata a causa di una collisione con un iceberg di errori e cazzate varie... e lo vedi che sta per affondare...tu che fai.... A) lo aiuti...in nome dell'Onore..di una idea cristiana..che siamo tutti fratelli B) lo cannoneggi per tiralo al fondo,,magari salvando l'equipaggio, ma giro di ciglia a chi si è macchiato di gravi crimini

    Report

    Rispondi

  • saccard

    23 Aprile 2011 - 02:02

    Ma quale destra? Fini non si scorda un bel nulla. Fini è della stessa pasta dei tangentari della sinistra. Che differenza c'è con D'alema? Solo quella che Fini è solo un completo incapace. Ma a parte questo nient'altro.

    Report

    Rispondi

  • tonipier

    22 Aprile 2011 - 11:11

    Il liberismo di Allenza Nazionale è, una mera astrazione concettuale che non tiene conto della necassità dei correttivi diretti a mitigare e contenere l'individualismo del quale il liberalismo non potrà mai depurarsi, correttivi che devono incentrarsi nella combinazione tra economia di mercato ed interventi dello Stato, finalizzata a perseguire e realizzare i tre fini ai quali, secondo l'insegnamento di Samuel Tajlor Coleridge, un uomo di Stato deve ispirarsi nella sua opera di governo: la sicurezza dei possessori, la facilità per gli acquirente, la speranza per tutti. " il pentitismo non si risolve a tradire i compagni di cordata".....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog