Cerca

'Ceroni picchia la moglie': Nuovo Fango Quotidiano

Il 'Fatto' accusa il deputato: "La donna lo denunciò per percosse ". La replica: "Tutte balle. Non sporgerò querela"

'Ceroni picchia la moglie': Nuovo Fango Quotidiano
Il Fatto Quotidiano apriva il giornale di venerdì 22 aprile titolando: "Ieri picchiava la moglie. Oggi riforma la Costituzione". Il riferimento è a Remigio Ceroni, il deputato del Pdl che ha proposto la riforma dell'articolo 1 della Carta per dare maggior rilievo al Parlamento, il cui lavoro è troppo spesso vanificato da magistrati e Quirinale. Il diretto interessato, davanti a un'accusa di tale portata, ha replicato: "Sono sconcertato. E' tutto completamente falso, quello che è stato scritto non è vero". Arriva così la smentita al pesante attacco del quotidiano di Antonio Padellaro, che dava notizia di "una vecchia denuncia per percosse".

L'ACCUSA - Il quotidiano vicediretto dall'ultrà anti-Cav, Marco Travaglio, scriveva che la moglie della "nuova stella del Pdl che vuole stravolgere la Carta per punire Quirinale e Consulta" anni fa "è stata accompagnata dalla sorella al pronto soccorso" e "ha riferito di essere stata percossa dal marito in casa". Secondo il Fatto la prognosi fu di 20 giorni "per ecchimosi, contusioni, ematomi, escoriazioni su tutto il corpo". Ceroni, interpellato dall'agenzia di stampa Dire, ha ribadito che "è tutto falso". Il deputato ha sottolinato: "Non sporgerò querela, credo che lo farà mia moglie che in questo momento è accanto a me. Non vogliamo aggiungere altro. E' da stamattina che la giornalista dell'articolo (firmato da Sandra Amurri, ndr) telefona a tutto il Paese per avere informazioni su di me".

LA REPLICA -
Il parlamentare Marchigiano - è di Rapagno, in provincia di Ascoli Piceno - si dice poi "davvero stupefatto da tanto clamore. Io - spiega - ho presentato una proposta di legge nei limiti e nelle prerogative di deputato e ho subìto una volgare aggressione solo per aver avuto un'iniziativa a titolo personale, una proposta di legge che può piacere o no ma che rientra nelle prerogative parlamentari". Per Ceroni, quanto scritto dal Fatto Qutoidiano, "è il segno del degrado della politica". Il deputato Pdl, segnando la diversità di stile rispetto al quotidiano manettaro vicino alle posizioni di Idv e Antonio Di Pietro, ha fatto sapere che inviterà la giornalista Amurri "domenica sera a casa mia, dove per tradizione il giorno di Pasqua stiamo tutti insieme. Così - conclude - prenderà di persona le informazioni che vuole invece di chiederle in giro".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marammha

    24 Aprile 2011 - 22:10

    Ma scusate è ovvio che non se l'è inventata come notizia!Non avrebbe nemmeno senso, chi lo conosce Ceroni??Se vuoi diffamare qualcuno inventandoti questa balla vai a prendere un personaggio noto!!Cosa avrebbero sperato di ottenere in questo modo??

    Report

    Rispondi

  • cgluschi

    23 Aprile 2011 - 19:07

    Prima di sollecitare il prossimo alla consultazione di un dizionario, convinca il Suo caro babbo a vendere la sua logora giacchetta, cosicché il pover'uomo possa finalmente permettersi di comprarLe un abbecedario. Su tale utile manuale elementare certamente troverà scritto che la "e" finale della congiunzione "né" vuole l'accento acuto e non quello grave. Buona Pasqua.

    Report

    Rispondi

  • gibuizza

    23 Aprile 2011 - 17:05

    Incredibile ma vero, c'è ancora chi crede agli sccop del Fatto! Potrà anche essere fatta una denuncia ma la cosa ridicola è che c'è chi ci crede alle "farloccate" di quei giornalisti. Scommettiamo che Annozero riprenderà la notizia e la arricchirà di particolari violenti e piccanti?

    Report

    Rispondi

  • gitex

    23 Aprile 2011 - 15:03

    il berlusca si ritirerà ed il FQ chiuderà per mancanza di notizie. Pare che, tolti gliarticoli sul berlusca, non rimangono che le previsioni del tempo.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog