Cerca

Libia, Bossi sicuro: "Berlusconi non è mica scemo"

Il Senatùr: "Non vota per far cadere governo". Il premier: "Mozione Lega? Potremmo approvarla o modificarla, ma il senso non cambia"

Libia, Bossi sicuro: "Berlusconi non è mica scemo"
"Trovo che la mozione della Lega possa essere condivisa. Non credo che ci saranno difficoltà per il governo". Silvio Berlusconi, a Milano per l'udienza del processo Mediatrade, si mostra ottimista sulla possibile intesa tra Pdl e Carroccio alla vigilia dell'atteso confronto parlamentare sulla missione in Libia che spacca la maggioranza. "Non credo che ci saranno difficoltà per il governo, la Lega è una componente essenziale della coalizione. Ha presentato una mozione, ho già dichiarato che la trovo una presa di posizione anche ragionevole". Per Berlusconi il Pdl ha due strade: "Potremmo approvarla integralmente oppure modificarla in parte ma il senso della mozione è senz'altro da condividere". Caso chiuso, quindi, anche perché secondo il cavaliere l'alleanza tra Pdl e Lega "non è mai stata in dubbio". E il direttore della Padania Leonardo Boriani, ai microfoni di Radio24, anticipa che con ogni probabilità Berlusconi e Umberto Bossi "si incontreranno oggi"".

MINACCE DAL RAIS - Nei giorni scorsi Gheddafi ha minacciato di portare la guerra in Italia. Parole arrivate qualche ora prima dall'uccisione del numero uno di Al Qaeda Osama Bin Laden che ha fatto innalzare le misure di sicurezza in tutto l'Occidente. Per Berlusconi non c'è alcuna relazione tra le parole di Gheddafi e quanto accaduto in Pakistan. "Credo sia stata una reazione - ha aggiunto a proposito dell'annuncio del Colonnello - di fronte alla delusione che ha dell'Italia a cui è legata dal trattato di amicizia. Quindi non darei a questa dichiarazione importanza".

BOSSI: "BERLUSCONI NON E' SCEMO" - "Berlusconi non è scemo e non vota per far cadere il governo". E' lo stesso Bossi a commentare  in maniera colorita sul voto in Parlamento di domani. Dopo aver incontrato alcuni militanti a Gallarate in una visita a sorpresa lunedì pomeriggio, il leader del Carroccio si è diretto nella sede milanese del partito. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pi.bo42

    03 Maggio 2011 - 11:11

    Ma chi l'avrebbe detto? Il solito Bossi, tanto tuonò che NON piovve. Il solito accordo impacocchiato accompagnato da concessioni e favori reciproci! Che classe politica abbiamo, vedere anche l'appropriatissima critica di Prodi alla sua stessa parte politica! Noi normali cittadini italiani siamo su una barca in condizioni più disperate di quei natanti che arrivano dal nordafrica, possiamo tranquillamente metterci sullo stesso piano: tutti disperati!!!

    Report

    Rispondi

  • Innominato

    03 Maggio 2011 - 11:11

    L'incauto premier calerà di nuovo le braghe, la Lega (ormai romana altro che padana...) si è garantita nuove poltrone, nomine e rassicurazioni politiche su ciò che gli preme, vedi il caso Tremonti. E come se non bastasse Bossi con questa operazione ha attinto ancora più a piene mani nell'elettorato del PDL e pertanto a breve, contabilizzate le amministrative, si presenterà la necessità di un nuovo pedaggio, l'ennesimo. Nel frattempo mentre tutti mangiano a questa nutrita tavola: Lega, respon$abili, RAI, giornali$ti amici o dipendenti, avvocati, con$ulenti, cortigiani, deputati-dipendenti, ammini$tratori locali, portavoce, portabor$e, portazoccole etc. etc. etc. il conto chi lo paga? Noi italioti, ovviamente.

    Report

    Rispondi

  • bluorange

    03 Maggio 2011 - 10:10

    ho 31 anni e fortunatamente ho sempre votato solo la Lega, vorrei dire a tutti coloro che ci credono "dilettanti allo sbaraglio", "razzisti", "ubriaconi da bar", "rozzi,stupidi e volgarotti", di venir qui nella nostra meravigliosa Padania e vedere come siamo, ma non alle 10 del mattino, venite alle 5.30 o alle 6 quando file interminabili di mezzi si muovono sulle strade......... Grazie. Viva la PADANIA. Marino da Bergamo!

    Report

    Rispondi

  • filippoIV

    03 Maggio 2011 - 10:10

    Lei mi fa ricordare la "grande" performance del cavaliere. Si ricorda che qualche tempo fa raccontò una barzelletta ai sindaci? Sì, quella della mela che doveva essere girata per sapere di un altro gusto? L'italia di oggi è come quella mela. Lei dice " Insomma voltiamola come vogliamo, ma il Sud è un peso colossale da sopportare!". Provi a girarla l'italia di oggi e vedrà che risultato! Il grande peso è questo grande statista che racconta barzellette e la compagnia vestita di verde ( che mi ricorda tanto i rivoluzionari Jihadista iraniani ).

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog