Cerca

Prodi bolla il Pd: "Sciacalli. Litigano per eredità Ulivo"

Per i democratici arriva la certificazione di malattia del Professore: "Baruffe per il patrimonio lasciato dal partito"

Prodi bolla il Pd: "Sciacalli. Litigano per eredità Ulivo"
Il Partito Democratico secondo Romano Prodi è un'enrome baruffa. Un caos totale. Un microcosmo dove tutti cercano di fregare gli altri. E se non c'erano particolari dubbi sulla scarsa salute (politica) dei democratici, la 'certificazione' di malattia rilasciata dal Professore fa sempre un certo effetto. "Quando uno è morto - spiega - gli eredi non fanno che litigare, e più grosso è il patrimonio che lascia, e più litigano". Con questa battuta Prodi ha risposto a chi gli chiedeva chi fossero e come si stessero comportando gli eredi politici di quello che fu l'Ulivo.

La sferzante valutazione è arrivata in occasione della presentazione del libro Dove andremo a finire, di Alessandro Barbano, pubblicazione che contiene otto interviste su quello che aspetta il nostro Paese a personalità come Sergio Romano, il guru della sinistra Umberto Eco, Giuliano Amato e Nicola Cabicco. Barbano ha incalzato Prodi sui temi di più stretta attualità, e poi, prevedibile, è giunta la domanda sulla 'eccezionale' parentesi dell'Ulivo. La risposta, questa inattesa, è stata accolta dalla platea - composta soprattutto da studenti - con un forte applauso.

Il professore ha poi spiegato come "il problema è tornare ad avere visioni di lungo periodo, avere un riformismo su temi concreti, a cominciare dal lavoro e dall'immigrazione. Invece nella politica di oggi è tutto concentrato su problemi più stretti, ma che non coinvolgono l'ansia di tutte le famiglie".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Dream

    04 Luglio 2011 - 14:02

    apparentemente si litigano il simbolo...balle!, del simbolo non gliene frega nulla (a me della fiamma che sbrillucica m'interessa :-)) , intereressa solo cio' che il simbolo si porta dietro: il patrimonio! eheheheh!!!

    Report

    Rispondi

  • igna08

    06 Maggio 2011 - 10:10

    La lotta continua e non si sa quando finirà.

    Report

    Rispondi

  • pantera.rosa

    05 Maggio 2011 - 17:05

    Prodi, il premier dell'ultimo governo targato centro sinistra ci ripensa e svela l'amara verità. Urla: sciacalli! , indirizzandosi agli ex alleati in lotta fra loro per un pizzico di visibilità. Ed aggiunge che sono un'accozzaglia che brancola, morde ed allunga le mani per arraffare quel che resta dell'ulivo. Meglio tardi che mai, ,anche se sorprende che un illustre economista,ex democristiano , solo oggi comprenda che senza un progetto condiviso ,è impossibile durare ed accarezzare quelle visioni di ampio respiro che allungano lo sguardo oltre la siepe, il più lontano possibile. Meglio tardi che mai, ripeto. L'autocritica, se onesta, è pur sempre indice di una qualche forma di intelligenza. Forza onorevole Prodi! Attraversi il guado. L'esperienza la metta a profitto per il bene del paese e torni a cavalcare il cavallo rosso. Vedrà che i suoi ex alleati,dopo le sue valutazioni, l'accoglieranno a braccia aperte.

    Report

    Rispondi

  • COLUI

    05 Maggio 2011 - 12:12

    PRODINO...FATTI UN CRODINO..

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog