Cerca

Raid Libia, tiene asse Pdl - Lega: bombe su Bersani

Camera approva mozione. Berlusconi: "Governo solido". Bossi: "Vince il Carroccio. Ce l'ha sempre duro". Si divide l'opposizione

Raid Libia, tiene asse Pdl - Lega: bombe su Bersani
La Camera ha approvato con 309 sì e 294 no la mozione della maggioranza sulla missione in Libia. Prova di compattezza per Pdl e Lega nonostante il tentativo di sgambetto dell'opposizione, che ha votato contro un testo in linea con le direttive del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Aula più omogenea, invece, sulle altre tre mozioni: quella dell'Idv è stata bocciata con 381 no e 20 sì (hanno votato solo i deputati dell'Italia dei valori). Approvati i testi del Pd firmato da Dario Franceschini (260 sì e 21 no) e quello del Terzo Polo, grazie all'astensione della maggioranza.

BERLUSCONI: "CI SI INTENDE SEMPRE" - Silvio Berlusconi ha poi spiegato, nella registrazione della trasmissione Porta a Porta, che i rapporti con Umberto Bossi sono salvi e che di volta in volta vengono messi alla prova da "esigenze elettorali alle quali la Lega è molto sensibile". Ma "alla fine ci si intende". Insomma: "Nessuna incomprensione. Con l'approvazione della mozione sulla Libia - ha proseguito il premier - abbiamo dimostrato ancora, a tutti, la solidità e la coesione della maggioranza contro le forti divisioni dell'opposizione". Quindi "l'asse con Bossi resta saldo, certemente sì, e non c'è mai stato dubbio al riguardo", taglia corto il Cavaliere.

BOSSI: "LA LEGA CE L'HA ANCORA DURO" - Rivendaca la vittoria il leader del Carroccio Umberto Bossi, e lo fa con una metafora che gli è molto cara: "La Lega ha vinto, ce l'abbiamo sempre duro". Esternazione che risuona come uno squillo di tromba per i sostenitori leghisti. L'esautorazione in merito alla questione libica seguita al vertice Berlusconi Sarkozy non era affatto piaciuta al popolo padano. Ma con l'approvazione della mozione, che pone dei sostanziali paletti di tipo temporale e preclude la possibilità di invio di truppe di terra, Bossi ritrova la credibilità perduta presso i suoi.


CICCHITTO: "RAPPORTO MIGLIORA" -
Ottimista fin dalla mattinata si era detto anche il capogruppo alla Camera del Pdl, Fabrizio Cicchitto, intervenuto alla Telefonata di Mattino 5 : "La mia impressione è che il rapporto tra noi e la Lega sia migliorato e consoldiato", ha spiegato al direttore di Libero Maurizio Belpietro. Se la maggiornaza dimostra la sua coesione, non lo stesso si può dire per l'opposizione, che ha modificato all'ultima ora la mozione di Franceschini e si è astenuta sul voto della mozione di Italia dei valori. Una divisione che rischia di portare con sé strascichi pesanti per il Pd e per il suo segretario Pier Luigi Bersani.

BERSANI: "NON CAMBIERA' NULLA" - Un Bersani che è sembrato indispettito dall'esito delle votazioni: "Volete dirci a che cosa è servita precisamente questa pantomima che si è aperta tra Pdl e Lega? Da domani cosa cambia? Con questa vergognosa sceneggiata date un altro colpo alla credibilità dell'Italia. Nella mozione mettete anche la sentenza della Corte Ue sugli immigrati - ha ironizzazo il segretario Pd -. Perché non ci mettete dentro anche le quote latte, i giudici comunisti e le elezioni di Milano, mandate tutto all'Onu e vedete che vi risponde".


IL TESTO - In verità, qualcosa nella missione in Libia cambierà. Il testo della mozione leghista propone almeno due sostanziali novità: tempi certi da comunicare al Parlamento per concludere le azioni militari, in accordo con le organizzazioni internazionali e gli alleati, e razionalizzazione delle missioni internazionali cui l'Italia partecipa per evitare ulteriori aumenti della pressione fiscale. Altri punti chiave sono la scelta di una risoluzione diplomatica per la crisi libica e l'esclusione di una partecipazione futura ad azioni di terra. Sul tavolo ritorna il reato di immigrazione clandestina, riconosciuto la settimana scorsa dalla corte di Giustizia europea  con la decisione di intraprendere ogni iniziativa finalizzata al superamento delle criticità avanzate.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • tigrin della sassetta

    05 Maggio 2011 - 18:06

    Colui che “furbissimamente” confonde le borse di studio con le sporte della spesa e se stesso con un uomo: an tibi abunde personam satis est … evitare ? Qua de causa, aeternum vale! Anima cattiva Nota: come faccio ad esser certo che sia lui?Ovvio: “erutare”, “fogname”, “perchè”, “anzichè”, “piutosto”, “po”, “campa”, “..” in 3 righe!

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    05 Maggio 2011 - 15:03

    Invece di spernacchiare malamente e gratuitamente gli altri, perchè non dà invece una bella ripassata al suo pessimo Italiano ? Sarebbe un esercizio che le gioverebbe di più . Saluti.

    Report

    Rispondi

  • renato del bene

    05 Maggio 2011 - 10:10

    Se ci fossero, sia pure sotto il più rigoroso controllo militare delle Nazioni Unite, gli ingenui che sostengono gli insorti fondamentalisti di Benghazi scoprirebbero che la stragrande maggioranza dei Libici voterebbe per Khaddafi!!! Posso affermarlo in base ad un'ultra quarantennale profonda conoscenza della Libia!!

    Report

    Rispondi

  • COLUI

    05 Maggio 2011 - 07:07

    ma come fa ad erutare fogname da quel cesso che è? perchè non si fa una vita reale, anzichè stare qui tutto il giorno ad insultare?mi sembra piutosto vuota ed acida come persona..si liberi un po del suo ego, viva la vita più serenamente...campa di più..cord.saluti

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog