Cerca

Bossi vs Pisapia: vuole zingaropoli Non è compatibile

Faccia a faccia dopo il Cdm. Umberto vuole un "piano di riforme". Candidato del Pd? "Matto". Poi la smentita

Bossi vs Pisapia: vuole zingaropoli Non è compatibile
L'incontro tanto atteso c'è stato. Umberto Bossi e Silvio Berlusconi hanno discusso faccia a faccia dopo la debacle elettorale a Milano. L'incontro ha seguito il Consiglio dei Ministri, durante il quale il premier ha rassicurato: "L'esecutivo è solido, non ci sono alternative a questo governo". Il Senatùr ha spiegato: "Il summit è andato bene". Poi tutta l'attenzione è stata per Milano: "Si vince. Non la lasciamo a quel matto di Piapia", avrebbe dichiarato. Poi però è arrivata una parziale smentita: "Non ho detto che è matto, ma che il suo progetto non è compatibile con una Milano decente". La rettifica è arrivata a Montecitorio, mentre Bossi conversava con i giornalisti. Il Senatùr ha quindi ribadito: "Pisapia vuole trasformare Milano in una 'zingaropoli', vuole costruire la più grande moschea d'Europa: sono cose incompatibili con Milano".

SUMMIT CON BOSSI - Al CdM, nella mattinata di giovedì, non aveva preso parte il leader della Lega Nord, arrivato in ritardo a Palazzo Chigi, giusto in tempo per il faccia a faccia. Berlusconi fin dall'inizio aveva gettato acqua sul fuoco: "Ora vedo Bossi, l'ho sentito ieri. Tranquilli, con lui va tutto bene". Parole poi confermate dal numero uno del Carroccio: "E' andata bene", ha tagliato corto con i cronisti che, al termine dell'incontro durato circa un'ora, gli chiedevano quali fossero le sue sensazioni. Il governo deve insomma andare avanti, ma Bossi esige le riforme: "Serve un progetto di cambiamento". Chi ha chiesto al Senatùr se riuscisse a imaginarsi il ministro dell'Economia alla presidenza del Consiglio si è sentito rispondere: "Mi sembra che Tremonti è il primo che non accetterebbe"

"MILANO MAI UNA ZINGAROPOLI" - Su Milano Bossi non ha dubbi: vincerà Letizia Moratti. Sicuramente. Perché i milanesi - ha espresso la sua idea per la prima volta in mattinata - non lasceranno vincere "un matto che vuole trasformare la città in una zingaropoli, riempirla di clandestini e moschee". Concetto poi ridabito in serata. Quindi Bossi ha assicurato il massimo impegno della Lega Nord per la campagna elettorale: il contributo del Carroccio può essere decisivo. "La Lega si impegnerà e darà battaglia - ha assicurato -: non abbandoneremo la città nelle mani di questa gente".

VERIFICA IN AULA - Al tavolo su cui si è svolto l'atteso incontro erano seduti anche Giulio Tremonti e Roberto Calderoli. Il summit si è svolto nello studio del presidente del Consiglio a Palazzo Chigi. Bossi ha risposto anche ai cronisti che gli chiedevano un commento sulla verifica della maggioranza chiesta da Giorgio Napolitano dopo l'ingresso dei Responsabili in veste di sottosegretari. La verifica si terrà dopo i ballottaggi: "Ne abbiamo già fatte tante, ma se lo chiede Napolitano va bene. E' lui il capo", ha spiegato Bossi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ciannosecco

    21 Maggio 2011 - 17:05

    Quasi quasi ,lo invito alla cena sociale del forum,così tanto per guardarci tutti in faccia e a fine cena un paio di " mischie" in amicizia.Aiuta a digerire.Ciao tigrin.

    Report

    Rispondi

  • tigrin della sassetta

    21 Maggio 2011 - 17:05

    ma il fatto è che mi sono francamente rotto delle mezze p... sbruffone con la minacciuzza facile e non sono riuscito a scherzarci su più di tanto. Ma ora sorridiamo: pare che gli amici di Mignatta 1 (quello, tanto per inquadrare la lucidità del soggetto, che riferisce il fatterello del nonnetto cibbista Paolino vs. Ventosa di Striscia nell’aprile 2009 come una storia degli anni 80), siano ferocissimi, difatti mi trema tutto il sottanino per il terrore. Devono essere quei "veri compagni" della cui visita il cotica minacciava (se stesso vestito da) Tamerlano e probabilmente anche i "partigiani del nuovo millennio" evocati da Era il saprofago sono sempre loro. Intanto stiamo a vedere se il prode Mignatta 1 vuole davvero venire a farmi visita o se è un gemellino di upilu cacas8. Sai, purtroppo di faccende più o meno del genere ne ho già un paio (oltretutto non è che io risulti precisamente una virgo intemerata) con le conseguenze in lavorazione al tribunale e un po’ mi preoccupano le … spese legali: aspettiamo sviluppi. Cordialità. Anima cattiva

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    20 Maggio 2011 - 19:07

    Non ti esporre più di tanto , ci sono dei camionisti in giro abbastanza feroci.Almeno così mi ha detto Mignotta1

    Report

    Rispondi

  • tigrin della sassetta

    20 Maggio 2011 - 19:07

    in merito al finalino sulla moltitudine che Pitale Urlante ha sfoderato credendosi Matteo (V, 1-12: “videns autem turbas, ascendit in montem … “. Te l’ho detto che è un caso clinico!) fra Cafarnao ed il Mare di Galilea. Anche fingendo per assurdo di credere alle sue baggianate, resta pur vero che “Se un milione di persone crede ad una cosa idiota, non per questo la cosa cessa di essere tale” (Anatole France). Cordialità. Anima cattiva

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog