Cerca

"Ministeri al Nord". Il Cav con Bossi. Bocchino insulta

Il Senatùr: "A Milano due sedi decentrate". Berlusconi: "Ne abbiamo parlato". Italo: "Sciocchezze". Alemanno: "Spot elettorale"

"Ministeri al Nord". Il Cav con Bossi. Bocchino insulta
La promessa elettorale col botto del Pdl annunciata da Roberto Calderoli si potrebbe essere finalmente materializzata. Umberto Bossi annuncia lo spostamento di almeno due ministeri a Milano e il sindaco di Roma Gianni Alemanno gli risponde secco: "Tutte balle". Vecchie ruggini tra statalisti e federalisti o semplici tornaconti locali? Può darsi, ma la parola fine la mette, come sempre, il premier Silvio Berlusconi: "Con Bossi abbiamo pensato al decentramento dei ministeri". Con buona pace di Alemanno.

LA PROMESSA COL BOTTO - Bossi, promettendo pieno sostegno della Lega a Milano contro Pisapia, ha poi calato gli assi. Il decentramento di alcuni ministeri e una diminuzione della pressione fiscale sono, secondo il leader del Carroccio, "tutte e due cose possibili". Certo è che "dobbiamo portare i ministeri a Milano e penso ne arriveranno due", quasi certamente quelli della Semplifcazione normativa e delle Riforme. Apriti cielo. "Le promesse della Lega di spostare i ministeri al Nord sono pure balle", ha tuonato Gianni Alemanno. Il sindaco capitolino ha assicurato "di aver ricevuto garanzie assolute sulla permanenza nelle sedi della capitale dal premier e dai capigruppo Pdl, da tutte le realtà governative che rispondono al Pdl". Insomma, nemmeno il rischio di perdere Milano placa le polemiche tra Pdl e Lega.

ITALO ALLA CARICA - A Italo Bocchino non par vero di potersi tuffare su una polemica interna al Pdl. E così il falco di Fli, numero 2 di Gianfranco Fini, va alla carica e definisce le parole di Bossi e Berlusconi "annunci stupidi e inutili": "Mentre le agenzie di rating internazionale allertano il mondo economico e finanziario sulle difficoltà che l'Italia si trova davanti, il governo di Berlusconi e Bossi risponde con un provvedimento con cui la prossima settimana si sposteranno tre ministeri, portandoli via dalla Capitale per insediarli a Milano e Napoli in cerca di voti per i ballottaggi". "Tutto ciò - prosegue la nota di Bocchinino - denota un comportamento anti-istituzionale che depaupera il ruolo di Roma Capitale e apre tre inutili sedi che saranno dei duplicati e quindi fonti di ulteriori spese e sprechi".

L'IMPEGNO DI UMBERTO - Tutto questo mentre proprio Bossi è sceso in campo in prima persona per spingere La Moratt. "Sì, mi impegnerò contro Pisapia, perché rischia di trasformare Milano in una zingaropoli". "Farò almeno un comizio" a Milano la prossima settimana in vista del voto decisivo del 29 e 30 maggio. "Pisapia - ha aggiunto Bossi - vuole aumentare i campi rom e costruire la moschea più grande d'Europa. La Lega non può permettersi di mandare Milano a scatafascio".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • just69

    23 Maggio 2011 - 13:01

    ma da residente nella e della Capitale dico anzi esclamo "Magari!" anzi alla romana "Magara!": meno traffico, meno smog, più parcheggi, più posti sulla metropolitana...

    Report

    Rispondi

  • perlod

    23 Maggio 2011 - 11:11

    il senatur unitamente al cavaliere sono convinti che, gli italiani in generale ed i milanesi in particolare, siano ancora disposti a farsi prendere per i fondelli spaventadoli con la storia di zingaropoli ect. . Una sola considerazione: quando comincerete a fare i seri !!!!.....

    Report

    Rispondi

  • ubik

    23 Maggio 2011 - 09:09

    se devo andare a lavorare a milano devo fare la valigia... :)

    Report

    Rispondi

  • george1257

    23 Maggio 2011 - 08:08

    Per usare dei eufemismi ,definisco questa proposta ridicola e patetica. Ma come , è arcinoto a tutti quali sono i costi esorbitanti che i ministeri producono a carico della società, e adesso solo per cercare di raddrizzare una situazione elettorale negativa ,si promette di impiantare a Milano delle succursali di qualche dicastero, ..........magari per offrire lavoro a qualche altra nipote di Mubarak. Fateci un grande favore,.......toglietevi dalle p......le.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog