Cerca

Se i bimbi cantano: "Berlusconi sei un nano faccia di cacca"

Dopo il Palasharp, spopola sul web il coro delle 'voci bianche' anti-Cav. E i genitori 'rossi' gongolano /VIDEO

Se i bimbi cantano: "Berlusconi sei un nano faccia di cacca"
Vi ricordate il 13enne del Palasharp che a febbraio parlò al convegno milanese di Libertà e Giustizia? In confronto alla nuova strumentalizzazione di bambini in funzione anti-Berlusconi, l'apparizione di Giovanni sembra oggi un apprezzabile esempio di impegno civico. Basta dare un'occhiata su LiberoTv al filmato "Il country del cavaliere nano". Per motivi di privacy, abbiamo pixellato i volti dei bambini coinvolti nello stornelletto assai poco infantile e ancor meno educato. A dar voce alla canzoncina musical-politica-pecoreccia è il produttore Gianni Tirelli, sul sito kidsrevolution.it che si autodefinisce un "progetto aperto e libero". Libero, sì. Di mettere in bocca a ragazzini parolacce e insulti. Naturalmente indirizzati a Berlusconi.


"Tua moglie ti ha lasciato perché dici le bugie e poi che sei malato e fai le porcherie ma noi bambini non vogliamo un padre come te". E ancora: "Fai la cacca in una mano e poi datti una sberla, faccia di merda, faccia di merda, faccia di merda, sei un buffone...". In riprese amatoriali, tra studi di registrazioni e tinelli di casa, il coro improvvisato si esibisce nella filastrocca. Evidentemente, con il nulla osta dei genitori. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fabioinca

    19 Dicembre 2012 - 07:07

    han fatto bene le mamme. così i figli sanno distinguere la cacca dalle persone oneste!

    Report

    Rispondi

  • smetre

    08 Giugno 2011 - 17:05

    Altro che educazione, al rispetto delle persone e della libertà siamo dopo la Cina, abbiamo quasi mezza Italia di C... ROSSI IMPRODUCENTI.

    Report

    Rispondi

  • Barbadifrate

    08 Giugno 2011 - 15:03

    Sproloquiano tanto di bunga bunga. L'autore di questa schifezza e i genitori di questi bimbi sono peggio delle prostitute. Le prostitute vendono il loro corpo. Questi esseri, vendono l'innocenza dei loro figli insegnandogli insulti e parolacce. Spero che col tempo, raccolgano ciò che stanno seminando. Mi dispiace solo per i piccoli. 2000 anni fa, Uno, che poi hanno crocifisso, ha detto pressapoco così: "chi reca scandalo ai bimbi è meglio che si leghi una macina al collo e si getti nel mare". Anche far cantare queste cose è scandalo. Vergogna.

    Report

    Rispondi

  • Baronedel Carretto

    08 Giugno 2011 - 11:11

    Roba da comunisti!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog