Cerca

Frattini aziona l'allarme: "Pdl, rischio balcanizzazione"

Il ministro degli Esteri: "Alfano però porrà fine alle quote, alle correnti e ai gruppi. Le primarie? Idea mia: lo dissi al Cav 3 mesi fa"

Frattini aziona l'allarme: "Pdl, rischio balcanizzazione"
Secondo il ministro degli Esteri, Franco Frattini, il Pdl è "a rischio balcanizzazione". L'allerta viene lanciata in un intervista riportata dalle colonne del quotidiano La Stampa. Frattini argomenta: "Siamo ben consapevoli di aver perso elezioni amministrative, non politiche, e che per tornare a vincere occorre una reazione in tempi stretti.

"Faremo la riforma fiscale" - Secondo il ministro, "il governo ha confermato gli obiettivi macroeconomici" e "gli impegni con l'Europa saranno rispettati". Poi ha aggiunto: "Ci sarà una riforma fiscale e sarà non solo di forma e procedura. Spero si faccia subito il Piano per il Sud". Per quel che riguarda il rapporto con la Lega Nord, il titolare della Farnesina si è detto siscuro che l'impegno del Carroccio "nella maggioranza e nel governo continua". Berlusconi e Bossi, ha sottolineato, sono "due leader che hanno avuto entrambi un risultato egualmente negativo nelle ultime elezioni amministrative. Anche per questo non hanno interessi divergenti. E anche per questo il governo va avanti".

"Primarie? Una mia idea?" - Frattini, dunque, esclude totalmente l'ipotesi governo tecnico, che viene definito "un fallimento politico per Berlusconi e Bossi", nonostante resti in piedi il "rischio balcanizzazione del Pdl". Per il titolare della Farnesina, però, "Alfano porrà fine alle quote 70-30 con gli ex An, e a correnti e a gruppi. Io parlavo di un direttorio, lui costruirà una nuova rappresentatività attorno ai tre coordinatori, una squadra". Quindi una battuta sulla campagna di Libero, quella delle primarie, alle quali Frattini si dice favorevole: "Sono stato il primo a parlarne a Berlusconi, tre mesi fa", ha concluso.
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • carla-fi

    08 Giugno 2011 - 15:03

    Se Frattini non fosse subito corso a braccetto di Sarkosy per fare la guerra alla Libia, solo per farsi notare ora il governo e il Pdl starebbero meglio, da elettrice di centrodestra invito Frattini a pensare alla politica estera e di lasciare ad occuparsi del partito,Alfano!!!!

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    07 Giugno 2011 - 21:09

    Perchè Fratin non ci ricorda quando dovrebbe terminare il nostro intervento in Libia? Mi pare fosse lui ad aver tranquillizzato gli italiani ( e la Lega). Che manica di buffoni!

    Report

    Rispondi

  • nilo01

    07 Giugno 2011 - 19:07

    frattini è come quell'altro, quando parla lo fa a sua insaputa

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    07 Giugno 2011 - 19:07

    Come già ebbi a scrivere: voilà Franco Fratin, le ministre du rien! E pensare che come attore di fotoromanzi avrebbe fatto impallidire Gasparri (Franco, non quello del Pdl)!!!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti