Cerca

Referendum, la Lega non vota. Le urne per abrogare il Cav

Reguzzoni: "Però diamo libertà di coscienza". Formigoni: "Legittima l'astensione". Romani: "Risultato inutile". Il senso del voto è un altro

Referendum, la Lega non vota. Le urne per abrogare il Cav
Dalla Lega "libertà di coscienza" sul voto al referendum del 12 e 13 giugno, anche se "Bossi non adrà a votare". E' l'annuncio di Marco Reguzzoni, capogruppo del Carroccio alla Camera. Parole 'pesanti' che si aggiungono ai vari annunci a ridosso della consultazione popolare di domenica e lunedì. La corsa, soprattutto nella maggioranza, è alla sconfitta del quorum anche perché, come ha scritto Fausto Carioti su Libero di mercoledì, il senso del voto è uno solo: abrogare il Cavaliere.

 "Sappiano i cittadini che non vi è alcun obbligo di legge di votare i referendum", scrive il governatore della Lombardia Roberto Formigoni in una lettera inviata al Corriere della Sera. Diritto di voto sì, dunque, e non dovere civico come nel caso delle elezioni politiche o amministrative. Anche il governo si schiera per l'astensione. Il ministro per gli Affari regionali Raffaele Fitto spiega: "Non andare a votare, in questo caso, è una modalità legittima, forse l'unica, per far prevalere un risultato piuttosto che un altro". In particolare il ministro si concentra sui due quesiti sull'acqua: "Rifletterò fino alla fine su come comportarmi - continua - ma poi credo che non andrò a votare". "Ma quale privatizzazione - si scalda Fitto -. Non privatizziamo nulla ma liberalizziamo i servizi pubblici locali. Abbiamo messo regole che consentono una corretta concorrenza in settori fondamentali per la qualità di vita dei cittadini". Per il ministro dello Sviluppo economico Paolo Romani il referendum è "inutile o quasi", almeno per il quesito sulle centrali nucleari: "Io pensavo, e sono convinto di averlo fatto, di aver abrogato la legge che consentiva al nostro Paese il ritorno al nucleare, quindi andiamo a fare un referendum su un argomento che il governo ha già risolto, per quanto mi riguarda il quesito referendario sul nucleare è dall'esito inutile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ConteZero

    12 Giugno 2011 - 15:03

    E'pieno di gente che continua a ripetere (su venti articoli, venti volte per articolo) che non andrà a votare. Io per quel che riguarda me, c'andrò fra poco con mia moglie... ma lo dico una volta sola. Capisco che sentirsi opinion leader sia figo, ma ammorbare i commenti con la propria intenzione di NON-voto è abbastanza triste. Sia chiaro che varrebbe anche per chi va a votare, ma in generale qui di gente che va a votare ne vedo poca.

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    09 Giugno 2011 - 20:08

    Ammazza ,sora mia , e meno male che non ti pigliava la crisi isterica,cosa volevi fare ,me lo volevi mozzicà?

    Report

    Rispondi

  • giulietta50

    09 Giugno 2011 - 19:07

    A Roma si dice: quanno ce vo' ce vo'!

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    09 Giugno 2011 - 19:07

    guardando i risultati delle passate elezioni, eri straconvinto di stravincere anche queste ultime. La botta è stata grossa; stai uscendo dallo stordimento?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog