Cerca

Forza Roma e Forza del Sud minacciano il Carroccio

Centrodestra a trazione meridionale? Monito di Alemanno: "Niente scherzi da Pontida". Micciché: "Noi con il Pd? Perchè no..."

Forza Roma e Forza del Sud minacciano il Carroccio
Centrodestra a trazione nordista? Non più. Almeno a giudicare dai bollori di alcuni tra i papaveri della maggioranza decisamente agli antipodi rispetto a Bossi. Il primo a innescare la resistenza al Carroccio è stato, da qualche settimana, il sindaco di Roma Gianni Alemanno. "Siamo d'accordo con il federalismo e il decentramento, ma siamo contrari a sventrare la capitale", ha detto mercoledì mattina a proposito del trasferimento dei ministeri al Nord.

Gli anti-Pontida - Polemica innescata dal verde Calderoli e rinfocolata, giorno dopo giorno, dall'ex An. Martedì, per esempio, Alemanno ha avvertito il Carroccio: "Da Pontida non accettiamo scherzi o provocazioni, altrimenti la reazione sarà durissima. Anche il Lazio può porre condizioni". Il guaio, per Berlusconi e Bossi, è che non esiste solo la fazione "Forza Roma". La squadra di consiglieri, deputati, senatori e sottosegretari eletti nel Lazio col Pdl che non intendono farsi dettare l'agenda politica dai padani ("Vogliamo strutturare il partito, perché qui c’è una classe dirigente non imposta dall'alto, ma capace, e non vogliamo più farci mettere i piedi in testa. Altrimenti reagiremo compatti", fanno sapere) rischia di aggiungersi anche la Lega Sud di Gianfranco Miccichè.

Come Cito? - Il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, ex Forza Italia e Pdl e fresco di approdo al gruppo misto. Miccichè sta lavorando ad un nuovo soggetto politico dal nome evocativo: Forza del Sud, quasi una rinascita dell'utopia leghista-meridionalista del folkloristico ex sindaco di Taranto Giancarlo Cito negli anni Novanta. Con la differenza che Miccichè è disposto ad allearsi anche col Pd: "Alle attuali condizioni mi sembra difficile - premette il sottosegretario - ma con una nuova legge elettorale non lo escludo affatto. Per il Sud siamo pronti ad allearci anche con il diavolo". Umberto e Silvio sono avvisati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • pongid

    16 Giugno 2011 - 21:09

    TOGLITEVI UNA CURIOSITA':FATE ESAMINARE I DUE SOGGETTI DA UN ESPERO DI FISIOGNOMICA.E' VERO CHE NON VIENE ACCETTATA COME SCIENZA,MA AIUTA. AFFIDERESTE A QUEI DUE LA GESTIONE DEI POCHI RISPARMI CHE POSSEDETE?

    Report

    Rispondi

  • blues188

    16 Giugno 2011 - 08:08

    Magari!! Ma la somma di due falliti non fa il miracolo di uno tutto intero e saggio

    Report

    Rispondi

  • ITALYA LIBERA

    16 Giugno 2011 - 07:07

    Caro Onorevole Miccichè, noi siamo già regione autonoma in tutto basta solo che si applicano le leggi che abbiamo ad iniziare a far pagare meno la benzina al polo siciliano che gli spetta di diritto...e poi pensiamo a rendere la regione veramente federale cosi il nord la smette di dire le solite frequacce, tanto loro se non fosse stato per le braccia del sud sarebbe oggi peggio del terzo mondo.....magari poi in vacanza andranno al mare di qualche bella piscina o della loro bagno....la Segreteria di Italia Libera

    Report

    Rispondi

  • raucher

    15 Giugno 2011 - 20:08

    Dai, fate la secessione, che liberazione sarebbe dopo 150 anni! Un bel divorzio consensuale capita nelle migliori famiglie, dove è lo scandalo? vedi Repubblica Ceca e Slovacchia.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog