Cerca

Cav a lezione da alpino ferito: "Basta clima da guerra civile"

Il premier all'ospedale di Niguarda incontra anche tre ribelli libici: "Abbiamo bisogno di cure". E lui: "Me ne occuperò personalmente"

Cav a lezione da alpino ferito: "Basta clima da guerra civile"
Arriva in elicottero e con un'ora e mezza di ritardo, in abito blu, camicia di fuori e collo allentato. Silvio Berlusconi appare un po'sottotono. Ad attenderlo c'è la ressa, di giornalisti soprattutto. Da lui ci si aspetta qualche parola su Pontida, ma il Cav lascia a bocca asciutta e sul il "pratone" ha poco da dire. Berlusconi ha fatto visita ieri a Luca Barisonzi, il giovane Caporale degli Alpini colpito a gennaio in Afghanistan. Ha appena 21 anni, ha perso gambe e braccia nell’attentato ed è bloccato in un letto d’ospedale. Ogni giorno affronta una lunga quanto complessa terapia riabilitativa. Per facilitare il recupero del cammino, l’Unità Spinale del nosocomio vuole acquistare un robot che aiuti lui e tutti coloro che hanno subito lesioni al midollo spinale. Si chiama Lokomat e costa 390 mila euro. Si vocifera che il premier sia lì per contribuire all’acquisto della macchina. Si vocifera che Publitalia farà una donazione di 50 mila euro e che un'altra ne farà lo stesso Berlusconi. Solo voci, ma d'altronde la beneficenza si fa ma non si dice.
Prima di incontrare l’alpino, il premier è fermato nell’atrio da tre ragazzi. Sono ribelli libici e tra loro c'è un colonnello su una sedia a rotelle. Chiedono aiuto al Cav perché l'uomo rischia di essere rimpatriato senza aver terminato le cure. Una sorte, questa, che è già toccata ad altri connazionali. Sono una ventina, spiegano, chiedono di poter terminare la riabilitazione prima di far ritorno in Libia. E lui li rassicura: "Ora me ne occuperò io direttamente". Poi, sale da Luca. L'incontro dura circa trenta minuti. "Sono rimasto impressionato dalla sua forza di volontà e dall’attaccamento al Corpo degli alpini - ha raccontato ai cronisti -. Mi ha detto che, come italiano, è consapevole di avere reso un grande servigio al Paese e che ha accettato di andare in Afghanistan per difendere la pace di tutti". Un senso dello Stato che verrà ripagato con la promessa che tutti si aspettano: "L’Ospedale avrà un macchinario per garantire le necessarie cure a Luca Barisonzi". Berlusconi, ieri, pareva proprio non aver alcuna voglia di parlare di politica. E' rimasto solo qualche minuto davanti ai microfoni, provando anche a defilarsi senza lasciare un commento alla giornata. Poche parole ma che lasciano poco ad intendere: "Dovremmo guardare più spesso a chi soffre e trarre degli insegnamenti per essere più in pace l’uno con l’altro e per cercare di procedere nel governo della cosa comune senza una dialettica eccessiva o addirittura in un clima da guerra civile come purtroppo qualche volta succede".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • kajo

    28 Dicembre 2011 - 18:06

    Un pò di spazio per un giusto Vorrei si santificasse questo Natale, già contrassegnato da roboanti proclami all’unità nazionale ed alla riscossa contro l’avverso fato della crisi, nell’aura delle semplici parole di un giovane valoroso che sembra essere disceso su questo sciagurato pianeta Italia da una lontana galassia. Luca Barisonzi, alpino pavese di soli 20 anni rimasto ferito in Afghanistan il 18 gennaio e che trascorrerà il resto della sua lunga vita su una sedia a rotelle. “ Rifarei tutto per il mio paese” ha dichiarato in questi giorni e sul futuro che lo attende :“ Cercherò di rendermelo migliore perché per un Alpino nulla è impossibile! ” Spero che altri teneri e meno teneri virgulti in servizio permanente effettivo impegnati, senza rischio alcuno, a contestare senza costrutto per strada e nelle aule parlamentari provino almeno un minimo di vergogna!

    Report

    Rispondi

  • Cesare Infedele

    20 Giugno 2011 - 22:10

    Questo è il Berlusca che mi piace. Promette aiuto ma senza farlo sapere ai 4 venti, al contrario di un attrice americana che invece vuole farsi prendere le impronte per mettersi a paro degli immigrati ecc ecc Ma va la!!!!

    Report

    Rispondi

  • guidoboc

    20 Giugno 2011 - 15:03

    Lei e' una brava persona.

    Report

    Rispondi

  • degrel0

    20 Giugno 2011 - 10:10

    ...mezze figure per non parlare dell'opposizione!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog