Cerca

Buttiglione è pazzo. "Con le donne io meglio di Silvio". Rocco spiega: "So conquistare. Il Cavaliere ha paura"

Il nuovo idolo delle donne si sbilancia su 'A'. "Il bunga bunga? Una reazione al dolore per Veronica"

Buttiglione è pazzo. "Con le donne io meglio di Silvio". Rocco spiega: "So conquistare. Il Cavaliere ha paura"
"Io so corteggiare, Berlusconi no; e posso dimostrarglielo in qualsiasi momento". Parola di Vittorio Sgarbi? No, questa volta a mostrare la ruota da pavone è un insospettabile tombeur des femmes, Rocco Buttiglione. L'ultra-cattolico, il paradigma del centrismo anche un po' bigotto si sbottona e lancia il guanto di sfida al seduttore per antonomasia degli ultimi 20 anni della politica italiana.

In un'intervista a tutto campo su A, in edicola mercoledì, l'esponente Udc si lascia andare. Prima, da fine psicologo, delinea le motivazioni dei comportamenti del premier: "Silvio ha amato sinceramente la moglie e la rottura è stato un trauma profondo che ha cercato di superare nel modo peggiore. Il bunga bunga è stato la risposta al dolore. Io l'ho ascoltato parlare di Veronica: non la vedeva come un oggetto sessuale, era la donna della vita, la madre dei suoi figli...". Insomma, il Cav ha perso il suo solo grande amore e, spiega Buttiglione, "se uno lo dimentica e se lo lascia sfuggire, la vita perde luminosità, diventa opaca, forse triste". Infatti, prosegue Rocco, Silvio "non ricorda più come si ama. Anzi, con scelte e parole, ha appiccato un incendio nella società. I giovani ripetono quasi con orgoglio: 'Amo le donne come Berlusconi'. Beh, quello non è amare le donne. Amare è imparare a 'leggere' la loro testa, i loro sentimenti, le loro sensazioni, i loro stati d'animo. Il premier ha una maledetta paura del mondo femminile. Le barzellette, le piccole volgarità, gli apprezzamenti da bar dello sport sono solo un modo per sfuggire l'impatto profondo con quell'universo. Ma più uno fa il gradasso, più uno tenta di ridurre la donna ad oggetto sessuale più vuol dire che si sente insicuro, incapace di gestire la situazione".

Buttiglione, rapito dall'estasi amorosa, si concede anche una dichiarazione fatta e finita per Beatrice Lorenzini (Pdl), la sua deputata preferita: "L'ho conquistata con un versetto di Jan Lechon, un poeta polacco: 'Non c'è né cielo né terra, né vette né abissi, c'è solo Beatrice'". Il Parlamento, però, non è un postribolo in cui le onorevoli entrano dopo essere passate da qualche altra camera: "Magari in qualche caso sarà pure vero, ma così pagano tutte e Silvio non ha mai battuto i pugni sul tavolo, non ha mai detto basta. Non lo fa lui? Allora lo faccio io. Certo a una come Beatrice non servono difese: è intelligente, ha testa, ha qualità, ha personalità. È come lei tante, tantissime donne del Pdl".

Ultima nota, più seria, sull'omosessualità. Un tema che ha attirato verso Buttiglione tante critiche da sinistra."Sul piano politico e giuridico sono per la non discriminazione, ma su quello morale penso quello che pensa la Chiesa cattolica: l'omosessualità è un disordine morale. Se Dio ti ha dato un corpo da maschio non potrai mai essere donna. Non potrai mai avere una gravidanza. E fare finta di essere quello che non sei non ti fa stare bene, perdi una vita in cambio di una finzione".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • futuro libero

    29 Giugno 2011 - 11:11

    forse saprai come corteggiare ma io preferisco Berlusconi, almeno mi divertirei.

    Report

    Rispondi

  • marc2001

    29 Giugno 2011 - 11:11

    il bottiglione deve aver bevuto più del solito!!!

    Report

    Rispondi

  • Free2010

    29 Giugno 2011 - 11:11

    Buttiglione dice che chi è nato maschio non potrà mai essere donna. Con queste parole dimostra di non sapere neanche di cosa sta parlando. I gay e le lesbiche non hanno alcun desiderio di cambiare sesso, il "filosofo" Buttiglione (dopo anni di sparate anti-gay) non ha ancora capito la differenza tra omosessuali e transgender. Quando si dice il livello della classe politica italiana…

    Report

    Rispondi

  • charmant2

    29 Giugno 2011 - 11:11

    Assolutamente non voglio offendere l'On Buttiglione. Ma se costui non fosse avvolto nell'aureola del Filosofo (ma quale filosofo!?), se non fosse Onorevole, se non percepisse un invidiato stipendio, mi sapete dire se,senza offesa,un metalmeccanico con i bicipiti top,amatore spontaneo senza sovrastture cerebro-intellettuali,non varrebbe,come uome,dieci volte di più di un balbuziente,chè tale sembra,quando esterna qualcosa studiata sin dal giorno prima? Suvvia. In politica,se non fosse appoggiato dalle curie,starebbe a casa da un pezzo,magari a fare il baciapile o a servir messa. Se ho offeso qualcuno,chiedo sinceramente venia,ma continuo a credere che la sincerità di sentimento e non l'ipocrisia,siano il miele della vita. Pertanto pretendo di essere assolto.Amen.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog