Cerca

P4, centrodestra scarica Papa: verso autorizzazione arresto

La Russa: "Niente vincoli" su autorizzazione a procedere contro deputato Pdl. Lega Nord: "Noi per il sì". Voto slitta al prossimo 6 luglio

P4, centrodestra scarica Papa: verso autorizzazione arresto
Alfonso Papa sulle montagne russe. Prima la boccata d'aria: la Giunta per le Autorizzazioni a procedere della Camera ha deciso un rinvio del voto sul caso del deputato Pdl coinvolto nell'inchiesta P4. Poi la bordata di Umberto Bossi: il leader Leghista, a chi gli chiedeva se il Carroccio è a favore delle richiesta di arresto del deputato avanzata dalla toghe di Napoli, ha risposto: "Penso di sì". Una scelta, quella della Lega Nord, in linea con quella del Terzo Polo, che martedì ha annunciato il suo sì all'autorizzazione a procedere.

Niente vincoli - Che la maggioranza stia pensando di scariacre Papa lo dimostrano anche le parole di Ignazio La Russa. Il ministro della Difesa e coordinatore del Pdl ha chiarito che "non c'è un vincolo di maggioranza" per il voto in Giunta. "Non è mai connesso ad un vincolo di maggioranza, anche se poi per prassi spesso questo accade". Tuttavia, puntualizza, "nessuno può lamentarsi" se non si vota per schieramento in questi casi. Come dire: Papa può già tremare.

Rinvio del voto - L'organismo di Montecitorio, come detto, si è aggiornato a mercoledì prossimo dopo aver ascoltato la relazione di Francesco Paolo Sisto (Pdl), molto critico nei confronti dei pm napoletani che hanno chiesto l'arresto dell'onorevole: "Nei confronti di Papa ci sono stati pedinamenti, intercettazioni, foto. Dobbiamo tenere conto di questi parametri, molto gravi, e del fatto che le esigenze cautelari non sono calibrate", ha detto Sisto sostenendo la tesi del 'fumus persecutionis'. Il relatore ha anche chiesto di acquisire le 16mila pagine dell'inchiesta: "In Giunta dobbiamo andare avanti un po' per atti e un po' per la stampa. Un paradosso".

Le reazioni - Una relazione "convincente", l'ha definita Enrico Costa (Pdl), "Desolante" per Federico Palomba (Idv). "Le prove sono consistenti, non si vede 'fumus persecutionis'", ha sottolineato l'Udc Pierluigi Mantini". "Il Pd è per concedere l'autorizzazione. Il Gip è stato rigoroso nel valutare i fatti", ha sentenziato la capogruppo democratica Manuela Samperi. La Giunta dovrà trasmettere gli atti alla presidenza della Camera entro 15 giorni. Carmelo Briguglio, vicepresidente vicario dei deputati Fli, ha poi chiesto il "voto a scrutinio palese e non segreto, in modo che ciascuno possa motivare pubblicamente il proprio voto e la propria posizione. Tutte le forze politiche e ciascun deputato potranno assumersi le proprie responsabilità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    29 Giugno 2011 - 22:10

    La P4 anziché la P38: onorevole, Le é andata bene....

    Report

    Rispondi

  • perfido

    29 Giugno 2011 - 21:09

    A Napoli, purtroppo si sà, manca il lavoro. Ci sono invece persone che, pur avendo un lavoro, cercano di arrotondare con l'nventiva. Non è facile. Non voglio biasimare nessuno, nè tantomeno difendere. Dico soltanto che, si deve rispettare l'ordine alfabetico, per far sì che si faccia pulizia totale: prima della lettera "P", ci sono le lettere A)B)C)D)E)F)G)H)I)L)M)N)O), ciò per quanto riguarda la categoria dei magistrati. A seguire, si potrebbe già iniziare un'altra "pesca", e così via. Non conosco PAPA, però mi lascia pensare che sia un "ladro di polli", altri suoi colleghi, trattano: fallimenti, aste, ecc.., quelli si che sono magistrati. Saluti.

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    29 Giugno 2011 - 18:06

    Quando arrestano un magistrato è sempre un giorno lieto.

    Report

    Rispondi

  • Marco40

    29 Giugno 2011 - 18:06

    pensava di farla franca.Ha fatto male i suoi conti,o,li ha fatti troppo bene.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog